Dybala, Zaniolo e Luis Alberto, un altro stop, Quagliarella acciaccato, ansia Bremer, chi recupera Pioli?

A rivelare l'entità dell'infortunio di Dybala è stato lo stesso Allegri, che al termine della partita ha detto: Purtroppo abbiamo rischiato e ora vediamo cosa c’è. Un legame col cambio in Champions? Sicuramente. Mercoledì era uscito per un affaticamento, sembrava che stesse bene ma non era così”.  Si tratta quindi di un risentimento muscolare alla coscia destra, che terrà La Joya lontano dal terreno di gioco almeno fino a fine anno. L'argentino rivedrà il terreno di gioco direttamente nel 2022, c'è ancora da capire quando. La Juventus, infatti, non ha ancora comunicato l'esito degli esami e i reali tempi di recupero, ma il classe 1993 sarà sicuramente assente contro Bologna e Cagliari. L'obiettivo sarebbe rivederlo in campo per il big match del 6 gennaio contro il Napoli o per quello successivo contro la Roma del 9 gennaio.

 

Nessuna lesione all'adduttore, ma Nicolò Zaniolo sarà ugualmente costretto a rimanere fermo ai box per i prossimi 5-6 giorni. È quanto emerso dagli esami strumentali ai quali si è sottoposto oggi il talento della Roma all'indomani della vittoria della squadra di Mourinho in trasferta contro il Cska Sofia.

 

Luis Alberto  è rimasto a riposo ieri per un risentimento muscolare, non si è allenato nemmeno ieri saltando la rifinitura non facendo così parte dei convocati anti-Sassuolo. Andrà valutato alla ripresa con esami strumentali.

 

sadSCOPRI TUTTI GLI INFORTUNATI DI SERIE A

 

Fabio Quagliarella ha svolto invece un individuale programmato in seguito ad un affaticamento al flessore destro che lo ha costretto a saltare il derby.

 

Ecco il punto dall'infermeria di casa Milan: Leao  è ancora in dubbio anche per il Napoli : il portoghese, che ha saltato la sfida di Champions con il Liverpool dopo l’infortunio contro la Salernitana, verrà valutato lunedì. Calabria e Rebic hanno ripreso a correre ma non ce la faranno a rientrare prima di Natale e salteranno dunque le gare con Udinese, Napoli ed Empoli. Per entrambi il rientro in campo è previsto dopo la sosta. Giroud sta meglio, la prossima settimana tornerà ad allenarsi in gruppo e dovrebbe essere a disposizione per il big match contro il Napoli di domenica 19 dicembre.

 

Sostituito dopo 45′, all’intervallo di Torino-Bologna.  Bremer ha lasciato il campo per un problema al popaccio che non gli ha consentito di proseguire il match. Per il brasiliano ulteriori accertamenti nelle prossime ore ma per non rischiare Juric ha preferito richiamarlo in panchina.

 

Al minuto 20 di Napoli-Empoli gli azzurri hanno dovuto fare a meno di Piotr Zielinski, il polacco ha richiamato l'attenzione della panchina e dello staff sanitario toccandosi il collo. Il giocatore è apparso molto sofferente e ha lamentato problemi nella respirazione e si è accovacciato con le ginocchia nell'intento di riprendere le forze, ma alla fine non si è sentito in grado di continuare la partita e ha chiesto il cambio. Al suo posto è entrato Lorenzo Insigne.

 

Affaticamento muscolare per Pedro l’attaccante spaagnolo della Lazio è uscito a fine primo tempo nella trasferta di Sassuolo. Maurizio Sarri si augura che non sia nulla di grave ma ha deciso di correre ai ripari dando spazio a Felipe Anderson da inizio ripresa.