Fanshop Serie A
Top prodotti
SERIE A LIVE 38ª GIORNATA
ven  20  mag  20:45
VAI nel team  TORINO TOR 0
VAI nel team  ROMA ROM 3
sab  21  mag  17:15
VAI nel team  GENOA GEN 0
VAI nel team  BOLOGNA BOL 1
sab  21  mag  20:45
VAI nel team  ATALANTA ATA 0
VAI nel team  EMPOLI EMP 1
sab  21  mag  20:45
VAI nel team  FIORENTINA FIO 2
VAI nel team  JUVENTUS JUV 0
sab  21  mag  20:45
VAI nel team  LAZIO LAZ 3
VAI nel team  VERONA VER 3
dom  22  mag  12:30
VAI nel team  SPEZIA SPE 0
VAI nel team  NAPOLI NAP 3
dom  22  mag  18:00
VAI nel team  INTER INT 3
VAI nel team  SAMPDORIA SAM 0
dom  22  mag  18:00
VAI nel team  SASSUOLO SAS 0
VAI nel team  MILAN MIL 3
dom  22  mag  21:00
VAI nel team  SALERNITANA SAL 0
VAI nel team  UDINESE UDI 4
dom  22  mag  21:00
VAI nel team  VENEZIA VEN 0
VAI nel team  CAGLIARI CAG 0

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2021/2022

PIANETA FANTA NEWS: scopri le informazioni sui calciatori, recuperi ed indicazioni di formazione ogni giorno!
MOLINA, HICKEY, DUMFRIES E FARAONI: CHI PUò CAMBIARE RUOLO IN ESTATE?

Un occhio al futuro del fantacalcio

Scritto da

Molina, Hickey, Dumfries e Faraoni: chi può cambiare ruolo in estate?

La  stagione  calcistica  è  appena  terminata  e  di  conseguenza  anche  il  fantacalcio  ha  decretato  tutti  i  suoi  verdetti  in  questo  ultimo  weekend  passato.  Tra  gioie,  dolori  e  rimpianti  il  nostro  occhio  e  la  nostra  mente  sono  già  proiettati  sui  nomi  che  potranno  essere  determinanti  il  prossimo  anno,  in  particolare  oggi  osserviamo  i  difensori,  ovvero  quel  ruolo  che  può  svoltare  non  solo  una  giornata  ma  anche  un'intera  stagione,  nello  specifico  trattiamo  quattro  giocatori  che  quest'anno  si  sono  fatti  notare  e  non  poco  anche  in  termini  di  bonus:  Denzel  Dumfries,  Nahuel  Molina,  Davide  Faraoni,  Aaron  Hickey.

La  domanda  che  ci  poniamo  è  quella  che  se  questi  difensori  portatori  di  bonus  non  cambieranno  ruolo  la  prossima  estate,  perdendo  cosi  appetibilità  nelle  aste  del  fantacalcio.  L'  esperienza  di  anni  indietro  con  i  più  famosi  difensori  da  bonusTheo Hernandez  e  Robin  Gosens  ci  porterebbe  a  dire  che  questi  giocatori  dovrebbero  rimanere  tutti  listati  come  difensori,  ma  dovendo  fare  un'indagine  più  accurata  possiamo  dire  che  i  due  candidati  al  cambio  ruolo  possono  essere  Molina  e  Dumfries.

Atalanta senza Europa, ecco chi ha tradito le attese

Sia  il  terzino  olandese  dell'Inter  e  soprattutto  il  terzino  argentino  dell'Udinese  hanno  passato  la  maggior  parte  del  loro  campionato  a  produrre  gioco  in  fase  avanzata  e  ad  attaccare  la  porta  avversaria,  con  ottime  doti  balistiche  dalla  distanza  e  dal  colpo  di  testa.  Questi  due  giocatori,  per  il  ruolo  ricoperto  possono  essere  considerati  a  tutti  gli  effetti  delle  vere e  proprie  mezze  ali,  e  chissà  che  questa  estate  al  fantacalcio  non  trasformano  il  ruolo  di  difensori  a  centrocampisti.  La  cosa  importante  però  è  che  tutti  questi  quattro  giocatori  hanno  un  buonissimo  rendimento,  quindi  puntateci  anche  il  prossimo  anno  senza  troppi  calcoli.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

ATALANTA SENZA EUROPA, ECCO CHI HA TRADITO LE ATTESE

Tanti i calciatori che hanno tradito le attese in casa neroazzurra

Scritto da

Atalanta senza Europa, ecco chi ha tradito le attese

Dopo gli ultimi anni, in cui l'Atalanta ci aveva abituato alla sua presenza in Europa, quest'anno rimane fuori anche un pò a sorpresa.

Durante l'anno tra defezioni e giocatori sottotono, i bergamaschi hanno fatto molta fatica.

Partiamo da Ilicic che è stato il grande assente della stagione. E' stato sempre un punto fermo dell'Atalanta, ma quest'anno per vari problemi non è mai stato presente e questo ha pesato tanto. Non pervenuto!

Il punto di forza dell'Atalanta è sempre stato il centrocampo ma quest'anno Freuler ha fatto tanta fatica. Con lui anche Malinovski lo si è visto in difficoltà, salvo alcune apparizioni in cui il suo sinistro ha fatto la differenza.

Ma il reparto in cui ha fatto molta fatica è l'attacco. Zapata è sempre stato il punto di forza della squadra, infatti si sono viste le difficoltà durante la sua lunga assenza per infortunio. 

 

 

 

Cremonese in A, quali giocatori comprare al fantacalcio?

 

Muriel non è stato all'altezza di sostituire Zapata. I suoi goal li ha sempre fatti, ma da subentrato sembra rendere di più. 

Per chiudere c'è Boga. Il passaggio all'Atalanta non lo ha fatto rendere sui suoi livelli. Discontinuità di presenze e pochi goal. Molto lontano dall'essere quello del Sassuolo.

Tutti questi fattori, messi insieme, hanno tenuto l'Atalanta fuori dall'Europa!

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

ILICIC, DJURICIC E DAMSGAARD, LE TRE "SPARIZIONI" DEL FANTACALCIO 2021-22

Infortuni e problemi personali alla base di tre flop al fantacalcio

Scritto da

Ilicic, Djuricic e Damsgaard, le tre "sparizioni" del fantacalcio 2021-22

Oggi parleremo di tre giocatori che per vari problemi sono stati lontano dal campo di gioco per diverso tempo e dunque risultando tra le delusioni stagionali al fantacalcio tra i centrocampisti/trequartisti.

 

Il primo giocatore è Josip Ilicic. Il giocatore atalantino, ha giocato uno scampolo di partita contro l’Empoli efa ben sperare in un suo pieno recupero. La forma è lontanissima da quella ottimale ma il suo talento non è mai stato messo in discussione.  Lo striscione da parte della sua Curva con scritto “Grazie di tutto 72 Josip Ilicic” fa capire l’affetto che i tifosi hanno per questo giocatore da doti innate.
Sul futuro di Ilicic non si sa ancora se rimarrà a Bergamo oppure smetterà di giocare a calcio. I Fantallenatori sperano che riesca a risolvere i propri problemi personali per poter scommettere su di lui ancora una volta, come ad inizio stagione. I dati sono  quest’anno negativi con 18 presenze con tre goal e tre assist (MV 6,19).

 

Il secondo giocatore è un altro talento che si è reso protagonista nello scorso europeo. Stiamo parlando di Mikkel Damsgaard, quest’anno è stato costretto a stare fuori per parecchi mesi per un intervento al ginocchio destro. Le aspettative di  inizio stagione per i fantallenatori erano alte, avranno investito molto su di lui, ma i risultati non sono stati all’altezza. Le ultime tre presenze in campionato fanno ben sperare per un suo utilizzo nel prossimo campionato.  In questo campionato ha collezionato 11 presenze (MV 5,67) con il tabellino dei goal e assist a quota zero.

[IMMAGINE]

Gli MVP per media-voto e fanta-media, la classifica finale per ruolo

 

Il terzo giocatore in questione è Filip Djuricic. La sua presenza da titolare contro il Napoli poteva essere un occasione recuperare la forma dopo ilsuo lunghissimo infortunio. Già al 25 minuto viene sostituito da Dionisi per scelta tecnica con la squadra già sotto di 4 goal. La prestazione del giocatore serbo è stata al di sotto della sufficienza ma non vogliamo pensare che sia una bocciatura definitiva. Una cosa importante da tenere conto che il contratto gli scade questo Giugno quindi se non dovesse rinnovare con i neroverde potrà cercarsi un’altra squadra. In attesa di sviluppi sul suo contratto ci auguriamo che nel prossimo campionato si possa rendere protagonista. Quest’anno ha collezionato 12 presenze (MV 6,1) con tre goal e un assist.

Concludendo possiamo augurarci che questi tre giocatori già dal prossimo campionato possano essere determinanti al fantacalcio proprie squadre di appartenenza.  
 

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

GLI MVP PER MEDIA-VOTO E FANTA-MEDIA, LA CLASSIFICA FINALE PER RUOLO

I migliori della stagione al fantacalcio

Scritto da

Gli MVP per media-voto e fanta-media, la classifica finale per ruolo

Conclusa anche la stagione 2021/22 di Serie A, che ha dato quasi tutti i verdetti all'ultima giornata: Milan campione d'Italia, Salernitana salva e Cagliari in Serie B con Venezia e Genoa, Fiorentina in Conference League, Lazio e Roma in Europa League. Vediamo chi sono stati i migliori dell'anno ruolo per ruolo, iniziando con gli MVP per Media-voto (ossia semplici voti senza bonus).

PORTIERI: C'era da aspettarselo, il miglior portiere per media-voto è Mike Maignan, eletto anche dalla Lega Serie A come miglior estremo difensore del campionato. 6,39 il suo risultato in 32 presenze. Al secondo posto la rivelazione Guglielmo Vicario all'Empoli, con un punteggio di 6,36 in 38 partite

DIFENSORI: Anche qui il migliore per media-voto corrisponde all'MVP dato dalla Lega: si tratta di Gleison Bremer, che arriva a un punteggio di 6,58 in 33 preseze. In seconda posizione il sempreverde Kalidou Koulibaly, con 6,46 in 27 presenze.

CENTROCAMPISTI: Nella categoria centrocampisti l'Inter batte il Milan per soli 0,2 punti. Primo tra i migliori Marcelo Brozovic con 6,64 in 35 partite, seguito da Sandro Tonali con 6,62 in 34 gare.

ATTACCANTI: Anche qui il Milan protagonista nuovamente, stavolta con Rafael Leao, 6,57 il suo totale in 34 partite. In seconda posizione Osimhen con 6,53 ma in 27 presenze.

Serie A, Milan campione in volata! I top e flop di stagione

Vediamo adesso, in ottica fantacalcio, quali sono stati i calciatori più decisivi per i fantallenatori. Sempre distinti ruolo pe ruolo, ecco i miglior per bonus e fantamedia:

PORTIERI: Nuovamente primo per distacco "Magic" MIke Maignan, stavolta con 5,72, solamente 21 gol subiti nelle 32 presenze. Secondo posto per Szczesny che si conferma tra i migliori nonostante la stagione altalenante della Juventus, per lui 5,56 con 29 gol subiti in 33 gare.

DIFENSORI: Qui risultati influenzati molto dal numero di gare giocate, motivo per cui estendiamo la graduatoria. Il migliore difensore statisticamente è Mimmo Criscito con 7,18, per lui 6 gol ma solamente in 20 gare. Secondo per rendimento Denzel Dumfries, qui 7,14 ma 32 presenze, 5 gol per lui. Terzo posto per Leonardo Bonucci, ma anche qui le gare sono solo 23, con 5 marcature per un totale di 7,09. Quarto posto infine per Bremer, 6,91 con 3 gol in 33 presenze per lui.

CENTROCAMPISTI: Magica stagione per Antonin Barak, per lui 11 gol in 29 presenze per una fanta media di 8,84. Secondo a lui solo Sergej Milinkovic-Savic, eletto MVP della categoria dalla Lega Calcio, con 7,78 derivato dagli 11 gol ma in 37 gare.

ATTACCANTI: ovviamente il migliore è il capocannoniere Ciro Immobile, 27 reti in 31 gare per una media dell'8,84. Secondo posto per Dusan Vlahovic, che tra Fiorentina e Juventus ha racimolato però solo 22 presenze ma 17 reti, 8,68 di media. Merita una menzione anche Mimmo Berardi al terzo posto con 15 gol in 33 gare e 8,09 di media totale.

Qui il link a tutte le nostre STATISTICHE IN PILLOLE

 

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

Serie A, Milan campione in volata! I top e flop di stagione

Secondo i pronostici Serie A di Wincomparator la situazione era già chiara prima dell’inizio della 38a giornata: il Milan, con due punti di vantaggio sull’Inter campione uscente, aveva grandi possibilità di portare a casa lo scudetto numero 19 della sua storia e così è stato. Il comodo 3-0 sul Sassuolo, firmato da una doppietta di Giroud e dal sigillo di Kessié, ha permesso al Diavolo di far festa tornando ad acciuffare il tricolore a distanza di 11 anni dall’ultima volta. I top e flop di stagione non possono non essere influenzati dall’esito di questo arrivo in volata tra milanesi: non è un caso che tra i migliori 11 della Serie A si trovino tanti rappresentanti in maglia rossonera e nerazzurra.

TOP - Partendo dalla porta, il riconoscimento non può che andare a un Mike Maignan strepitoso per personalità e prestazioni: sono 17 le partite senza subire gol, in 32 presenze. Un tocco di Diavolo c’è anche nella linea a 4 difensiva, col treno Theo Hernandez che è per distacco il miglior terzino sinistro del torneo: 5 gol e 6 assist per lui. Bremer e Koulibaly (3 gol a testa) completano una linea centrale fatta di continuità e sostanza, mentre trova spazio anche Nahuel Molina: 7 gol e 2 assist per lo stantuffo dell’Udinese. In mezzo al campo c’è un trittico che per distacco ha superato tutti gli altri: Sandro Tonali ha trascinato il Milan al successo con 5 reti, 2 assist vincenti e una personalità debordante. Elemento che non manca di certo a Marcelo Brozovic, vera e propria anima dell’Inter (2 gol e un assist, condite da medie voto molto alte). Completa il quadro l’esplosivo Milinkovic-Savic: 10 reti realizzate e 11 assist convinceranno qualche grande a puntare su di lui? Davanti, infine, spazio al MVP della stagione: Rafael Leão con i suoi strappi, i passaggi vincenti (9) e le reti pesanti (11) ha cucito una buona parte di scudetto sulla maglia rossonera. Nel nostro ipotetico 4-3-3 sull’altra fascia lasciamo spazio a Mimmo Berardi: 15 gol e 14 assist per un giocatore che ha fatto le fortune dei fantallenatori di quest’anno. Come punta centrale non potevamo non inserire Sua Maestà Ciro Immobile: 27 marcature in 31 partite parlano da sole.

 

FLOP – Il capitolo relativo ai flop della Serie A 2021-2022 è sicuramente più delicato. Non è mai bello mettere sul patibolo giocatori che magari hanno sofferto situazioni non facili nelle rispettive squadre: resta il fatto che Vid Belec della Salernitana, col suo 3,88 di fanta-media voto merita una menzione non certo in positivo. In una ipotetica difesa a tre troverebbero sicuramente spazio i due terzini del retrocesso Cagliari: Zappa e Dalbert, protagonisti di prestazioni ben al di sotto della sufficienza, come un Elseid Hysaj che alla Lazio ha deluso. In mezzo al campo Deiola e Melegoni hanno contribuito alle pessime stagioni di Cagliari e Genoa con prove spesso sottotono: vale lo stesso per lo juventino Rabiot (5,45 di fanta-media) e lo spezzino Kovalenko, atteso a ben altri standard rispetto al 5,91 conclusivo. Il tridente offensivo “degli orrori”, infine, è composto dal deludente Moise Kean (solo 5 gol in A), dal genoano Ekuban (un misero gol in 30 partite) e da un Boga che con la casacca dell’Atalanta ha profondamente deluso: zero reti per l’ivoriano, atteso al riscatto nella prossima stagione.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

CABRAL E CORREA, IL BILANCIO STAGIONALE DI DUE FLOP AL FANTACALCIO

Anche se con qualche attenuante, i due sono stati poco convincenti

Scritto da

Cabral e Correa, il bilancio stagionale di due flop al fantacalcio

Eccoci arrivati all'epilogo del campionato di Serie A con relativi verdetti. Quest'ultimi che riguardano anche alcuni calciatori, che, avendo aspettative di rendimento alte si sono rivelati veri e propri flop.

Focus squalificati: in dieci out per la prima della prossima stagione, scopriamo i nomi!

Nel seguenta articolo analizzeremo il basso rendimento, certo con alcune attenuanti, di CABRAL  A., attaccante della Fiorentina e, CORREA C., attaccante dell'Inter, che chi per un motivo chi per un altro, sono risultati essere poco convincenti.

L'ex Basilea, è arrivato in Italia all viola nel mercato di gennaio, dopo la partenza di Dusan Vlahovic. Eredità pesante per lui, dato che il serbo era un bomber vero, trascinatore della squadra e beniamino dei tifosi. Il periodo iniziale, è stato ovviamente di ambientamento, in cui il brasiliano era più dedito ad imparare la lingua e i nuovi schemi di gioco della squadra, oltre che a saper stare nel campionato italiano, molto più complicato tatticamente di quello elvetico. Il campo in maniera continua, lo ha calcato solo dopo che il collega di reparto Piatek, s'infortunò durate le soste delle Nazionali, in cui il 9 fiorentino ebbe due settimane per integrarsi del tutto e cominciare a far vedere le sue qualità. Purtroppo per lui e per i tifosi non è stato così. Cabral è stato poco incisivo e spesso furoi dal gioco di Italiano, dimostrandosi, almeno per i mesi avuti a disposizione, che la propensione al gol latita rispetto a quella che aveva con la maglia del Basilea. Lo ritroviamo a fine stagione con un fantamedia del 6.05, con 2 gol fatti e 1 assist vincente. Poco per far dimenticare Vlahovic. Però bisogna dargli tempo e fiducia. Rimandato e da scoprire del tutto nella prossima stagione.

[IMMAGINE]

Discorso diverso per Correa. L'ataccante proveniente dalla Lazio è un fedelissimo di Inzaghi S., fortemente voluto al suo primo anno sulla panchina dell'Inter. L'argentino però ha deluso e non poco, soprattutto al livello fisico. Almeno tre sono gli infortuni seri subiti, che l'hanno tenuto lontano dai campi di gioco per almeno 3 mesi. A tali infortuni, va aggiunto che spesso partiva dalla panchina ed entrare altrettanto spesso nel corso del match, incidendo poco e nulla. Una scommessa persa, almeno quest'anno, soprattutto per l'investimento fatto dalla società neroazzurra. Ben 42 milioni spesi per il suo acquisto, di sicuro si poteva trovare di meglio a queste cifre sul mercato. La sua permanenza al biscione è in dubbio, le offerte non mancano, soprattutto dall'estero, e l'Inter non si strapperebbe i capelli in caso di cessione. Saluta il fantacalcio con una fantamedia del 6.75, arricchita da 4 gol e 2 assist. Un bottino troppo magro per il suo talento.

 

 

 

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

HANDANOVIC RINNOVA, ONANA ARRIVA: LA POSSIBILE GESTIONE TRA I PALI DELL'INTER

Campionato 22/23, chi sarà il numero uno nerazzurro?

Scritto da

Handanovic rinnova, Onana arriva: la possibile gestione tra i pali dell'Inter

"Resto un altro anno. Sfida con Onana? Sono pronto." Queste le dichiarazioni di Samir Handanovic dopo Inter-Sampdoria di ieri, dove i nerazzurri, nonostante la vittoria netta per 3-0, hanno concluso il campionato dietro il Milan.

Il portiere sloveno, che a luglio compirà 38 anni, non molla, anzi rilancia: si taglierà l'ingaggio e si metterà a disposizione di Mister Inzaghi, cercando di difendere la titolarità minata dall'acquisto in prospettiva dell'ormai ex Ajax Andrè Onana, 26enne portiere camerunense che arriverà in estate.

Stagione in chiaro-scuro per Samir Handanovic, spesso criticato per la poca reattività, ma elogiato per sicurezza e leadership in campo e nello spogliatoio. L'infortunio di Radu contro il Bologna, che ha consegnato di fatto lo Scudetto in mano ai cugini rossoneri, ha fatto rimpiangere l'assenza dello sloveno, che comunque si è confermato uno dei migliori portieri del campionato per fantamedia voto (5,28).

In estate arriverà però Andrè Onana, che nell'ultimo anno ha avuto poca continuità a causa di una negligenza con un medicinale che lo ha tenuto fuori per squalifica ben 9 mesi, e al suo rientro ha rotto però anche con l'ambiente, commettendo qualche errore di troppo e rilasciando dichiarazioni non proprio d'amore.

Da (quasi) scartato a leader assoluto: questo è un Tonali da urlo

Un curriculum da professionista da non sottovalutare per il portiere camerunense, 7 anni 213 presenze nel club olandese, 27 presenze in Nazionale e un futuro tutto da scrivere. In estate arriverà a parametro zero, mentre Radu con ogni probabilità saluterà.

Ma chi giocherà tra i due? La sensazione è che durante la stagione possa esserci un passaggio di consegne. Dopo un periodo iniziale di ambientamento, dove Handanovic difenderà la porta nerazzurra, Onana attenderà la sua occasione per poter diventare il nuovo numero 1. All'asta di Agosto, senza altre dichiarazioni da parte di dirigenti e Mister, occorrerà avere entrambi gli estremi difensori...

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

VOTI FANTACALCIO SERIE A 38.A GIORNATA: ZIELINSKI RABBIOSO, LEAO SPAZIALE, SALERNO PERDE MA GODE!

Scoprili in anteprima notturna su Pianetafanta!

Scritto da

Voti fantacalcio Serie A 38.a giornata: Zielinski rabbioso, Leao spaziale, Salerno perde ma gode!

Succede tutto nel primo tempo tra Spezia e Napoli (0-3) con le reti di Politano, Zielinski e Demme che archiviano la pratica già nella prima metà di gara, nonostante un'interruzione di circa 10 minuti per alcuni disordini sugli spalti. Nella seconda frazione lo Spezia prova a riaprirla ma non è fortunato negli episodi e coglie anche una traversa con Manaj nei minuti finali. Il Napoli controlla e non corre troppi rischi, e la ripresa diventa così anche una passerella per i tanti addii previsti al termine della stagione tra i giocatori delle due squadre.

 

ll Milan chiude la pratica Scudetto già nel primo tempo, infatti i rossoneri fanno 0-3 a Reggio Emilia contro il Sassuolo. La squadra di Dionisi ha subito molto la pressione del Milan e di uno straripante Leao che ha servito i tre assist determinanti per la doppietta di Giroud e il gol di Kessié. La ripresa è stata gestita nel miglior modo dalla squadra di Pioli, rossoneri che si laureano Campioni D'Italia per la 19ª volta.

 

yes Scopri i voti del turno domenicale della 38.a giornata di Serie A 

 

L'Inter vince contro la Sampdoria (3-0) grazie alle reti maturate nella ripresa di Perisic e Correa. I nerazzurri chiudono il campionato al secondo posto a quota 84 punti, il Milan festeggia lo Scudetto. La Sampdoria termina la stagione al 15° posto.

 

La Salernitana crolla clamorosamente in casa 0-4 ma nonostante la sconfitta riesce nell'impresa di rimanere in Serie A, grazie al pareggio del Cagliari a Venezia. Una partita giocata male e che ha visto i campani andare sotto di tre reti già nel primo tempo, in gol Deulofeu, Nestorovski e Udogie. Nella ripresa chiude i giochi Pereyra, dopo che aveva anche sbagliato un rigore. Ma la gioia è per la Salernitana che rimane in Serie A.

 

Nonostante il clamoroso ko della Salernitana , il Cagliari non ne approfitta con lo 0-0 a Venezia e retrocede. La banda Agostini non riesce a sfondare il muro arancioneroverde e deve arrendersi, così, alla retrocessione in serie cadetta. Una partita in cui gli ospiti hanno premuto, senza mai trovare il guizzo vincente sottoporta, bloccati da un ottimo Maenpaae,. Alla fine, le notizie dei continui gol subiti dalla Salernitana, non hanno fatto altro che acuire l'ansia da prestazione di Joao Pedro e compagni.

 

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

MILAN CAMPIONE: LEAO E TONALI ESPLODONO, SCOPERTE MAIGNAN E KALULU, KESSIE IN CALO

Tutti i numeri dei simboli del trionfo rossonero

Scritto da

Milan campione: Leao e Tonali esplodono, scoperte Maignan e Kalulu, Kessie in calo

Rafael Leao in questa stagione è sicuramente uno dei rossoneri che più si è contraddistinto in positivo. A conferma di ciò ci sono i numeri. A una partita dal termine della stagione, il portoghese ha messo a segno 14 gol e fornito 9 assist vincenti ai compagni. Il classe ’99 ha giocato 41 partite stagionali, risultando incisivo – con almeno un gol o un assist – in 20 di questi match. In pratica Leao aiuta il Milan a vincere con una giocata vincente la metà delle partite in cui scende in campo. Ciò che manca al numero 17 del Diavolo è una doppietta. In questa stagione infatti, Leao quando ha segnato, non è mai riuscito a trovare la marcatura multipla.

 

UN MURO DIFENSIVO E IL CAMBIO DI PASSO A CENTROCAMPO

Maignan lo scorso anno è stato la saracinesca del Lille che sorprendentemente si aggiudicò la Ligue 1, nonostante lo strapotere del PSG. In questa stagione si è confermato a grandissimi livelli con il Milan, in qualche modo considerato in Italia una sorta di outsider ad inizio anno. A livello individuale parlano i numeri ed i dati:  è impressionante la percentuale di parate effettuate dal portiere rossonero. Oltre il 78,5% di interventi riusciti per Maignan, che in tutto il campionato si è esibito in almeno 22 interventi decisivi ai fini del risultato, proprio come quello i su Cabral fondalmentale nella corsa scudetto. Ad oggi non c’è più nessun tifoso rossonero che rimpiange ancora la partenza di Donnarumma verso Parigi a costo zero. Un plauso va fatto a Maldini e Massara, i due dirigenti del Milan che hanno rimpiazzato il classe ’99 nel giro di pochi giorni chiudendo per Maignan. Le parate e la grinta di “Magic Mike” è il simbolo di una squadra che vuole tornare a vincere. 16 clean in sheet in campionato per il portiere del Milan, sui 17 complessivi dei rossoneri.

 

Era il 1 dicembre e Simon Kjaer gioca l'ultima partita stagionale con la maglia rossonera. Per il centrale danese la stagione finisce in anticipo a causa della rottura del legamento crociato. Tutto portava a pensare che il Milan avrebbe resistito per un mese e sarebbe tornato sul mercato nella sessione invernale per acquistare un difensore centrale. Pioli, in emergenza, lancia Pierre Kalulu per sopperire alle assenze. Ad oggi sono passati quasi sei mesi e il giovane difensore francese ha stupito tutti. Il numero 20 rossonero si è conquistato un ruolo da titolare in coppia con Tomori e insieme guidano la linea difensiva rossonera.



[IMMAGINE]

 

Cinque – di cui quattro in trasferta – le reti stagionali di Sandro Tonali, anche lui riferimento fondamentale del centrocampo rossonero. Il lodigiano, grandissimo protagonista degli ultimi due successi fuori casa del Milan a Roma e a Verona, è il rossonero più presente (35 partite, come Saelemaekers) in questo campionato ed è anche leader di squadra per passaggi nella metà campo offensiva.

 

Freddezza e gol pesanti, i numeri della stagione di Calhanoglu

 

Kessié, in occasione di Sassuolo-Milan, ha giocato la sua partita numero 223 con la casacca del Diavolo prima della partenza verso Barcellona: la sua annata non è stata stellare come quella passata, ma per mister Stefano Pioli, quando è stato bene, è rimasto un intoccabile. Le sue prestazioni, tanto da mediano quanto da trequartista/incursore hanno fatto la differenza. Anche quando ha giocato da mediano basso davanti la difesa ha fatto bene.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

VOTI FANTACALCIO ANTICIPI 38.A GIORNATA: FELIPE ANDERSON DOMINA, MALE BONUCCI, VICARIO PARATUTTO

Scoprili in anteprima notturna su Pianetafanta!

Scritto da

Voti fantacalcio anticipi 38.a giornata: Felipe Anderson domina, male Bonucci, Vicario paratutto

L’ultima stagionale del baby Bologna porta in dote tre punti alla formazione di Mihajlovic: i rossoblù, che durante la gara hanno avuto modo di fare giocare tutti i ragazzi chiamati dalla Primavera, tra i quali Bagnolini, Urbanski, Stivanello, Raimondo e Amey, battono 1 a 0 la formazione di Blessin già retrocessa grazie alla rete di Musa Barrow, arrivata nella ripresa. Sono quindi 46 i punti per il Bologna, la società probabilmente si aspettava qualcosa in più.

 

La Lazio chiude al quinto posto solitario in classifica al termine dell’ultimo match disputato all’Olimpico contro il Verona (3-3). Partita bellissima con le due squadre disposte a giocarsi la gara a viso aperto. Il Verona parte forte e segna due reti in 14’ con Simeone e Lasagna. Reagisce subito la squadra di Sarri che accorcia con Cabral e poi trova il pari al 29’ con Felipe Anderson. La Lazio vuole vincere e passa grazie a Pedro. Non ci sta il Verona che trova il 3-3 con Hongla. Palo nel finale di Acerbi.

 

enlightened Scopri i voti degli anticipi del sabato della 38.a giornata di Serie A 

 

Vince la Fiorentina che si regala i tre punti contro la Juventus (2-0) e il ritorno in Europa, in Conference League. Partita combattuta per tutto il primo tempo ma che allo scadere viene sbloccata da Duncan. Nella ripresa i viola controllano e nel recupero trovano, con un rigore di Nico Gonzalez, la rete che chiude i giochi.

 

Vittoria a sorpresa dell'Empoli sul campo dell'Atalanta (0-1), che sarebbe stata comunque esclusa dall'Europa, complice il successo della Fiorentina sulla Juventus. I Nerazzurri hanno sprecato molto, tanto che Vicario è ancora una volta migliore in campo. I toscani colpiscono a sorpresa a dieci minuti dalla fine con Stulac.

Pianeta Fanta NEWS: ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCIO

pianeta news
LAUTARO JAVIER MARTINEZ
Lautaro Javier Martinez chievo A
Nato il: 22/08/1997 (24)
Nato a: Bahía Blanca Argentina
Cittadinanza: Argentina
MEDIE FANTACALCIO
diario match
SERIE A POSTMATCH - 38^ GIORNATA
SERIE A PREMATCH - 38^ GIORNATA

Analizza il Bioritmo dei Giocatori
Banner Piutrefantacalcio