Voti fantacalcio Serie A 12 giornata: fa tutto Lookman, Cabral vitale, gemma Candreva, fantasma Leao

Vittoria meritata (0-2) per l'Atalanta al Castellani di Empoli, che passa in vantaggio al 32' del primo tempo con Hateboer: Koopmeiners scarica per Lookman che calcia dall'interno dell'area. La difesa empolese devia la conclusione, ma il pallone carambola sul secondo palo nella zona dell'olandese, che mette dentro da distanza ravvicinata. Al 42' la squadra di Gasperini spreca la palla dello 0-2: Ayroldi assegna un calcio di rigore per un fallo di mano di Destro, ma Koopmeiners si fa ipnotizzare da Vicario. Nel secondo tempo la Dea raddoppia con Lookman, che al 59' riceve dentro l'area, si sposta il pallone sul destro, finta ripetutamente finché non trova lo spazio per calciare a incrociare con il destro battendo così Vicario. Nel finale un gol annullato per parte, prima a Zapata e poi a Ebuehi, entrambi per posizione di fuorigioco.

 

La Fiorentina sbanca il Picco (1-2) nel finale. Prima del quarto d'ora Milenkovic firma il vantaggio, poi il palo nega il raddoppio immediato di Jovic, mentre passata la mezz'ora Nzola segna il pareggio per lo Spezia. Nella ripresa ci provano Kouamé e ancora Jovic, dall'altra parte entra Strelec e si rende pericoloso. Negli ultimi minuti espulso Nikolaou dopo l'on field review e Cabral trova il gol da tre punti al 90.'

 

yesScopri i voti del turno domenicale della 12 giornata di Serie A 

 

Allo Zini una partita scialba tra Cremonese e Udinese (0-0) e con una sola vera occasione da gol per parte finisce a reti bianche. Rimandata la prima vittoria in questo campionato dei grigiorossi di Massimiliano Alvini. A metà primo tempo si fa male anche Dessers. Scivolano al settimo posto in classifica i friulani, raggiunti dalla Juventus: ai punti, avrebbero comunque meritato di più i padroni di casa, nonostante l'ultima palla gol clamorosa capiti sui piedi di Deulofeu, in pieno recupero, che non riesce a piazzarla da ottima posizione.

 

Pomeriggio da incubo per la Lazio che sprofonda all'Olimpico contro la Salernitana  (1-3). Dopo un primo tempo di livello, chiuso in vantaggio con gol del solito Zaccagni, la squadra di Sarri viene travolta nella ripresa e non sfrutta le enormi palle gol capitate sui piedi di Vecino. Altra nota amara di serata l'ammonizione a Milinkovic, che sarà così costretto a saltare il derby di settimana prossima. Tre reti subite in una sola partita dopo tanti clean-sheet e serata da dimenticare per i biancocelesti. Per i campani un gran gol in pallonetto dell'ex Candreva, la zampata di Fazio e il contropiede micidiale chiuso dal neo entrato Dia.

 

Si interrompe la rincorsa del Milan al Napoli capolista. La squadra di Pioli viene sconfitta all'Olimpico di Torino per 2-1. Partono bene i rossoneri con due occasioni per Leao ma il Toro sblocca la gara con un colpo di testa di Djidji. Dopo soli 2' Miranchuk trova il raddoppio. Nella ripresa il Milan accorcia con Messias ma a nulla serve l'assalto finale.