La Dea scopre Maehle, un altro esterno da sfruttare in zona bonus

Preso per fare il vice Hateboer nelle varie competizioni in cui l'Atalanta è impegnata, il danese classe 1993 Joakim Maehle si è subito ritrovato a dover sostituire l'olandese che ne avrà per le le lunghe, guadagnano fiducia e titolarità nella nuova esperienza in Italia.

Prelevato a gennaio dai belgi del Genk, ha collezionato quest'anno 16 presenze in Jupiler League mettendo a segno 1 gol e 4 assist prima di trasferirsi a titolo definitivo alla corte di Percassi e Gasperini; con la Dea ha già racimolato 13 presenze tra Campionato e coppe, siglando il suo primo bonus proprio domenica scorsa sfornando l'assist vincente per il gol dell'altro esterno Gosens valevole per il 2-0 sulla Sampdoria.

La forza Maggiore dello Spezia, che fare adesso con Pobega?

Già da un paio d'anni nel giro della nazionale danese, l'esterno ex Genk ha saputo subito adattarsi al gioco di Gasperini mantenendo la titolarità quando è stato chiamato in causa, e sappiamo quanto il tecnico bergamasco sia esigente soprattutto con gli esterni di centrocampo, fulcro del gioco della sua Atalanta. Per i fantallenatori Maehle è sicuramente una scoperta più che positiva per chi lo aveva acquistato come vice Hateboer proprio nel momento in cui l'olandese è ai box, in leghe numerose è un ottimo 5°-°6 slot per chi ha già titolari fissi in rosa.