Infortuni Serie A, i rientri più (e meno) vicini per Gennaio

MILAN, RIECCO I LEADER- Servirà ancora un po' di tempo per rivedere in campo Zlatan Ibrahimovic, ma il suo rientro si avvicina sempre di più. Il recupero dopo l'operazione di maggio al ginocchio procede a gonfie vele e l'attaccante rossonero farà parte del gruppo milanista che il 10 dicembre volerà a Dubai. Per rivederlo in una partita ci vorrà ancora un po' di pazienza: i più ottimisti se lo aspettano in campo  già a gennaio, i più realisti ad inizio febbraio

 

Mike Maignan  è ormai perfettamente recuperato dopo il duplice infortunio al polpaccio sinistro che, di fatto, lo ha messo fuori causa dalle partite dei rossoneri di Stefano Pioli fin dallo scorso 23 settembre. E che, oltretutto, ha impedito a 'Magic Mike' di prendere parte ai Mondiali in Qatar con la Francia.

 

La Juventus spera di avere Paul Pogba a disposizione per la ripresa del campionato. I bianconeri, infatti vorrebbero che il calciatore riprendesse la preparazione e prendesse il giusto tempo per essere a disposizione per le prime gare di gennaio. Il centrocampista ex United è a Miami, ma sta lavorando al fianco di un uomo dello staff bianconero. A meno di cambi di programma, il 6 dicembre sarà alla Continassa, ma non si allenerà in gruppo. Per almeno un paio di settimane dovrebbe continuare con delle sedute personalizzate.

 

Ciro Immobile ha completamente smaltito l'infortunio che lo ha tenuto ai box per le ultime partite prima della lunga sosta per il Mondiale. Il giocatore sta bene e ha recuperato alla perfezione dal punto di vista fisico. Non ci sono dubbi quindi sulla sua possibile presenza nella prima partita alla ripresa della stagione, una buona notizia per Maurizio Sarri e i fantallenatori.

 

enlightenedSolbakken sbarca a Roma, tutto sull'attaccante richiesto da Mourinho

 

La Fiorentina ha preso atto del ritorno anticipato di Nico Gonzalez dalla Nazionale a causa di un nuovo infortunio. Una lesione di muscolare di secondo grado per l'ex Stoccarda, che per questo motivo non ha partecipato al Mondiale di Qatar 2022. La speranza è che possa tornare per il primo match, contro il Monza, del 4 gennaio, al rientro dalla sosta del campionato.

 

Il centrocampista olandese della Roma Wijnaldum sosterrà la visita decisiva per capire come ha recuperato dalla frattura della tibia destra, capendo anche meglio i tempi di recupero. Mourinho conta di riaverlo per la seconda parte della stagione, consapevole che non potrà averlo a disposizione prima di febbraio. Non ascoltando il consiglio della Roma, del PSG e del dott. Mariani di operarsi, ha portato ad allungare i tempi di recupero.

 

Spinazzola è vicino al rientro. Il terzino giallorosso sta recuperando dalla lesione al retto femorale destro che, a fine ottobre, lo ha costretto allo stop. Intanto il numero 37 della Roma sta lavorando duro a Dubai nella speranza di riuscire a ritrovare la continuità necessaria con la ripresa del campionato a gennaio 2023, data in cui è fissato il suo rientro in rosa.

 

DUE RECUPERI NEL SASSUOLO- La pausa, da questo punto di vista, aiuterà senz’altro MuldurDefrel a tornare in campo in piena efficienza, dopo i  gravi infortuni che li tengono al palo da mesi. I due, che lavorano seguendo programmi personalizzati, sono attesi per la seconda parte della stagione e da questo punto di vista trapela un timido ottimismo.