Fantacalcio all'asta, i 6 nomi che possono passare inosservati

Dopo le prime giornate di campionato è già tempo di fare qualche bilancio al fantacalcio, o meglio, cercare di capire quali sono i giocatori che hanno avuto un ottimo rendimento in termini di continuità e bonus, e che in fase di asta possono essere sottovalutati e oscurati dal nome del top di reparto. 

Ecco chi sono i 6 nomi che più hanno sorpreso e per rapporto qualità prezzo sono da prendere: cominciando dalla porta il primo nome è quello di Marco Silvestri;  un Udinese super in questo inizio di stagione ha messo in risalto non solo le qualità indubbie del reparto avanzato, ma soprattutto quelle difensive, pochi gol presi e una grande amministrazione della difesa; il portiere italiano può continuare a sorprendere. Per la difesa i nomi sono: Fabiano Parisi e Pasquale Mazzocchi. Difensori di spinta, da bonus, che fino ad ora hanno unito grande corsa e grandi prestazioni a golassist, per le rispettive squadre sono insostituibili e veri punti fermi; puntateci senza paura, considerando anche i pochi crediti che servono per portarli a casa.

Focus indisponibili: da Origi a Destro, a Osimhen e Arnautovic, i tempi di recupero

Per il centrocampo i nomi sono: Mattia Zaccagni e Andrè Zambo Anguissa. Spesa bassissima per prendersi due giocatori che fino a questo momento stanno sorprendendo. Il centrocampista italiano gioca come esterno sinistro nel 4-3-3 di Maurizio Sarri e già questo basterebbe per avere garanzia di bonus, in più ci mettiamo il grande rendimento in termini di qualità nelle giocate e assist per i compagni e il gioco è fatto. Il centrocampista camerunese sta letteralmente guidando il cuore nevralgico del gioco del Napoli: inserimenti, gol, assist, corsa, difesa, insomma un giocatore totale in questo inizio di stagione. La cosa che sorprende è i pochi crediti che servono per metterlo in rosa; definito da molti fantallenatori un giocatore "non utile" per il fantacalcio: pazzi.

Per l'attacco i nomi sono: Olivier Giroud e Ademola Lookman. Il giocatore francese è straripante, tira i rigori e nell'area di rigore avversaria difficilmente perde un duello; per il prezzo con il quale sta andando via è certamente da prendere, anche al posto di qualche nome di rilievo. Lookman è un giocatore che in questo inizio di stagione si è preso il posto davanti, complice anche l'infortunio di Zapata e lo scarso minutaggio di Boga e Muriel, e non ha per niente sfigurato, al contrario ha dato frizzantezza al reparto avanzato con gol e assist, puntateci perchè può essere la sorpresa dell'anno.