Voti fantacalcio Serie A 4.a giornata: Caputo implacabile ex, Pellegrini spaziale, male Mancini, Joao e Immobile non deludono, ancora Morata

La Sampdoria batte con un netto 3-0 a domicilio l'Empoli. Una prestazione concreta per i blucerchiati che danno seguito al buon inizio di campionato. Mattatore della giornata è l'ex Ciccio Caputo autore di una doppietta. La terza rete che ha sigillato il risultato è di Antonio Candreva autore anche del pregevole assist che ha permesso a Caputo di sbloccare il match al 30'. Al 52' è stato lo stesso Caputo a trovare il raddoppio con una conclusione da dentro l'area che non ha lasciato scampo a Vicario. E al 70' il tris firmato Candreva con un tiro a giro imprendibile. Toscani ancora incapaci di pungere in attacco., annullato un gol a Cutrone per fuorigioco.

 

Vittoria fondamentale per lo Spezia che vince 2-1 sul campo del Venezia. Una partita complicata, ricca di colpi di scena è giocata colpo su colpo da entrambe le squadre. Thiago Motta trova la prima vittoria in campionato anche azzeccando i cambi nel finale di gara. Al 13' lo Spezia passa in vantaggioBastoni con il mancino dal limite dell'area colpisce l'incrocio dei pali ma il pallone rimbalza in rete Il Venezia non ci sta e va vicinissimo al pareggio con Busio che dal limite dell'area scarica un tiro violentissimo che si spegne sul fondo a pochi centimetri dalla porta difesa da Zoet.
Dopo una fase in cui succedo poco, la svolta arriva al 59'. Da calcio piazzato di BusioCeccaroni svetta in area e di testa batte Zoet. Le Aquile reagiscono subito con Gyasi autore di un bel destro a giro che termina davvero di pochissimo centimetri fuori dalla porta. Il Venezia risponde al 69' con una sgroppata di Jhonsen conclusa con un gran destro che termina di pochissimo a lato. All'ultimo minuto lo Spezia fa esplodere i tifosi: il neo entrato Bourabia recupera un pallone a centrocampo e con una fucilata dal limite dell'area trova la rete che vale i tre punti. 
 

Dopo un primo tempo di alta intensità da parte di Lazio e Cagliari all'Olimpico, i biancocelesti trovano il vantaggio allo scadere con un colpo di testa di Ciro Immobile su cross di Milinkovic-Savic. Nella ripresa subito i cagliaritani riportano il match sul pareggio con Joao Pedro. Arriva poi il gol dell’ex Keita. La Lazio sotto 2-1 non si fa intimorire e risponde a pochi minuti dallo scadere con Danilo Cataldi. Termina 2-2: primo pareggio stagionale per gli uomini di Maurizio Sarri. Nel finale espulso il cagliaritano Zappa.


Scopri tutti i voti del turno domenicale della 4.a giornata di Serie A !

 

Buon Verona nel primo tempo, ma l'equilibrio viene spezzato da una magia di Pellegrini che di tacco batte Montipò su un cross di Karsdrop. Roma in vantaggio all'intervallo. Pronti via e i gialloblù la ribaltano a inizio ripresa: prima Barak ribatte in gol una respinta di Rui Patricio su una deviazione di Mancini, poi Caprari entra in area e in diagonale fa 2-1. Passano pochi minuti e i giallorossi pareggiano: su un cross di Pellegrini sfortunata deviazione di Ilic ed è parità. Ma non è finita: al 62esimo Faraoni riceve al limite, la stoppa col sinistro e calcia al volo di destra sotto la traversa. L'Hellas sfiora addirittura il poker e resiste agli assalti della Roma, mai veramente pericolosa da quel momento in poi. L'Hellas del subentrato Tudor dopo tre sconfitte consecutive trova i primi punti della stagione in casa contro la Roma, che era arrivata a punteggio pieno e con un notevole carico di entusiasmo.
 

La Juventus si fa recuperare dal Milan e rimanda ancora la prima vittoria in campionato. Il vantaggio di Morata illude i bianconeri che non chiudono la partita e subiscono il pareggio di Rebic. Nel finale i rossoneri rischiano di completare la rimonta, ma Szczesny è strepitoso su Kalulu e mantiene l’1-1 finale. La squadra di Allegri rimane nelle retrovie a 2 punti, mentre quella di Pioli sale a 10 e aggancia l’Inter al primo posto in attesa del Napoli che domani sera può prendersi la testa solitaria della classifica nella trasferta di Udine.