Skov Olsen sbanca Crotone, adesso Orsolini rischia il posto?

Grande rimonta per il Bologna di Mihajlovic che dopo essere andato sotto per 2-0 all'Ezio Scida contro il Crotone è capace di recuperare lo svantaggio grazie ai gol di Soumaro, Schouten e Skov Olsen.

Nella gara risulta però l'ennesima prestazione sottotono di Riccardo Orsolini, dato per escluso da Mihajlovic alla vigilia e alla fine schierato titolare nel tridente con Soriano e Barrow: per il giovane esterno ex Atalanta si tratta di un'altra occasione sprecata per far ricredere il mister e i tifosi, che da tempo ormai lo indicano come poco incisivo in partita e in allenamento, a dimostrazione di ciò vi è il modesto rendimento maturato quest'anno, in cui ha totalizzato 24 presenze mettendo a segno solamente 4 gol e 3 assist, invertendo il trend rispetto allo scorso anno in cui alla ventottesima giornata aveva totalizzato 7 gol e 5 assist.

Skov Olsen sbanca Crotone, adesso Orsolini rischia il posto?

Per questo dopo solo un tempo di gara, Orsolini è stato sostituito per far spazio ad Andreas Skov Olsen, attaccante danese classe 1999 arrivato a Bologna nell'estate 2019, inizialmente quest'anno partito indietro nelle gerarchie di Mihajlovic e a lungo penalizzato dagli infortuni, ma la sua stagione è svoltata alla prima giornate del girone di ritorno in cui tornato a pieno regime ha messo a segno un assist vincente, ripetendosi poi alla ventiseiesima  giornata contro il Napoli, fino ad arrivare al gol vittoria siglato proprio contro il Crotone.

Per Orsolini adesso le gerarchie potrebbero cambiare definitivamente da qui a fine campionato, i suoi bonus sono ormai un lontano ricordo ma a detta di Mihajlovic è l'atteggiamento del giovane nazionale che non è consono ai suoi standard, motivo per il quale spesso è escluso dai titolari, e il campo fin'ora sta dando ragione al serbo.