Da Schone a Bernardeschi, a Milik e Pellegrini, quante promesse di bonus non mantenute!

Il campionato di Serie A si è concluso da poco più di una settimana, è quindi tempo di bilanci, nell’attesa che la massima categoria del calcio italiano prenda nuovamente il via. Quest’oggi parleremo di quei giocatori che all’inizio della scorsa stagione erano dei papabili giocatori da bonus, ma che nel corso della stagione hanno dimostrato parecchie lacune. Andiamo ad analizzare i nomi di oggi, alcuni dei quali peraltro eccellenti.

Partiamo da Lasse Schone, centrocampista trasferitosi la scorsa estate dall’Ajax al Genoa. Il centrocampista olandese era reduce da una stagione meravigliosa culminata con la vittoria dell’Eredivisie e la semifinale di Champions League. In maglia rossoblù avrebbe potuto fare tanto il buon Schone, e invece sono arrivati a malapena 2 reti, entrambe messe a segno su calcio piazzato, per lui una media di 5,84, decisamente poco per un campione del suo calibro.

Restiamo nello stesso reparto ma cambiamo squadra, parliamo adesso di Lorenzo Pellegrini. L’ex Sassuolo, dopo le ottime prestazioni fatte registrare nell’annata 2018/2019 non si è ripetuto anche in quella 2019/2020. Per lui è arrivato 1 solo gol e appena 4 assist, la sua migliore caratteristica. In compenso sono arrivati diversi cartellini, 4 gialli e 1 rosso. La sua media finale è di 6,20.

Un giocatore che ha subito un’involuzione a dir poco paurosa è stato Federico Bernardeschi. Il centrocampista bianconero è caduto in una sorta di vortice che ha condizionato pesantemente e negativamente il proprio campionato. Per Bernardeschi 1 gol e 1 assist nella stagione appena terminata con ben 5 cartellini gialli messi a referto. La sua media finale è di 5,56.

Chiudiamo con un’attaccante, ovvero il centravanti del Napoli Arkadiusz Milik. Il polacco ha pagato la pessima stagione dell’intera squadra partenopea, pur avendo messo a segno 11 reti. La media aritmetica finale dell’ex attaccante dell’Ajax è di 6,06, la fantamedia, invece, è pari a 7,23.