Voti fantacalcio Serie A 9 giornata: Destro volante, Muriel tuttofare, Dia pesantissimo

Pareggio (1-1) tra Torino ed Empoli. l risultato si è concretizzato nella ripresa, dopo che nel primo tempo erano state annullate due reti per fuorigioco ai granata, molto più propositivi. Al 4', infatti, Destro ha battuto Milinkovic con una spettacolare mezza rovesciata. Lo stesso attaccante dell'Empoli si è visto annullare il possibile raddoppio sempre per offside. Nel forcing finale, i granata hanno pareggiato al 45' con Lukic, fortunato nel rimpallare un tentativo di rinvio di Luperto col pallone che finisce in rete.

 

Primo tempo giocato su alti ritmi con l'Udinese che prova a creare con molta frenesia e con la Dea che resta ordinata e prova a colpire in contropiede. La partita si sblocca al minuto numero 36 con l'assist di Muriel per Lookman, che a pochi passi da Silvestri non può sbagliare. Nella ripresa l'Atalanta sembra averne di più, raddoppiando al minuto numero 56 grazie al rigore guadagnato e realizzato da Luis Muriel. La partita sembra compromessa per la squadra di casa, ma Deulofeu la riapre al 67esimo con un grande calcio di punizione a giro a fil di palo. Al minuto 78 l'Udinese trova la rete del 2-2 definitivo grazie al colpo di testa di Perez su assist di Pereyra.

 

yesScopri i voti del turno domenicale della 9 giornata di Serie A 

 

Il Monza di Raffaele Palladino vince la sua terza partita consecutiva (2-0) e si porta a +5 dalla zona salvezza. Il vantaggio nel primo tempo è stato realizzato da Carlos Augusto con un sinistro da dentro l'area. Il raddoppio invece nella ripresa di Pablo Mari sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

 

Vince la Salernitana (2-1) contro il Verona. All''Arechi apre le danze Piatek al minuto 18', poi Depaoli si fa trovare pronto a pochi centimetri da Sepe e con un tap-in trova la rete del pari al minuto 56'. Ultima parte della ripresa con toni agonistici decisamente elevati, che permettono alla squadra di Nicola di trionfare tra le mura domestiche al minuto 94': il subentrato Dia riceve da Botheim e beffa Montipò con una conclusione precisa sul secondo palo.Nel finale due espulsioni ai danni di Radovanovic e del precedentemente sostituito Ceccherini.