Il peso di Dumfries, ecco perchè l'Inter non può permettersi di cederlo

Tutte le big hanno vinto all'esordio in campionato, ma una ha faticato più delle altre: parliamo dell'Inter di Simone Inzaghi.

Il 2-1 del Via del Mare di Lecce in favore degli ospiti nerazzurro si è materializzato solamente al 96esimo minuto, grazie all'inserimento su corner del difensore laterale olandese Denzel Dumfries, subentrato nella ripresa sul risultato di parità. Una partita che sembrava subito in discesa dopo il gol dopo un minuto di Lukaku, ma sempre in bilico nonostante la superiorità tecnica dei nerazzurri, che vengono trafitti ad inizio ripresa dal lampo di Ceesay.

Dentro tutti gli attaccanti, ma chi risolve la gara alla fine è il "solito" Dumfries, che raccoglie un 7,5+3 finale al fantacalcio, confermandosi il difensore più performante dallo scorso campionato, che però è oggetto di trattative coi top club europei a causa dell'imminente risanamento del bilancio della famiglia Zhang.

Candreva ricomincia da Salerno, tornano gol e bonus?

Lo scorso anno segnò 5 gol e raccolse una fantamedia top del 7,14 giocando 32 partite tra turnover Champions e ambientamento. Quest'anno fino a pochi giorni fa pareva sicuramente destinato alla cessione grazie all'elevato prezzo richiedibile e alle tante richieste in Europa, ma come si è visto domenica, il peso di Dumfries va oltre l'ingaggio. Corsa, fisicità, strapotere tecnico e tattico, l'olandese è sicuramente l'esterno destro più forte del campionato, e la sua cessione causerebbe un vuoto difficilmente colmabile. 

Le cessioni di Pinamonti e del golden boy Casadei potrebbero però aver alleggerito abbastanza il "rosso" societario, e la cessione di Dumfries, per la gioia dei tifosi interisti e dei fantallenatori, pare più remota. Attendiamo sviluppi, ma voi fantallenatori, oggi più che mai, puntateci e rischiate!