Asta a busta chiusa, trucchi e controindicazioni da conoscere

Una delle tipologie d'asta più adottate dai fanatallenatori, è sicuramente quella a busta chiusa. Un metodo di gioco che può essere tanto piacevole quanto malvagio.

 

Fantacalcio 2022/23, i nomi del listone che possono creare plusvalenze

 

Piacevole perchè, chi adotta trucchi e strategie. può ritrovarsi alla fine una squadra top e vincente, senza aver speso un capitale; al contrario, malvagia, perchè si può spendere magari troppo per un giocatore e quindi poi arrivare alla fine che si è costretti a virare su altri obiettivi più modesti dal punto di vista tecnico, almeno sulla carta.

 

E' un'asta dove serve calma e giusta proporzione delle offerte. Mai farsi prendere la mano, bisogna dare il congruo valore al giocatore, in base al ruolo che si vuole affidare in squadra, e anche in base alla proporzione di bonus che può regalare. Dunque sangue freddo e seguire le proprie strategie, prefissate prima di iniziare l'asta e cercarle di seguirle, avendo anche un piano b, se quello principale dovesse fallire. 

 

LE REGOLE-BASE PER CHI NON HA MAI GIOCATO

Dovete dunque avere in mente che nulla è così scontato nelle offerte ed evitare l'stinto per non incappare in controindicazioni che potrebbero costarvi caro. Eco di seguito i trucchi-base per affrontare al meglio questa tipologia di asta in cui serve studiare anche l'avversario dal punto di vista psicologico (tante le offerte che sembrano scriteriate ma che nascondono strategie ben precise per il vostro rivale).

-  Lasciate che i vostri avversari facciano la guerra sui giocatori top assoluti e puntate su giocatori buoni, magari emergenti (che conoscono in pochi) e dal sicuro rendimento.

-Non offrite mai una cifra tonda come 20, 30, 50, ma sempre 21, 31, 51. A volte un milioncino in più fa tutta la differenza del mondo.

- Evitare troppi giocatori che fanno le coppe, in periodi di massiccio turnover e con il Mondiale di mezzo sarà una variabile non di poco conto

- E' importante accaparrasi un top attaccante da almeno 20 reti, il resto lo farà il vostro intuito nel beccare la punta di provincia che esplode (i Pinamonti , Caprari o Scamacca di turno per intenderci).

- Bisogna avere un'idea di quanto di solito vengono valutati i top, perché da quello ne consegue tutto, in modo da fissare un tetto di spesa per ogni calciatore importante, fiutando sempre l'andamento dell'asta...

- E' importante avere la percezione generale che si ha in quel momento sui giocatori (e su quelli snobbati soprattutto) dagli altri partecipanti all'asta.

- E' inutile distribuire i tuoi crediti su 25 giocatori, tanto sai che perderai almeno 15-20 buste, e magari le uniche aste che vincerai non sono niente di che, giocatori onesti da inserire in rosa ma che serviranno a coprire buchi in stagione.

- Scegliere i giocatori che vorresti a tutti i costi, il resto tutti a 1, magari ti accaparri buoni giocatori a 1, in caso contrario hai sempre le rimanenti tornate di buste chiuse per completare la rosa.

In definitiva devi conoscere i tuoi avversari, devi immaginarti che tipologia di giocatori preferiscono, che squadre tifano, alla ricerca dei potenziali top/semitop snobbati o scommesse sconosciute ai più (pochi credevamo in Molina come goleador la scorsa estate ad esempio). Bisogna quindi allestire la tua lista di buste chiuse studiando le prime 3 giornate di Serie A, spesso rimangono liberi dei giocatori di prima fascia e che ovviamente in seconda tornata rischi di pagare a peso d'oro.

In questa modalità di gioco spesso non vince la squadra più forte, ma la più equilibrata.