Voti fantacalcio anticipi 34.a giornata: Lukic padrone, Zapata ritorna, Brozo e Dumfries clamorosi

Il Torino torna a vincere (2-1) in casa dopo un digiuno di oltre tre mesi e ottiene il quarto risultato utile consecutivo. Ottima prestazione degli uomini di Ivan Juric, bravi a controllare le operazioni dalla trasformazione del rigore di Lukic ,che raddoppia nella ripresa, fino al triplice fischio dell'arbitro. Manaj realizza il rigore allo scadere ma è ormai troppo tardi per provare a raddrizzare la partita.

 

Nel primo tempo tra Venezia e Atalanta in avvio pericolosi Djimsiti e Henry, che segna di testa ma il Var annulla per fuorigioco. Poi Palomino fermato dal palo, Muriel fuori di poco. Ceccaroni salvato dalla traversa, ci prova anche Zapata. La sblocca l’Atalanta con Pasalic al 44’: Muriel scappa palla al piede in area, poi il suo tentativo è deviato da Ampadu sulla traversa, la ribattuta diventa un assist per il croato che firma l'1-0. Nella ripresa raddoppia Zapata su assist di Muriel, poi il colombiano prende un palo al 58’ ma pochi minuti dopo non sbaglia e segna il gol del 3-0. All’80’ il Venezia accorcia con una rete di Crnigoj: pallone perso sulla trequarti, ne approfitta Nsame che imbuca per lo sloveno bravo a battere Musso per l'1-3 definitivo.

 

enlightened Scopri i voti degli anticipi del sabato della 34.a giornata di Serie A 

 

L'Inter batte 3-1 la Roma nel terzo anticipo della 34esima giornata di Serie A e scavalca momentaneamente il Milan in vetta alla classifica. Match senza storia a San Siro: nel primo tempo lo indirizzano i gol di Dumfries e Brozovic, nella ripresa lo mette al sicuro la zuccata del solito Lautaro. A 5' dalla fine la rete della bandiera targata Mkhitaryan. Nerazzurri al comando almeno per una notte, giallorossi che vedono quasi svanire le speranze Champions.

 

Dopo la sconfitta contro la Salernitana, la Sampdoria conquista un buon punto (1-1) a Verona al termine di una gara combattuta. La squadra di Giampaolo rischia nel primo tempo su una conclusione di Faraoni ma poi passa in vantaggio con Caputo che ribadisce in rete un rigore da lui stesso calciato e respinto da Montipò. Nella ripresa i blucerchiati difendono senza correre molti rischi ma non riescono a fermare Caprari che fa 1-1 dribblando anche Audero.