Voti fantacalcio anticipi 26.a giornata Serie A: Quagliarella mattatore, Barak è caldo, baby Roma con furore, Maignan serata pasticciona

Sampdoria avanti di due gol contro l'Empoli dopo i primi 45 minuti, grazie alla grande prestazione del capitano, Fabio Quagliarella, tornato a segnare dopo oltre quattro mesi di astinenza. I doriani passano in vantaggio al 14', con il numero 27 bravo a chiudere sul secondo palo l'assist di Candreva. Il raddoppio arriva al 29', stavolta su cross basso all'indietro di Bereszynski. Sul finale del primo tempo, la Samp va anche vicina al 3-0 con Caputo, fermato dall'intervento di Vicario. L'Empoli non è riuscito a sfruttare le occasioni avute, prima con Zurkowski sullo 0-0, poi con Bajrami quando gli uomini di Andreazzoli erano sotto di un gol.

 

Vittoria fondamentale per gli uomini di Giampaolo, che gestiscono nella ripresa e guadagnano temporaneamente due posizioni in classifica salendo a quota 26 punti, cinque in più sulla zona retrocessione Da segnalare, ancora una volta, anche la prestazione di Candreva, vero leader tecnico della squdra blucerchiata. Nell'Empoli un po' fuori dai radar Pinamonti e Cutrone, mentre Bajrami ha toccato tanti palloni senza essere riuscito ad essere decisivo.

 

Scopri i voti degli anticipi del sabato della 26.a giornata di Serie A 

 

Avvio horror per la Roma di Mourinho con due gol rimediati nella prima mezz’ora da Barak prima e Tameze poi. Primo tempo impreciso e confuso per la squadra giallorossa che poi sale in cattedra e la ribalta con i cambi (e poi viene espulso per proteste). Dentro Volpato, a cui servono due minuti circa per accorciare le distanze con un mancino chirurgico. Poi la Roma riprende le redini del gioco e il Verona si chiude in trincea. Edoardo Bove, anche lui da poco entrato, di astuzia lascia partire un destro sugli sviluppi di un corner e beffa Montipò per il 2-2 definitivo. Le risposte, almeno dalla baby Roma, sono arrivate. 

 

Passo falso peril Milan di Pioli che all’Arechi di Salerno parte bene e va in vantaggio grazie a un gol di Messias. Al 29' uscita avventata di Maignan, Djuric colpisce di testa, la palla si impenna e Bonazzoli rovescia in porta per l’1-1. Nella ripresa i rossoneri spingono ma i padroni di casa passano: Djuric batte Maignan di testa. Reazione del Milan con Rebic che fulmina Sepe con un tiro dalla distanza. Finisce 2-2, Milan al momento a +2 sull’Inter che ha due gare in meno