Nasce la nuova Samp di Giampaolo, ecco Supryaga, arriva il capolinea per Quagliarella?

La Sampdoria non sta certamente ripercorrendo l’ottima strada che lo scorso anno aveva intrapreso. 
Claudio Ranieri aveva dato stabilità, solidità e forma propria ad una squadra che non aveva mai trovato le sue certezze fino a quel momento.
Con l’inizio del nuovo campionato e il conseguente addio del tecnico romano si è persa quella identità che aveva caratterizzato la Doria come squadra ostica da affrontareper tutti.

 

Roberto D’Aversa non è riuscito a replicare il lavoro svolto dal suo predecessore e dopo l’esonero dello stesso e tutto il caos attorno all’ormai ex presidente Massimo Ferrero è arrivato a dirigere la prima squadra un allenatore che, come è fatta la piazza blucerchiata, lo sa molto bene: Marco Giampaolo. 

 

L’esordio non è stato quello dei migliori con la sconfitta rimediata a Spezia,immediatamente messa nel cassetto nella partita successiva doveha travolto il Sassuolo con un netto 4-0, ma quello che risalta di più, con il modulo utilizzato dal tecnico di Bellinzona, è l’assenza di un vero e proprio attaccante centrale, per questo la società si è subito messa al lavoro acquistando un vero numero nove: si tratta di Vladyslav Supryaga.

 

Calciatore ucraino classe 2000, muove i primi passi nel calcio professionistico nelle giovanili del Dnipro per poi sbocciare in maniera definitiva nella Dinamo Kiev. Già la scorsa stagione era stato accostato alla Serie A sponda Bologna, ma poi nel proseguo del mercato non è stato mai trovato un accordo definitivo per il trasferimento del giocatore. 

 

enlightenedGoleador fuori casa, i centrocampisti che hanno segnato di più in trasferta

 

Attaccante centrale dotato di grande fisicità, ottimo gioco aereo, tiro destro esplosivo e buonissima tecnica, ama lottare per la squadra facendo a sportellate con i difensori avversari per favorire scambi rapidi con i compagni. 


In carriera ha fatto anche la seconda punta, ma nella Samp è facile immaginare che sarà il riferimento del reparto avanzato.
Gabbiadini fuori dai giochi a causa della lesione al legamento crociato del ginocchio sinistro e Quagliarella che tra i 39 anni, il ritardo di condizione di inizio stagione e i numerosi infortuni sta trasformando il suo ruolo da leader e uomo spogliatoio fuori dal campo, favoriscono l’inserimento dell’attaccante ucraino. 

 

Nell’idea di 4-3-1-2 di Giampaolo la coppia titolare in avanti è quella di Caputo come seconda punta che agisce alle spalle di Supryaga.
Al fantacalcio è una scommessa da ultimo slot, ha già fatto il suo esordio nella partita domenicale contro il Sassuolo, ma come sottolineato dal tecnico doriano in conferenza stampa post-partita ci sono numerose difficoltà dovute soprattutto alla lingua.


Sicuramente con il passare delle settimane diventerà sempre più centrale nello scacchiere iniziale ma l’ambientamento nel nostro campionato e con i compagni non è una passeggiata, ha bisogno di tempo per imporsi definitivamente. Se anche voi nella vostra rosa di attaccanti avete la possibilità di aspettarlo può essere un ottimo colpo in prospettiva.