La stagione a metà di Sensi, perché puntarci e perché no al fantacalcio

Un inizio alla grande per il centrocampista italiano Stefano Sensi, che dopo il salto di qualità avvenuto nello scorso mercato estivo in cui passò all'Inter in prestito dal Sassuolo, subito si impose nelle gerarchie di Conte a suon di gol ed assist prendendo in mano l'Inter e portandola ad un successo dopo l'altro.

Ovviamente vince la squadra le partite e non il giocatore singolo, ma la sua importanza in queste vittorie era notevole; a causa di un infortunio rimediato il primo di Novembre, la sua stagione é stata interamente compromessa, considerando che al primo infortunio se ne aggiunsero altri.
E allora sorge spontaneo pensare che non valga la pena puntare su di un giocatore, forte, ma costantemente out (anche nel Sassuolo passò diversi infortuni); sicuramente sarebbe una conclusione affrettata e potenzialmente errata, per cui analizziamo insieme tutti i numeri del giocatore in vista di un'asta ormai imminente.

Stefano Sensi, 25enne nato ad Urbino, é un calciatore dalle spiccate doti di dribbling, tiro ed inserimento in area ( tra i mogliori in Europa). 3 i centri stagionali per lui, ma il suo bottino é impreziosito anche da 4 assist, uno score elevatissimo se pensiamo che sono stati fatti in 14 match (11 le presenze da titolare con la maglia nerazzurra). Anche la condotta é sul filo dell'impeccabile, 2 soli richiami e ovviamente nessun espulsione.


Quindi come accennato in precedenza parliamo di un top player, anche se la sua carriera risente profondamente di un fisico che spesso lo tradisce(un pó come Douglas Costa) e che mette un freno alla sua escalation ai migliori centrocampisti.

La stagione a metà di Sensi, perché puntarci e perché no al fantacalcio


La sua valutazione attualmente è di 15 crediti, diminuita dai suoi numerosi infortuni rispetto ai 25 fantamilioni toccati nel suo momento migliore, poiché contano sí i gol e le prestazioni, ma la titolarità di ogni componente della propria fantasquadra é fondamentale.


La sua fantamedia 2019-20 é superiore al 7, come si può osservare nei grafici forniti dal sito, il che conferma le ottime parole spese nei suoi confronti; un ultimo dato accattivante riguarda sempre la sua titolarità: in buone condizioni fisiche, al 90% parte tra gli undici iniziali.


Il consiglio che sentiamo di darvi per l'asta é quello di fare un offerta e puntare su di lui, ma non troppo... Infatti la cifra massima consigliata da spendere all'asta con 300 crediti a testa sarebbe di massimo 10 fantamilioni, 17-18 nel caso di 500 crediti cadauno, 30 fantamilioni se il budget ammonta addirittura a 1000 crediti.