Facebook

Pianeta SOS Fantacalcio

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2018/2019

PianetaTV
SCEGLI squadra
PIANETA SOS : Approfondimento sulle tematiche del fantacalcio
Tegola Caprari nella Sampdoria: con chi sostituirlo in rosa tra Defrel e Gabbiadini?

Le operazioni di mercato della Sampdoria sembravano aver definito chiaramente la situazione in attacco per la Doria. Con l'arrivo di Gabbiadini (10 gol in due anni di Premier) e la pronta partenza del polacco Kownacki in prestito in Italia o all'estero, la qualità delle punte a disposizione di Giampaolo si era innalzata notevolmente. Adesso, però, con l'infortunio in allenamento di Caprari (fantamedia 6,82) che sembra abbastanza grave, si parla di frattura del perone e arrivederci in primavera, le carte in tavola potrebbero nuovamente cambiare: la partenza di Kownacki verrà probabilmente bloccata.

Nelle ultime uscite la Samp si era presentata con Quagliarella e proprio Caprari in avanti. Per forza di cose il posto dell'ex Pescara verrà preso da uno tra Defrel (6 gol in 19 presenze e fantamedia del 6,87) e il nuovo arrivato Gabbiadini. Il tecnico blucerchiato potrebbe rilanciare inizialmente il francese come partner d’attacco di Quagliarella già nella seconda di ritorno, nell'attesa che Manolo metta nelle gambe un bel po' di minuti e si inserisca bene negli schemi di Giampaolo. In ogni caso si vedranno molte staffette tra i due, dato che anche Defrel è stato vittima di acciacchi fisici e non è al 100%.

Fantacalcisticamente parlando, chi possiede già Defrel avrà pensato giustamente di darlo via perché chiuso da Caprari e lo stesso Gabbia, adesso però si è ribaltato di nuovo tutto ed il francese può fare molto comodo, il suggerimento è di non svincolarlo. Allora che fare con Gabbiadini? Scontato dire che se siete i possessori di Defrel, Gabbiadini deve essere vostro (la Samp segna a valanga ultimamente); senza il francese in rosa Gabbiadini resta comunque un attaccante di tutto rispetto, molto pericoloso da calcio piazzato e dalla distanza, un po' meno presente magari in area di rigore, ne consegue che il suo acquisto ci può stare anche se non ha il posto da titolare assicurato.

Se proprio dovete sceglierne uno, buttatevi sul francese sicuramente più bomber dell’italiano.

NEWS FLASH SERIE A
TEGOLA CAPRARI NELLA SAMPDORIA: CON CHI SOSTITUIRLO IN ROSA TRA DEFREL E GABBIADINI?
COME GESTIRE L'ASSENZA DEL FANTASISTA EX PESCARA NELLA PROPRIA LEGA
Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it
23/01/2019

Gattuso riparte dalla difesa: i momenti super di Donnarumma e Conti da sfruttare al fantacalcio?

Archiviata la sconfitta in Super Coppa con la Juventus, il Milan torna a vincere in campionato e lo fa contro il Genoa. Seconda vittoria consecutiva per i rossoneri in campionato dopo quella prima della sosta contro la Spal.

A determinare la vittoria sui rossoblu, l’assist di Conti per il gol di Borini che ha aperto le marcature, e le super parate di Donnarumma (oltre al gol di Suso). Prestazione, quella di Conti, che mancava da tempo. Il giocatore ex Atalanta ha tanta voglia di far bene dopo aver superato i tanti problemi fisici che lo hanno visto protagonista in rossonero.

Un rientro dalle feste niente male per l’estremo difensore del Milan che mantiene la porta inviolata grazie anche a delle parate eccezionali. Decisivo anche nell’azione della traversa colpita da Veloso.

Date le ottime prestazioni contro il Genoa, potrebbe essere il caso di rinforzare la propria rosa al fantacalcio con i due rossoneri

Insomma, il Milan riparte dalla difesa e punta a mantenere il quarto posto, oltre a voler aumentare il vantaggio dalle inseguitrici. Anche i fantallenatori per il fantacalcio potrebbero puntare sui giocatori rossoneri, a cui certamente non manca la voglia di far bene.

NEWS GENERICA
GATTUSO RIPARTE DALLA DIFESA: I MOMENTI SUPER DI DONNARUMMA E CONTI DA SFRUTTARE AL FANTACALCIO?

Secondo successo consecutivo per i rossoneri in campionato

Scritto da
#MILAN #DONNARUMMA G. #CONTI A. #DIFESA #FANTACALCIO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Focus squalificati: Acerbi perde il record, altri 7 fermati

Acerbi (Lazio): il centrale di Inzaghi salterà una partita dopo quasi 4 anni, perdendo la possibilità di insidiare il record di Zanetti, contro la Juve in dubbio anche Luiz Felipe, pronti Bastos e Wallace.

Biraghi e Edmilson (Fiorentina): al Bentegodi contro il Chievo, Pioli dovrebbe rispolverare Hancko a sinistra mentre in mezzo al campo torna Benassi dal 1'.

Bani e Kyine (Chievo Verona): mister Di Carlo prova a recuperare Obi a centrocampo, in caso contrario Giaccherini potrebbe scalare come mezz'ala con Hetemaj e Radovanovic.

Ramirez (Sampdoria): per la sfida casalinga contro l'Udinese, Saponara si prende un posto sulla trequarti alle spalle di Caprari e Quagliarella.

Cionek (Spal): a Parma ci sarà ancora Bonifazi con Vicari e Felipe nella linea a tre di difesa,  da non scartare nemmeno l'opzione Simic. 

Sensi (Sassuolo): spazio a capitan Magnanelli contro il Cagliari, al suo fianco confermati Bourabia e Duncan.

Entrano in diffida dopo l'ultima giornata disputata:

LUIS ALBERTO e MILINKOVIC SAVIC (Lazio)
RINCON (Torino)
CRISTANTE (Roma)
EKDAL e MURRU (Sampdoria)
HELANDER (Bologna)
MILENKOVIC (Fiorentina)
ROLON e ROMERO (Genoa)

SOS SQUALIFICATI REPORT
FOCUS SQUALIFICATI: ACERBI PERDE IL RECORD, ALTRI 7 FERMATI

Tutte le decisioni del Giudice Sportivo in vista della ripresa del campionato

Scritto da
#SQUALIFICATI #DIFFIDATI #GIUDICE SPORTIVO #SERIE A

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Top&Flop 20.a giornata: ritorni col botto, da non credere CR7

TOP 11

La Serie A è finalmente tornata e, in questa prima giornata del girone di ritorno, le sorprese non sono di certo mancate. Andiamo quindi ad analizzare nel dettaglio le valutazioni dei migliori e dei peggiori di questo ventesimo turno. Tra i pali spazio ad Handanovic, autentico salvatore dell’Inter di Luciano Spalletti nella sfida contro il Sassuolo. In difesa troviamo il solito Mancini, in buona compagnia grazie alle ottime prestazioni di Ansaldi e German Pezzella; inutile dirlo, tutti andati in rete.

A centrocampo solo gol belli e importanti grazie a Zajc, Ramirez, Zaniolo e Douglas Costa, ma il meglio deve ancora venire. Nel pacchetto offensivo notiamo subito la presenza della pantera Zapata, autore di quattro reti che gli hanno concesso di arrivare in cima alla classifica cannonieri, insieme al colombiano non potevano mancare Muriel e Quagliarella, i quali hanno battagliato a suon di doppiette in un entusiasmante Fiorentina-Sampdoria.

PUNTEGGIO TOTALE= 128,5

Con il bonus differenziato il punteggio complessivo schizza a 133.

 

FLOP 11

Passando alle note dolenti, non potevamo non partire dalla certezza assoluta di questa rubrica, ovvero Marco Sportiello; anche in questa giornata il portiere ciociaro (e la sua difesa) ha saputo deliziarci con ben cinque reti incassate, mica male! Il pacchetto difensivo è composto dai disastrosi Acerbi, Vitor Hugo e Veseli.

Tris di giallazzurri a centrocampo grazie alle presenze di Beghetto, Valzania e Maiello, uno peggio dell’altro! Completa il reparto di metà campo il viola Fernandes, andato anzitempo negli spogliatoi a causa di un’espulsione rimediata nella prima frazione di gioco. Per chiudere, troviamo clamorosamente in Flop 11 il miglior giocatore del campionato Cristiano Ronaldo, colpevole di aver sbagliato un penalty contro il fanalino di coda Chievo, insieme a lui i sempre presenti Campbell e Simeone.

PUNTEGGIO TOTALE= 43,5

SOS PIANETA TOP&FLOP11
TOP&FLOP 20.A GIORNATA: RITORNI COL BOTTO, DA NON CREDERE CR7

E TU QUANTI NE AVEVI SCHIERATI IN QUESTA GIORNATA?

Scritto da
#TOP #FLOP #FANTACALCIO #VENTESIMA GIORNATA

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Addio shock al fantacalcio per Boateng: con chi sostituirlo?

Un fulmine a ciel sereno, ecco come si può descrivere la notizia di ieri: Boateng dal piccolo Sassuolo al màs grande Barcellona. Kevin Prince era un lusso per il Sassuolo, ma il giocatore ghanese era tornato in Italia, più precisamente in Emilia, per rilanciarsi dopo esperienze non troppo fortunate in Europa. E quale squadra migliore se non quella "spettacolare" e ambiziosa modellata da Mister De Zerbi?

A 31 anni, dopo aver lasciato 3 anni fa il Milan incomincia l'esperienza spagnola del Las Palmas, dove segna 10 reti ma per motivi caratteriali la dirigenza non lo conferma. Vola a Francoforte, in un Eintracht che gli da fiducia e qui segna 6 gol. Ma la nostalgia dell'Italia e probabilmente l'avvicinimento alla terra nativa di sua moglie (sposato e un figlio con Melissa Satta, da cui notizia fresca fresca sembra aver appena divorziato), ha convinto Kevin a firmare senza pensarci due volte.

Tanti dubbi su tenuta fisica, comportamento e integrazione tattica, in quanto De Zerbi predilige il 4-3-3 e lui è un trequartista puro, parte con una quotazione sul listone di 14, un misto tra un top di ruolo e un giocatore da prendere con le pinze. Fatto sta che dopo 20 giornate ha segnato 4 gol, e la sua fantamedia del 7,46 è da top di ruolo. L'allenatore dei neroverdi ha costruito la squadra intorno a lui, ponendolo falso nueve, consegnandogli le chiavi dell'attacco. Un attaccante atipico, che non da punti di riferimento, che sa giocare spalle alla porta e girarsi, mettendo in difficoltà i difensori avversari. Queste caratteristiche non sono evidentemente passate inosservate al Barcellona, uno dei palcoscenici più ambiti al mondo, e come lui ha dichiarato, come fai a rifiutare?

Il discorso del buon Kevin Prince Boateng non fa una piega, ha però tralasciato un piccolo problema: la reazione dei suoi fantallenatori! Ormai lo abbiamo perso, ma vediamo le opportunità per sostituirlo a quel prezzo o poco meno!

La sua quotazione era schizzata a 20, quindi a quel prezzo non possiamo che notare il nuovo acquisto del Milan Paquetà: nome esotico, ha già messo in mostra una tecnica invidiabile, ma l'incostanza del Milan e la posizione tattica di mezz'ala, ruolo ove Gattuso lo ha schierato in queste prime uscite, non invitano tanto l'acquisto, a meno che non siate milanisti sfegatati andremmo oltre.

I nomi che ci stuzzicano di più, continuando sulla linea della titolarità e posizione in campo, sono due: Joao Pedro del Cagliari e De Paul dell'Udinese. Il primo, scontata la squalifica iniziale, è diventato un punto fermo di Maran, avanzato addirittura a seconda punta a fianco di Pavoletti, sempre titolare e autore di 4 gol e 3 assist, fantamedia del 7,22. Il secondo è partito fortissimo, per lui 6 gol, 2 assist e fantamedia del 7,26 in 13 giornate, per poi tenere un insufficiente domenica scorsa compresa. Nonostante ciò confidiamo in una ripresa dell'Udinese, che vuole salvarsi il prima possibile, e lui, tiratore di punizioni, calci d'angolo e talvolta rigori, sarà decisivo.

Giocatore di spessore e che potenzialmente può trovare bonus maggiori nel girone di ritorno è Pjanic:il mediano della Juventus è ormai un perno della squadra di Allegri, arretrando però il baricentro e perdendo il ruolo di specialista dei calci piazzati, già condiviso prima con Dybala, superato nettamente con l'arrivo di Ronaldo C. a Torino. Un gol e un assist e una fantamedia voto del 6,24 abbastanza anonima: può essere considerato deludente, ma il piede di Miralem e la stima di Allegri rendono il giocatore appetibilissimo.

L'unico problema di Fabian Ruiz è Ancelotti, ossia il turnover massiccio che ogni giornata colpisce il Napoli. Sennò questo classe 1996 sarebbe stata la prima scelta per sostituire il Boa, 12 presenze, 3 gol e fantamedia voto del 7,38 che fa sicuramente gola, il centrocampista che può giocare in tutti i ruoli a metà campo è una piacevolissima sorpresa, se avete Zielinski o siete coperti bene, è assolutamente da acquistare.

Consigliamo poi un trittico di giocatori a 19 crediti per titolarità e buoni voti: Parolo, centrocampista muscolare perno della Lazio che non disdegna il bonus (3 gol e 2 assist, 20 presenze per lui), Lazzari, stantuffo della fascia destra della Spal (fantamedia del 6,79, 6 assist in 19 presenze) e Kessiè, mediano e leader del Milan, trova spesso il bonus, fantamedia del 6,56 con 3 gol fatti.

NEWS GENERICA
ADDIO SHOCK AL FANTACALCIO PER BOATENG: CON CHI SOSTITUIRLO?

Non piangiamoci addosso, tante opportunità per rimpiazzare il neo acquisto del Barcellona

Scritto da
#SASSUOLO #BOATENG K. #BARCELLONA #MILAN #ADDIO #FANTACALCIO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

MATCH REPORT 20.a giornata: All in Zapata poker servito, stecca CR7 non la Juve, Muriel show, ancora Zaniolo,

FROSINONE-ATALANTA: L’Atalanta gestisce la partita fin dal primo minuto e alla prima occasione utile insacca con il solito inserimento da dietro di Mancini alla quinta marcatura stagionale, preziosa l’assistenza di un rigenerato Pasalic, autore di una prova di alto livello. Il protagonista assoluto è però Duvan Zapata, il colombiano firma un clamoroso poker che lo porta direttamente ai vertici della classifica marcatori con CR7 e Quagliarella a quota 14 gol. I neroazzurri fanno quello che vogliono. Ci prova più volte il Papu Gomez senza successo, così come lo sloveno Ilicic. Dalle fasce, con Hateboer da una parte e Castagne dall’altra, arrivano i pericoli maggiori per i ciociari. Nel Frosinone di Baroni c’è tanto da rivedere, la squadra vista in campo oggi non sembra all’altezza della categoria e gli spunti isolati di Chibsah prima e Pinamonti dopo non possono di certo regalare la tanto sperata salvezza, rimandato.

SPAL-BOLOGNA: Buona la prima per Viviano al rientro in Italia dopo l’esperienza non proprio positiva allo Sporting Lisbona; male dietro Vicari, perde malamente palla al limite, Palacio non lo perdona. Diligente Felipe, frastornato Fares, sempre in difficoltà nell’uno contro uno con Orsolini, impacciato Valdifiori. Pronto Kurtic con l’inserimento perfetto in area su cross, neanche a dirlo, del solito, immenso Lazzari, non ci sono più parole per descriverlo. Opaca la coppia Antenucci-Petagna. Nel Bologna subito dentro i nuovi acquisti: Soriano ci prova con frequenza, ma senza mai trovare il bersaglio, Sansone si destreggia bene, dribbling e buone giocate. Orsolini si intestardisce nel cercare sempre il tiro a giro col sinistro; Palacio va sempre di moda, per lui un gol di pregevolissima fattura. Macchinosa la regia di Pulgar, Calabresi terzino fatica sulle incursioni di Kurtic, Danilo abbassa la saracinesca, dalle sue parti non si passa.

JUVE-CHIEVO: Tutto facile all’Allianz Stadium, una Juventus sempre in controllo strapazza il Chievo fanalino di coda. Gira bene il 4-4-2 disegnato da Allegri con la qualità di Can a centrocampo, primo gol in stagione per il tedesco, che ben si sposa con la quantità del solido Matuidi; Bernardeschi pennella, Douglas Costa semina il panico con il suo andamento funambolico, sblocca il match con una pregevole azione personale. Dybala in versione assistman, manda in porta Can; unica nota negativa è la serata no di CR7, sbaglia un rigore e fallisce più di un occasione, non da lui, forse le vicende extra-calcistiche gli hanno tolto un po' di serenità. In difesa la Juve non corre nessun pericolo così Rugani si dedica pure alla fase offensiva e, servito perfettamente dal 33 bianconero, timbra il definitivo 3a0. Nei clivensi difficile trovare delle note positive, l’unico a salvarsi è l’immortale Sorrentino, in grado di ipnotizzate Cristiano Ronaldo dagli 11 metri.

CAGLIARI-EMPOLI: Partono bene i sardi con la specialità della casa, cross di Ionita e zuccata prepotente di Pavoletti che rischia il bis nella ripresa. In mezzo al campo lievita col passare dei minuti la prestazione di capitan Barella, qualche numero da giocoliere e tanta quantità, futuro campione! Birsa lanciato subito nella mischia da Maran non lascia il segno come anche anche l’altro trequartista di giornata Joao Pedro. In difesa arranca Pisacane, l’ottimo Cragno non può niente sui due gol. Decisivo l’ingresso nel finale di Farias, in velocità sfrutta l’errore della difesa empolese e trafigge Provedel. Nell’Empoli si rivede dal primo minuto Zajc in appoggio ad un pimpante Caputo, lo sloveno si mette in mostra con giocate di qualità e trova il gol del momentaneo 2a1. Fondamentale l’apporto dei quinti di centrocampo empolesi, soprattutto quando Pasqual confeziona l’assist per Di Lorenzo, prima marcatura in A per l’ex Matera. Traorè sempre più presente nella mediana dei toscani, mai banale. In difesa Veseli liscia clamorosamente al 90esimo per il pari finale dei sardi.

NAPOLI-LAZIO: Il Napoli mette sotto una Lazio sempre in difficoltà, l’emergenza a centrocampo per gli azzurri di Ancelotti non si può nemmeno considerare tale quando hai un giocatore come Fabian Ruiz in grado da solo di reggere il peso della mediana, imposta, gestisce, direttore d’orchestra! Finalmente alla prima gioia in campionato Callejon, oltre a essere prezioso in copertura, ritorna ad essere decisivo in zona gol; devastante Milik, il centravanti fa reparto da solo, il calcio piazzato ormai è roba sua. Frizzante Zielinski, buona l’intesa con Mario Rui sempre in sovrapposizione; ancora una buona prova di Malcuit, il francese spinge bene. Nella serata disastrosa della Lazio si salva solo Ciro Immobile che accorcia le distanze su perfetto servizio del subentrante Correa. Il centrocampo biancoceleste sbanda vertiginosamente, Leiva sbaglia di tutto, Luis Alberto e Milinkovic sono dei fantasmi. In difesa Acerbi commette più di un’ingenuità, rosso per lui e addio alla lunga striscia di partite consecutive giocate in A (149).

GENOA-MILAN: A Marassi il Genoa fa la partita nel primo tempo, Bessa fa girare bene la palla aiutato dalla regia di Veloso, il portoghese fa tremare la porta rossonera nella ripresa con la botta da fuori. Male in difesa Biraschi, si perde Borini per l’1a0. Propositivo Criscito da terzino, anonimo Lazovic, scolastico Pandev, spuntato Kuoamè, falloso Rolon. Nel brutto Milan di inizio partita Donnarumma e Bakayoko sono gli unici a tenere botta, nella ripresa sale in cattedra Paquetà che dialoga bene con i compagni, rischiando qualcosa in mezzo con qualche dribbling di troppo. Super Abate nei panni di difensore centrale dopo l’uscita per infortunio di Zapata, sostituito dall’ancora decisivo Conti, suo l’assist per l’1a0 del pirata Borini che corona una partita di puro sacrificio. Si vedono poco Cutrone e Suso, poi nel finale sono i protagonisti del 2a0, assist del 63 e gol dello spagnolo.

UDINESE-PARMA: L’udinese crolla sotto i colpi delle truppe di D’Aversa. Male la difesa friulana, Troost-Ekong e Nuytink non prendono mai Inglese, sempre in difficoltà insieme ad Opoku che sale sulla giostra di Gervinho e non scende più. D’Alessandro non spinge, Fofana dà la carica, De Paul è un diesel, si accende solo nel finale. Larsen a corrente alternata, macchinoso Lasagna, opportunista Okaka, gol all’esordio per il nuovo acquisto, metterà in difficoltà Nicola la prossima settimana quando rientrerà pure Pussetto. Il Parma subisce l’avversario, ma al momento giusto colpisce in contropiede. La difesa crociata è impeccabile con Bruno Alves e Iacoponi, qualche problemino per Bastoni, si fa scappare Okaka. Si riprende le chiavi della regia Stulac, intelligente nel lanciare a rete la freccia nera Gervinho che mette la quinta, supera Musso e insacca. Imprescindibile Inglese, torre ideale per i compagni di squadra, perfetto il penalty; beep beep Biabiany è ufficialmente tornato.

FIORENTINA-SAMP: Fuochi d’artificio al Franchi, gol, botte e spettacolo. Luci e ombre per le difese oggi, Vitor Hugo dopo un’attenta prima frazione regala il penalty dando il via libera al 27 blucerchiato; Pezzella salva la prestazione con la zampata nel finale per il 3a3. Ingenuo Fernandes, doppio giallo dopo mezz’ora; Simeone sacrificato, spina nel fianco Chiesa; Muriel è un crack, due gol capolavoro, uno più bello dell’altro, all’asta di riparazione puntate su di lui ad occhi chiusi! Nella Samp un nervoso Ramirez disegna una traiettoria magica da calcio piazzato. Fa poco Caprari, il protagonista lì davanti è Quagliarella, nella ripresa si accende e taglia le gambe alla Viola in 5 minuti. Fatica la Doria dietro, Andersen e Tonelli in balia di Muriel, Jankto pesce fuor d’acqua, Murru troppo falloso, sempre in ritardo in copertura. Buon ingresso per l’altro neo-acquisto Gabbiadini, gioca molti palloni partendo dalla sinistra.

INTER-SASSUOLO: Un Inter non convincente viene tenuta a galla da un super Handanovic, miracoloso in più di un’occasione. Sbadato D’Ambrosio, meglio a sinistra Asamoah, attento in copertura Skriniar ben coadiuvato da De Vrij. Male in regia Brozovic, perde molti palloni, banale Joao Mario, sufficiente Perisic, frizzante Politano, è l’unico a mettere in difficoltà i neroverdi. Icardi? Stasera l’argentino non c’è! Il Sassuolo si difende bene con l’inedita coppia difensiva composta da Magnani e Peluso, in difficoltà Rogerio sulle sgroppate di Politano. Lirola controlla bene il croato numero 44; Locatelli non sfrutta il servizio di un attivo Boateng, fallendo clamorosamente il gol del vantaggio. Ottimo giro palla di Sensi, sempre più regista; ancora una solida prova per Duncan, speriamo che l’infortunio non sia grave. Opaco Berardi, può e deve fare di più.

ROMA-TORINO: Appesantito dalle lunghe vacanze Olsen dorme su entrambi i gol, mostrando poca elasticità, attenti sulle palle aeree Fazio e Manolas, qualche defezione nelle seconde palle. Trascinatore Kolarov, glaciale dal dischetto; positivo Karsdorp, sostituito nel finale. Buona diga in mezzo al campo con Cristante e Pellegrini, tanta qualità e anche quantità. Sontuoso Zaniolo, devastante la giocata da terra che porta al vantaggio i suoi, dà lezioni di calcio per tutta la partita. El Shaarawy dà ritmo alla partita e sigla il sesto gol in campionato. Impalpabile Dzeko, fumoso Kluivert. Nel Toro Sirigu para quel che può, Djidji a tratti, N’Koulou attento, Aina è un fattore sulla fascia. Buona la gara da interno di Ansaldi, impreziosita dal gol; Rincon lotta e segna col tiro a giro dal limite. Belotti si sacrifica per la squadra; sprecone Iago Falque, esce dopo neanche un’ora, Zaza fa molto meglio di lui nell’ultima mezz’ora. Non pervenuto De Silvestri, acerbo Parigini.

SOS MATCH REPORT
MATCH REPORT 20.A GIORNATA: ALL IN ZAPATA POKER SERVITO, STECCA CR7 NON LA JUVE, MURIEL SHOW, ANCORA ZANIOLO, SUPER HANDANOVIC SALVA L'INTER
Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Voti Fantacalcio Ufficiali con Assist 20 Turno Serie A

Online voti ufficiali con assist della 20° giornata di campionato.

La Juventus continua la sua marcia nonostante la giornata storta di CR7, il Napoli tiene il passo anche se rimane a -9. Si blocca l'Inter con il pareggio casalingo con il Sassuolo. Il Milan vince col Genoa e riprende il 4° posto a scapito della Lazio, battuta dai partenopei, che viene scavalcata anche dai cugini giallorossi vittoriosi sul Torino. Subito dietro ecco l'Atalanta che ha asfaltato il Frosinone con il poker di Zapata, superando la Sampdoria che pareggia nel rocambolesco 3-3 con la Fiorentina. Il Parma inguaia l'Udinese mentre non si fanno male tra di loro e fanno un passettino Cagliari ed Empoli così come Spal e Bologna.

NEWS GENERICA
VOTI FANTACALCIO UFFICIALI CON ASSIST 20 TURNO SERIE A

Calcola il tuo punteggio di giornata!

Scritto da
#VOTI UFFICIALI #SERIE A #FANTACALCIO #ASSIST

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

I 5 centrocampisti che possono cambiare (in meglio) il tuo fantacalcio

Dopo aver analizzato i cinque difensori su cui puntare nel girone di ritorno, andiamo ad individuare chi tra i centrocampisti può essere decisivo per le sorti del nostro fantacalcio, chi per un motivo o per un altro può riscattarsi o semplicemente continuare la propria crescita personale, regalandoci bonus e ottime prestazioni. Gli acquisti in questo reparto sono arrivati, ma come sempre ricordiamo, meglio fidarsi più della "gallina vecchia", ossia di quei giocatori che già conoscono il nostro campionato e non devono ambientarsi in un nuovo paese. 

Iniziamo da un giocatore che già ben conosciamo, che è il futuro della Nazionale italiana, ha già attirato le attenzioni delle big europee, ma almeno fino a giugno non si muoverà: stiamo parlando del figlio d'arte Federico Chiesa, che nonostante il cognome importante sulle spalle, non sembra sentire pressioni, mostrando un modo di giocare a calcio fuori dal comune, con la stoffa del campione già cucita addosso. Dribbling secchi, accelerazioni improvvise, assist al bacio, piedi delicati, l'esterno viola è un esterno offensivo completo. Direte che è scontato puntare su uno tra i migliori giocatori del listone, ma ad oggi i bonus, nonostante le ottime prestazioni, latitano. 3 gol e 2 assist il suo magro bottino, con una fantamedia voto però del 7,12. Federico non è MAI stato insufficiente, anche nelle partite meno fortunate il suo 6 lo ha raccolto. Ed è per questo che, con l'arrivo di Muriel che ha rinforzato l'attacco viola, e la sua voglia crescente di mettersi in mostra per consacrarsi definitivamente, saranno decisivi per trovare maggiori bonus nel girone di ritorno. 

Passato viola e nome in comune, il percorso di Chiesa potrebbe essere molto simile a quello fatto da un altro talento italiano, Federico Bernardeschi, esterno offensivo classe 1994 che è al secondo anno juventino. Complice uno sfortunato infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per ben 2 mesi, il rendimento ne ha risentito. Partito alla grande, con 2 gol in 5 giornate, è sparito dai radar, diventando più un peso che una risorsa per noi fantallenatori, visto l'elevato costo iniziale. Giocatore più tecnico che veloce, fa della intelligenza tattica e rapidità di tiro e pensiero i suoi pregi maggiori. Giocatore duttile può interpretare bene tutti i ruoli offensivi, nella seconda parte di stagione sarà un arma utilissima in campionato per fare rifiatare i titolarissimi in vista di due competizioni parallele quali Coppa Italia e Champions League. Scommettiamo sul "Berna", dopo il gol in Coppa Italia contro il Bologna e la prestazione da 7+1 (assist) contro il Chievo, ora è maturo e pronto per essere un top di ruolo al fantacalcio.

[IMMAGINE]

 

Discorso simile per Douglas Costa, forte esterno offensivo brasiliano proveniente dal Bayern Monaco, sbarcato a Torino nella scorsa stagione, che lo ha visto in campo per 30 volte segnando 4 gol con una fantamedia del 7,18. La stagione 2018/19 non è però iniziata nel migliore dei modi: alla quarta giornata è incappato in un comportamento ignobile verso il giocatore del Sassuolo Di Francesco, reo di averlo provocato ripetutamente. Il nervosismo è sfociato in uno sputo, comportamento deludente per un ragazzo serio, mai un malumore nonostante le numerose panchine e ingressi a partita inoltrata. Allegri, dopo le 5 giornate inflitte dal giudice sportivo, lo ha centellinato, dando fiducia sempre ai "soliti tre tenori", alternando il suo ingresso con Bernardeschi. Il 2019 è iniziato con tre ottime prestazioni, Coppa, Supercoppa e gol contro il Chievo, e siamo sicuri che come per Bernardeschi, lo spazio a disposizione aumenterà considerevolmente, e i bonus di conseguenza non faticheranno ad arrivare. 

Dopo il cambio di maglia, confidiamo in inversione di rotta per Roberto Soriano, italo-tedesco che è appena passato dal Torino al Bologna per ritrovare continuità e fiducia. Il centrocampista ventisettenne, dopo l'esperienza in Spagna al Villarreal, era rientrato in estate al Torino, chiamato a riforzare la mediana granata di Mazzarri. L'inamovibilità di Rincon, l'esplosione dell'altro neo acquisto Meitè, la duttilità di Baselli, hanno via via chiuso gli spazi al giocatore nativo di Darmstad. Incomprensioni col tecnico e soprattutto sfiducia della tifoseria per alcuni "like galeotti" post derby della Mole a giocatori bianconeri, ha inevitabilmente chiuso la sua avventura al Torino con soli 2 assist in 11 presenze (6 da titolare). Il Bologna vuole salvarsi, e subito ad inizio anno piazza due colpi, due italo-tedeschi: Sansone e Soriano. Prima partita ufficiale in campionato nella sfida salvezza contro la Spal al Mazza, un 6,5 incoraggiante in una campo difficilissimo. Siamo sicuri che il centrocampista offensivo possa aiutare il Bologna a cercare la salvezza, e possa dare una mano a noi fantallenatori disperati!

Ultimo fantaconsiglio a centrocampo è un altro talento in rampa di lancio che già ha fatto affezionare molti fantallenatori: parliamo di Lorenzo Pellegrini, romano e romanista classe 1996, che dopo due anni di praticantato a Sassuolo, è entrato l'anno scorso con merito nella rosa giallorossa, raccogliendo in 26 presenze 3 gol e una buona fantamedia del 6,54. Il giocatore, che può interpretare diversi ruoli nello scacchiere di Di Francesco, ha dichiarato di amare la maglia e di voler dribblare tutte le numerose richieste europee per amore di Roma e della squadra che lo ha allevato sin da bambino. Buona prima parte di stagione, dove però ha dovuto fare i conti con un infortunio che lo ha tenuto fermo per quasi due mesi. Ultime due giornate, due assist pregevoli. Il problema di Pellegrini, che ama giocare trequartista, o almeno mezz'ala in un centrocampo a tre, è che ha dovuto adattarsi in mediana, accanto a Cristante per ovviare le assenze di Nzonzi e De Rossi. Non dimentichiamoci poi dell'exploit del talentino Zaniolo, che al momento pare imprescindibile. Ritornerà anche Pastore, ma siamo sicuri che, tenuta fisica permettendo, Lorenzo diventerà perno della Roma 2019, e le ottime prestazioni e i bonus arriveranno!

NEWS GENERICA
I 5 CENTROCAMPISTI CHE POSSONO CAMBIARE (IN MEGLIO) IL TUO FANTACALCIO

Studiamo coloro che saranno utili e potrebbero fare le nostre fortune nel girone di ritorno

Scritto da
#RIPARAZIONE #TREQUARTISTI #FANTACALCIO #CENTROCAMPISTI

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Voti posticipi fantacalcio 20.a giornata: San Gigio, funambolo Paquetà. Ronaldo tradisce, Sorrentino 

Dopo un brutto primo tempo (solo un palo di Paquetà, poi Donnarumma decisivo), il Milan al Marassi cambia marcia nella ripresa e porta a casa tre punti contro il Genoa preziosi in chiave Champions. Decidono i gol di Borini (su assist di Conti, entrato in campo al posto dell’infortunato Zapata) e Suso, che sfrutta al meglio un passaggio illuminante di Cutrone per chiudere i conti.

Nel primo tempo bravo Donnarumma, che prima salva su Lazovic e Bessa e poi è fortunato sulla deviazione sotto misura di Bakayoko, che per poco non realizza un autogol su incursione di Criscito. Il Milan regge l'urto del centrocampo genoano e Kouamè senza Piatek appare spaesato nonostante l'impegno. Al 62' ci vuole un prodigio di Radu su Borini per evitare lo svantaggio, poi Paquetà di testa sbaglia tutto solo in area e grazia il Grifone.

Ancora un miracolo di Donnarumma a tenere a galla il Diavolo al 68': tiro di Veloso deviato e grande parata del portiere rossonero, che poi salva anche sul tap-in di Bessa. Dopo 4'  passano gli ospiti: Suso premia l'inserimento di Conti, che apparecchia per Borini: tocco facile e pallone in rete. Favilli entra senza farsi mai vedere, al minuto 83 bella ripartenza del Milan, con Cutrone che apparecchia per Suso, lo spagnolo si invola verso la porta di Radu e lo batte con un destro preciso.

Finisce così, con la crescita a livello di personalità di Paquetà che regala numeri alla Neymar, Bakayoko dominate e Borini sempre pericoloso. Abate prezioso anche da centrale, nel Genoa Bessa si perde sempre sul più bello, Kouamè ben contenuto. Criscito solito capitano lottatore, pochi spunti per Lazovic.

yesScopri i voti ufficiosi dei due posticipi del lunedì!


Inizia bene il Chievo allo Stadium chiudendo gli spazi ed impegnando Perin con Meggiorini, Juve compassata. Risponde la Juventus con un bel tirocross di Bernardeschi che Ronaldo non sfrutta. Al 13' Costa si beve due uomini e fa partire un sinistro incrociato sul quale nulla può Sorrentino: prima gioia stagionale per l'esterno brasiliano.
 

Bernardeschi è pimpante e impegna di piede Sorretino, poi la percussione di Dybala che porta al tiro Emre Can per il 2-0, gara che va in discesa e Chievo che perde terreno.

Nella ripresa Sorrentino ancora bravo su Alex Sandro, poi Costa si guadagna un penalty ma Ronaldo si fa ipnotizzare da un grande Sorrentino e sfuma il tris.La Juventus si distrae e Meggiorini ha una buona occasione per riaprire la gara ma il colpo di testa è centrale e Perin para. Spinge il Chievo e la Juventus si deve difendere e Perin respinge una conclusione da lontano di Rossettini. Ronaldo si vuole rifare ma spreca ancora su servizio di Emre Can, prima, e Dybala dopo. Rugani nel finale sfrutta un cross di Bernardeschi e si toglie la gioia del gol, bianconeri che tornano a +9 sul Napoli dopo un partita giocata senza strafare. Tra i clivensi Sorrentino è super, Bani e Radovanovic soffrono più di tutti, Pellissier non trova mai spazi.

NEWS GENERICA
VOTI POSTICIPI FANTACALCIO 20.A GIORNATA: SAN GIGIO, FUNAMBOLO PAQUETà. RONALDO TRADISCE, SORRENTINO è UN GATTO!
Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

I 5 nomi su cui sbilanciarsi in difesa: chi puntare all'asta, i possibili fanta-colpi del ritorno!

C’è aria di cambiamento, le novità che portano il mercato di gennaio e la lunga pausa tra il girone di andata e quello di ritorno non sono da sottovalutare; così dietro quella che può sembrare un’anonima finestra di mercato, utile solo per qualche piccolo intervento in rosa, si cela sempre il colpo in grado di dare lo sprint nel finale di competizione. Fino ad ora pochi sono stati i nomi in entrata nella nostra Serie A, nel reparto avanzato le maggiori novità, poco a centrocampo, praticamente niente in difesa. È proprio in difesa, dove al momento sembra tutto congelato a parte qualche trasferimento irrilevante, dove vogliamo concentrarci andando a cercare i “crack nascosti”.

 

Rientrato a pieno regime ormai da poco più di un mese, il franco-algerino del Napoli, Faouzi Ghoulam si prepara ad essere un top del ruolo. Il Napoli ha iniziato la stagione con Mario Rui nella posizione di terzino sinistro, nell’attesa del pieno recupero del compagno di reparto; il portoghese non ha demeritato, a parte qualche partita storta e dei cartellini di troppo, ma nel complesso ha sostituito egregiamente il titolare designato al quale è pronto a fare spazio. Superato il problema al ginocchio, Ghoulam è sceso in campo da titolare già 4 volte in campionato, fornendo 2 assist alla prima apparizione nel 4 a 0 rifilato al Frosinone aggiornando la sua fantamedia a 6,88. Chi ci ha visto lungo e lo ha preso ad agosto si ritrova un’arma in più per il modificatore difesa; tra gli svincolati è un prezzo pregiato, investite pure.

 

Altro terzino, stavolta si parla di Sime Vrsaljko in forza ai nerazzurri di Spalletti. Il laterale destro croato non ha iniziato benissimo la stagione a causa dei problemi fisici che lo hanno tormentato (fantamedia 5,89) , impedendogli di trovare continuità e fiducia; adesso però sembra aver superato la concorrenza di D’Ambrosio, jolly difensivo prezioso negli schemi del mister di Certaldo, e si candida per un ruolo da protagonista sulla fascia destra, dove ha trovato un’ottima intesa con Politano. Molto propenso alla fase offensiva, un po' meno accorto in difesa, Vrsaljko può portare molti +1 anche se i cartellini gialli sono un po' il suo tallone d’achille, motivo per il quale molti di coloro che lo hanno in rosa hanno pensato di svincolarlo. Il consiglio è di riporre in lui ancora una volta la vostra fiducia, svincolarlo adesso potrebbe essere un errore!

 

Forse non è il migliore Izzo delle ultime stagioni (fantamedia 6,24) , ma siamo pronti a scommettere che nel girone di ritorno si rifarà. Il cambio maglia in estate si è fatto sentire e la volpe d’aria di rigore che avevamo apprezzato al Genoa ha lasciato il posto ad un difensore più accorto in copertura, forse per un ambientamento iniziale non troppo facile o forse per le direttive di mister Mazzarri, fatto sta che al momento è arrivato solo un gol e tanti gialli (5). Con una posizione di classifica che vede il Toro in zona tranquilla con 27 punti, anzi, in piena lotta per l’accesso in Europa magari Gennaro si libererà della pressione del nuovo ambiente e ci regalerà qualche bonus pesante. Tenetevelo stretto, è una garanzia nel Torino e anche nella vostra fantarosa.

 

Un inizio in sordina, poi l’occasione da titolare contro la sua Inter, gol dell’ex a San Siro (e che gol!), tre punti per il Parma e man of the match per Federico Dimarco. Ancora un assist nella gara contro il Cagliari, fino al pesante infortunio agli adduttori pochi giorni dopo nella gara giocata in casa contro l’Empoli. Dopo 3 mesi è tornato a disposizione di D’Aversa che nel frattempo ha trovato il giusto equilibrio dietro con l’inserimento di Bastoni in mezzo alla difesa con lo slittamento di Gagliolo nel ruolo di terzino a sinistra. Attualmente Dimarco rappresenta una scommessa, perché deve riconquistarsi il posto da titolare, ma siamo certi che D’Aversa non può essere indifferente dinanzi a giocatore con le sue qualità. Il mancino sontuoso di Dimarco (i calci piazzati sono tutti suoi quando è in campo) potrebbe tornavi utile; se dovete completare il reparto con pochi crediti può essere la scelta giusta.

 

L’ultima proposta è per cuori forti, stiamo parlano di Mattia Caldara, difensore arrivato in estate dalla Juve nel tanto discusso scambio con Bonucci e praticamente non ancora sceso in campo! Il 33 rossonero può essere considerato a tutti gli effetti un acquisto del mercato invernale in casa Milan, se come da previsioni tornerà arruolabile in poche settimane (si parla della partita contro l’Empoli del 24 Febbraio) può dire la sua nelle ultime 15 gare di campionato...non sono poche! Il Milan, si sa, ha difficoltà difensive, né Musacchio prima e Zapata dopo hanno dato garanzie, quindi un Caldara in discrete condizioni potrebbe benissimo affiancare presto capitan Romagnoli. Le precarie condizioni fisiche del centrale nel giro della nazionale maggiore, però, ci suggeriscono prudenza con il suo acquisto. La voglia di riscatto di Mattia Caldara potrebbe fare al caso vostro, il settimo/ottavo slot ci sta tutto.

 

NEWS GENERICA
I 5 NOMI SU CUI SBILANCIARSI IN DIFESA: CHI PUNTARE ALL'ASTA, I POSSIBILI FANTA-COLPI DEL RITORNO!

Come migliorare un reparto sempre soggetto ad assenze e squalifiche

Scritto da
#DIFENSORI #SORPRESE #ASTA #GENNAIO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

pianeta news
© 2003 - 2019 PianetaFanta.it - Tutti i diritti riservati