Pianeta SOS Fantacalcio

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2018/2019

PianetaTV
SCEGLI squadra
PIANETA SOS : Approfondimento sulle tematiche del fantacalcio
Chiesa formato Europa, le big chiamano e adesso Commisso che fa?

 

Al termine della pesante vittoria degli azzurrini contro gli spagnoli, il Patron Viola Rocco Commisso ha mostrato tutta la sua soddisfazione per la prestazione del suo gioiellino, dichiarando: Che partita stasera, magnifica prestazione degli azzurrini, davvero una grande emozione ed un grandissimo Federico Chiesa, che gioia! Forza Azzurri e forza Federico!.

Conoscevamo da tempo le qualità del giovane esterno offensivo e figlio d’arte Federico Chiesa, qualità confermate anche in ambito europeo con la Nazionale U21 di Gigi Di Biagio della quale è già trascinatore e punto di riferimento per gli altri azzurrini.

La prestazione di ieri sera fa lievitare ancora di più il valore del cartellino, già corposo dopo lo strepitoso campionato fatto con una Fiorentina mai vista così in difficoltà, raggiungendo, strano a dirsi, la salvezza solo all’ultima giornata grazie soprattutto a Federico che con una fantamedia di 7,09 e 6 gol ha contribuito pesantemente alla causa.

Già prima dell’inizio dell’Europeo circolavano voci di mercato riguardanti il trasferimento del talento Viola, addirittura si parla di un accordo già raggiunto dal giocatore con la Juventus sulla base di 3,5 mln l’anno, ma ovviamente senza aver parlato con il nuovo Pres Viola Commisso che dopo aver confermato la panchina di Vincenzo Montella sembra seriamente intenzionato a trattenere pure Federico.

Non ci sono dubbi che il Presidente stia lavorando per non perdere il suo tesoro, ma le grandi d’Europa hanno già messo gli occhi sul classe 97’ e i 70 mln richiesti non fanno poi così tanta paura… Firenze prepara l’addio

FANTA NEWS
CHIESA FORMATO EUROPA, LE BIG CHIAMANO E ADESSO COMMISSO CHE FA?
CHIESA è UN TOP, FUTURO IN VIOLA A RISCHIO
Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it
17/06/2019

Non è un gioco di parole, Terzic nuovo terzino della Fiorentina di Montella

Mister Montella, appena confermato dopo il passaggio di proprietà della Fiorentina, avrà una pedina in più nella suo parco difensori, strappando il giocatore ad altri club interessati tra cui il Milan.

Aleksa Terzic è un nuovo giocatore della Viola: classe 1999, nasce e cresce in Serbia, patria di tanti talenti da cui le società italiane spesso pescano. Operazione conclusa dalla Fiorentina per circa 1,7 milioni, per il giocatore che si è messo in luce con tutte le maglie delle giovanili serbe, incantando a suon di assist.

Di proprietà della Stella Rossa, esordisce in massima serie per poi essere girato in prestito al Graficar Belgrado, prima di passare alla squadra viola. Ora sarà protagonista nell'Europeo Under21 in Italia, poi si aggregherà al gruppo di Montella. Velocità, progressione e discreta tecnica per il terzino serbo, che in patria accostano seriamente a Kolarov per caratteristiche.

Collocazione tattica: Terzic è un terzino di spinta, pronto a sfornare assist col suo sinistro, nel 4-3-3 di Montella non potremmo che vederlo sulla corsia difensiva mancina. Non disdegna neanche il ruolo di esterno alto, ma crediamo che difficilmente, se il modulo rimane quello, possa giocare nel tridente.

Valutazione: come quasi tutti i giovani, può essere inizialmente preso in considerazione solamente come scommessa, in quanto dovrebbe partire almeno inizialmente come riserva del Nazionale Biraghi, ormai inamovibile negli undici viola. Prenderlo in coppia quindi con quest'ultimo, oppure aspettare tempi più maturi per azzardare l'acquisto.

SOS PIANETA MARKET
NON è UN GIOCO DI PAROLE, TERZIC NUOVO TERZINO DELLA FIORENTINA DI MONTELLA

Classe 1999, arriva dalla Stella Rossa Belgrado un nuovo acquisto giovanissimo

Scritto da
FIORENTINA TERZIC A. DIFENSORE FANTACALCIO CALCIOMERCATO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Meglio tardi che mai, Sarri è il nuovo allenatore della Juventus!

Dopo aver sollevato il suo primo trofeo continentale (Europa League con il Chelsea), adesso Maurizio Sarri ritorna in Italia, dove ha allenato per tutta la sua carriera, fatta eccezione, appunto, per l’esperienza inglese appena terminata. E da oggi, e per i prossimi tre anni (fino al 30 giugno 2022), guiderà la Juventus. Nel 2012  il tecnico toscano inizia la storia con l’Empoli: Sarri sfiora la promozione nella massima serie già alla prima stagione (nella finale playoff vince il Livorno) e la raggiunge un anno dopo, concludendo il campionato al secondo posto. L’Empoli si conferma una splendida realtà calcistica anche nella stagione successiva, in cui conquista con anticipo la salvezza matematica. Il 2015, per il tecnico, è l’anno dell’approdo al Napoli, e anche qui Sarri lascia il segno. Con lui infatti la squadra partenopea raggiunge quota 82, 86 e 91 punti, dal 2015 al 2018: tutte le volte si tratta del record in Serie A per il club targato De Laurentis.

Come sarà la Juve di Sarri? Intanto cambierà modulo di gioco rispetto al 4-2-3-1 che ha a lungo caratterizzato l'esperienza di Allegri e del 3-5-2 che spesso ha rappresentato l'alternativa. Possiamo prendere come base il 4-3-3, soluzione tattica che si adatta bene a una rosa piena di esterni di valore.  I punti fermi sono Szczesny in porta (Reina potrebbe prendere il posto di Perin come riserva e uomo fedele nello spogliatoio), Bonucci e Chiellini centrali titolari.  In tema di esterni,  Cancelo è in uscita, Alex Sandro potrebbe partire: piace Emerson Palmieri del Chelsea che è diventato titolare nella seconda parte della stagione. A centrocampo già preso Ramsey, Paratici sogna un big tra Pogba e Milinkovic Savic, Pjanic sarà il faro del gioco un po' come lo è stato Jorginho nelle ultime annate.

Davanti Ronaldo intoccabile e si cercherà di affiancargli un vero numero nove che potrebbe essere Higuain ma al momento il suo futuro appare lontano da Torino o Icardi, sempre pronto a cambiare aria dopo l'annata difficilissima con Spalletti e la società,.

Si cerca un esterno di grande corsa e imprevediblità: il profilo ideale risponde al nome di Chiesa che è l'obiettivo principale ma l'arrivo di Comisso a Firenze cambia lo scenario. In uscita Mandzukic e Douglas Costa oltre a Cuadrado, crescenti le quotazioni di Bernardeschi che è sempre piaciuto a Sarri e che potrebbe essere uno dei pilastri della sua nuova Juve.

FANTA NEWS
MEGLIO TARDI CHE MAI, SARRI è IL NUOVO ALLENATORE DELLA JUVENTUS!

Scopriamo come può cambiare adesso la Vecchia Signora tra possibili arrivi e partenze probabili

Scritto da
JUVENTUS SARRI NUOVO ALLENATORE UFFICIALE

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Eusebio Di Francesco sposa il progetto Samp: cosa cambia al fantacalcio?

Giampaolo al Milan è solo questione di ore, il patron Ferrero si è già tutelato con l'arrivo di un nuovo giovane ambizioso allenatore, Eusebio Di Francesco.

Da Lanciano a Lecce, arrivando in serie A con il Sassuolo, dove per 5 anni conduce la squadra tra le ferree realtà del campionato maggiore, sfornando talenti e dando del filo da torcere ad ogni squadra. Poi la chiamata dalla sua amata Roma, dove giocò per 5 lunghi anni vincendo anche un campionato. Sfortunata la sua avventura però da allenatore, complice una squadra smembrata e inesperta, riuscendo però ad arrivare al traguardo storico della semifinale di Champions League.

Esonerato questo inverno dopo la sconfitta in Champions contro il Porto, arriva a Genova sponda blucerchiata con la voglia di ripartire e di riscatto. Il tecnico di Pescara ha fondato il suo successo con le sue squadre sul 4-3-3, anche se l'ultimo anno confusionario a Roma ha adottato vari moduli sperimentando anche la difesa a tre (tutti con scarso successo). 

Quindi il 4-3-3 al momento è il modulo da cui ripartire, che però non coincide offensivamente con il precedente credo di Giampaolo, che utilizzava il trequartista a sostegno di due punte. I cambiamenti più radicali quindi dovrebbero essere in avanti.

Defrel rientra a Roma, ma potrebbe subito tornare a Genova per ritrovare il tecnico pescarese con cui si è trovato benissimo, mentre Caprari non è sicuro della permanenza, forte il pressing dell'Atalanta. Chi quasi certamente troveremo ancora a guidare l'attacco blucerchiato è l'intramontabile Quagliarella, mentre completeranno il reparto Gabbiadini, Sau e si attende almeno un altro acquisto. I trequartisti penalizzati, Saponara richiesto da tante medio-piccole in serie A, mentre Ramirez dovrà adattarsi per poter ritagliarsi spazio.

Arriverà Maroni, centrocampista offensivo classe 1999 dal Boca Juniors, da verificare ambientamento e collocazione tattica. Chi potrebbe seguire Giampaolo a Milano sono Praet e Andersen, mentre Tonelli è in sicura partenza, fiducia a Colley.

FANTA NEWS
EUSEBIO DI FRANCESCO SPOSA IL PROGETTO SAMP: COSA CAMBIA AL FANTACALCIO?

L'ex tecnico della Roma, riparte da Genova, sostituendo Giampaolo che andrà al Milan

Scritto da
SAMPDORIA DI FRANCESCO E. ALLENATORE CALCIOMERCATO FANTACALCIO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Il Lecce pesca dal Sudamerica, il primo acquisto è il terzino Brayan Vera: caratteristiche e appeal fant

 

Il neopromosso Lecce mette a segno il primo colpo per la A, si tratta del giovanissimo Brayan Vera, colombiano di San Luis classe 1999 (20 anni) e punto fermo della Nazionale sudamericana al Mondiale U20, nel quale ha collezionato 5 presenze nel ruolo di terzino sinistro. L’affidabilità dell’ormai ex Leones, in realtà si era potuta apprezzare già ad inizio anno in occasione del Campionato Sudamericano U20, dove è sceso in campo da titolare per tutte e 8 le partite giocate dai Cafeteros.

Praticamente nulla la sua esperienza a livello di club, Brayan Vera è stato seguito attentamente dal ds Mauro Meluso che già dopo la prima partita mondiale in Polonia voleva portarlo in giallorosso, anche perché a suo dire il giovane colombiano sembra avere “caratteristiche simili a Calderoni” ossia il fidato soldatino della fascia sinistra di Fabio Liverani che nel campionato cadetto appena concluso ha raccolto 30 presenze tutte da TS.

L’operazione che ha portato il giovane difensore in Salento si aggira su un totale complessivo di 1 mln di € tra prestito e spese per il riscatto, relativamente poco visto che il calciatore era seguito da squadre del calibro del Rennes (FRA) e del Fenerbahçe (TUR).

Nel 4-3-1-2 a rombo di Liverani non c’è dubbio che l’unica posizione che può occupare Brayan è quella del terzino sinistro, di certo non sarà il titolare di inizio stagione, ma l’alternativa di Marco Calderoni che farà da chioccia a Vera durante il suo periodo di adattamento in un campionato duro come la Serie A. Occorre, poi, sottolineare un altro aspetto importante, Vera per caratteristiche è più un terzino di posizione che di spinta, tant’è vero che all’occorrenza può essere utilizzato da difensore centrale.

Al fanta, per quanto detto, Bryan Vera non ha al momento le carte in regola per far parte delle nostre rose: alla prima esperienza europea non si può pretendere molto da questo giovane ragazzo. Il consiglio è quello di osservare come si comporterà nelle prime uscite con i giallorossi e da lì poi fare le dovute valutazioni per un eventuale acquisto.

SOS PIANETA MARKET
IL LECCE PESCA DAL SUDAMERICA, IL PRIMO ACQUISTO è IL TERZINO BRAYAN VERA: CARATTERISTICHE E APPEAL FANTACALCISTICO
Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Colpo in prospettiva, l'Inter si assicura il giovane Agoumè

Non ha ancora 18 anni, ma le voci che circolano sul ragazzo lasciano pochi dubbi: Lucien Agoumè è un predestinato. Il nome del franco-camerunense non è passato inosservato agli addetti ai lavori di tutta Europa, la più lesta e con l'offerta più allettante è stata l'Inter, che si è aggiudicata le prestazioni del giovane talento con un'operazione da 4,5 milioni di euro più eventuali bonus. 

Chi è Lucien Agoumè: il ragazzo classe 2002 cresce nelle giovanili del Clémenceau e del Besançon, prima di ricevere la chiamata del più rinomato Sochaux, squadra che per anni ha militato in Ligue 1, che da qualche stagione si ritrova "impantanata" nella seconda divisione. Dopo 4 anni nelle squadre di pari età giovanili, esordisce tra i professionisti, appena sedicenne, raccogliendo addirittura 16 presenze in campionato.

Personalità, visione di gioco, buon dribbling e agilità, calcio secco e tiro potente: questo è Lucien, e con queste caratteristiche, la chiamata di un top club europeo non è tardata ad arrivare. Un'altra vetrina che ha sfruttato è quella della Nazionale Francese Under17, di cui è diventato capitano e leader.

Collocazione tattica: Agoumè è un centrocampista centrale, che può giocare sia come mediano che mezz'ala in un centrocampo a tre, o talvolta anche come trequartista in schemi differenti, sfruttando la sua imprevedibilità e la sua rapidità. 

Valutazione: Conte porterà il baby centrocampista sicuramente in ritiro, ma le possibilità di vederlo all'opera ed essere utile per il nostro fantacalcio sono minime. Crescerà nella squadra Primavera e in emergenza potrebbe essere convocato durante l'anno. Attenzione però, soprannominato "nuovo Pogba", chissà che l'ex juventino Conte non valorizzi un altro giovane centrocampista in stile "Polpo"... Scommessa per i più coraggiosi, appetibilità all'asta pressochè nulla.

SOS PIANETA MARKET
COLPO IN PROSPETTIVA, L'INTER SI ASSICURA IL GIOVANE AGOUMè

Classe 2002, il centrocampista in patria è stato paragonato a Pogba

Scritto da
INTER AGOUME' L. CENTROCAMPISTA FANTACALCIO CALCIOMERCATO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Gioventù al potere, quanto spazio può trovare Traorè in questa Juve?

Secondo colpo in dirittura d'arrivo per la Vecchia Signora, che dopo aver ingaggiato per il presente il maturo campione Aaron Ramsey dall'Arsenal, ha pensato anche al futuro. E' fatta per l'ormai ex talentino dell'Empoli, classe 2000, Hamed Jr. Traorè, centrocampista duttile con personalità da veterano.

Annata da ricordare per il giovane ragazzo ivoriano, che in sordina ha saputo conquistare la fiducia dell'ambiente e degli allenatori, scalando le gerarchie e inanellando prestazioni più che convincenti, culminate anche con 2 gol nelle ultime 6 giornate, uno proprio a San Siro nella sfida che poteva valere la salvezza per i toscani. Per lui 33 presenze e fantamedia voto del 6,52, numeri importanti se pensiamo alla giovane età.

Già a gennaio la Fiorentina sembrava che l'avesse opzionato, ma burocraticamente qualcosa andò storto, e la Juventus, sempre lungimirante, non si è lasciata sfuggire l'affare: accordo totale con il presidente Corsi per una cifra che, bonus compresi, si aggira intorno ai 15 milioni di euro.

Intelligenza tattica, giocata mai banale, personalità e rapidità di pensiero: questo è Traorè, che pare essere un predestinato. Quanto spazio può trovare in questa Juventus? Domanda provocatoria anche nel titolo, perchè sì, se giocasse ai livelli dell'anno scorso non sfigurerebbe assolutamente nella mediana bianconera, ma è altamente probabile, come è giusto che sia, che non venga bruciato. 

La soluzione migliore e quella che sicuramente intraprenderà la dirigenza bianconera è quella del prestito ad un'altra squadra di serie A. La squadra ideale e più probabile è il Sassuolo di De Zerbi, grazie anche all'ottimo rapporto tra le due società. Squadra rivelazione con un gioco fluido e organizzato, quella neroverde emiliana è una macchina ben oliata, e De Zerbi, che al 99% rimarrà a Sassuolo, saprà sicuramente valorizzare il talento dell'ivoriano.

FANTA NEWS
GIOVENTù AL POTERE, QUANTO SPAZIO PUò TROVARE TRAORè IN QUESTA JUVE?

Il talentino ex Empoli ha ricevuto la chiamata dei bianconeri, dopo una stagione in crescendo

Scritto da
EMPOLI TRAORE' H. CENTROCAMPISTA JUVENTUS PRESTITO FANTACALCIO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Il Milan batte il primo colpo, ecco Krunic per rinforzare la mediana!

Tra le rivelazioni in mediana, reparto dove ci sono stati più flop che sorprese, troviamo un giocatore sottovalutato in sede d'asta, ma che ha avuto un rendimento superlativo, nonostante l'amara retrocessione all'ultima giornata.

Parliamo di Rade Krunic, interno di centrocampo con uno spiccato senso offensivo, che lo ha portato ad essere uno dei centrocampisti più pericolosi di tutto il campionato dalla trequarti in su: per lui una fantamedia voto del 6,71, con 5 gol all'attivo e 6 assist. Il suo Empoli è retrocesso, e logicamente con i numeri appena citati, le squadre di serie A hanno subito iniziato a mostrare forte interesse per riportare il bosniaco in massima serie.

Inaspettatamente, dopo accostamenti e offerte al rialzo provenienti da Genoa, Atalanta e Torino, ha raggiunto un accordo lampo con il Milan: nelle casse dell'Empoli vanno 8 milioni di euro, più bonus al raggiungimento di obiettivi. Sicuramente l'appeal storico della società rossonera ha influito e non poco nel trasferimento di Krunic; inoltre dovrebbe ritrovare Mister Giampaolo, con cui i rossoneri sembrano aver praticamente chiuso, che lo ha già allenato ad Empoli nel 2015/16.

Collocazione tattica: il bosniaco può ricoprire qualsiasi ruolo in mediana, dando il meglio nel ruolo di mezz'ala in un centrocampo a tre, proprio il modulo adottato fino ad oggi dal Milan di Gattuso, che a centrocampo non dovrebbe mutare con l'arrivo di Giampaolo. Si può adattare anche sulla trequarti, ad Empoli ha giocato spesso più avanzato.

Valutazione: sicuramente è una certezza di rendimento, in quanto ormai maturo (25 anni) e già navigato in serie A. In una big come il Milan la sua carriera è ad un bivio, come la nostra valutazione al fantacalcio: ci potremmo trovare di fronte ad un "rincalzo", che partirebbe dietro nelle gerarchie ad un futuro acquisto e Kessiè (Bakayoko non dovrebbe essere riscattato), oppure diventare un "crack" in stile Nocerino 2011/2012, che grazie ai suoi inserimenti divenne un valore aggiunto per tutti i fantallenatori.

 

SOS PIANETA MARKET
IL MILAN BATTE IL PRIMO COLPO, ECCO KRUNIC PER RINFORZARE LA MEDIANA!

Il bosniaco saluta l'Empoli retrocesso per approdare all'ambizioso Milan

Scritto da
EMPOLI KRUNIC R. CENTROCAMPISTA MILAN CALCIOMERCATO FANTACALCIO

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Conte riflette su Perisic e Nainggolan, al momento chi è favorito per rimanere?

 

Assodato l’addio di Mauro Icardi, almeno per la società neroazzurra e per Antonio Conte l’argentino è fuori dal progetto (in caso di permanenza “...sarà là quinta punta”), restano da sciogliere parecchi dubbi, i più spinosi sono sicuramente quelli del ninja Nainggolan e del croato Ivan Perisic.

Il dictat di Conte è chiaro, motivazione a mille e volontà di migliorarsi sempre, solo così si può cercare di ridurre il gap con la Juventus. Non c’è dubbio che Steven Zhang sia d’accordo con il tecnico pugliese, anche se a farne le spese possano essere i senatori.

Impegnato in questi giorni con la Nazionale croata, Ivan Perisic da tempo ormai sembra essere deciso ad affrontare una nuova sfida, magari in Premier e questo suo malessere lo ha manifestato spesso in campo; con l’ex tecnico del Chelsea, però, non ci saranno mezzi termini, sarà più un out...out, si resta per dare il 100% mettendosi a disposizione della squadra oppure saluti e baci! La permanenza di Perisic dipenderà molto dal faccia a faccia con Conte il 7 luglio, prima della partenza della tournée estiva in Cina giorno 9.

Diverso il discorso per il belga Radja Nainggolan, lui vorrebbe tornare nella Capitale, l’ambientamento nel capoluogo lombardo non è stato un grancchè e neanche la presenza del maestro Spalletti sono bastati a ripetere le grandi prestazioni delle stagioni passate. Altro particolare da non sottovalutare è il fatto che Conte poco apprezza le teste calde e anche se il ninja abbandonasse l’idea giallorossi dovrebbe comunque convincere il nuovo tecnico.

In caso di permanenza i due centrocampisti andrebbero ad imbottire il folto centrocampo a 5 tanto caro al tecnico leccese che vedrebbe come quinto a sinistra Perisic e nella posizione di mezzala Nainggolan.

Il piano generale che sembra delinearsi è che a Zhang & Co. non dispiacerebbe affatto fare un po' di cash con i suoi big, soprattutto se andassero a buon a fine le trattative per il cagliaritano Barella e per il gioiellino austriaco Lazaro classe 96’. Così facendo la società di Corso Vittorio Emanuele II darebbe più respiro al bilancio e ringiovanirebbe la rosa con giovani di talento...non è poco!

FANTA NEWS
CONTE RIFLETTE SU PERISIC E NAINGGOLAN, AL MOMENTO CHI è FAVORITO PER RIMANERE?
Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

Dall'azzurro...all'azzurro, Insigne show con la Nazionale

Dopo la cocente sconfitta degli azzurrini Under 20 nel pomeriggio, alle 20.30 di ieri sono scese in campo le Nazionali maggiori per gli incontri validi per la qualificazione ai prossimi Europei 2020. L'Italia a Torino ha vinto 2-1 contro una Bosnia mai doma, autrice di una prestazione grintosa.

La partita inizia con un primo tempo di marca balcanica, con i bosniaci guidati da un Miralem Pjanic in odore di "casa" e un Edin Dzeko in grande spolvero: proprio lui porta in vantaggio la Bosnia, che chiude sopra il primo tempo. Azzurri in grossa difficoltà, con gli spettri dell'Italia venturiana che aleggiavano allo Stadium, una Nazionale talentuosa ma inesperta che non sembra nè trovare varchi offensivamente, nè trovare una quadra difensiva.

Nella ripresa dentro Chiesa, fuori uno stanco Quagliarella, ed è tutta un'altra storia. Passano pochi minuti e Bernardeschi da calcio d'angolo trova lo schema vincente: cross verso il limite dell'area e meraviglioso tiro al volo di Lorenzo Insigne che pareggia subito i conti al 49esimo salendo in cattedra. Di lì in avanti è monologo azzurro, con le occasioni nitide di Chiellini e Insigne, che impegnano severamente di testa il portiere bosniaco.

Dopo la giocata straordinaria del primo gol, il folletto di Frattamaggiore si inventa anche l'assist per l'accorrente Verratti, suo ex compagno a Pescara, che trova il varco giusto per battere finalmente a rete all'86esimo minuto, portando la partita al 2-1 finale che significa un piede e mezzo agli Europei 2020.

Tante critiche per Lorenzo Insigne nell'ultimo anno: stagione in chiaroscuro in campionato (dove comunque ha realizzato 10 gol), poco incisivo in Nazionale, voci di mercato e mancato rinnovo. Palese comunque l'imprescindibilità dell'attaccante, sia negli azzurri partenopei, che negli azzurri nazionali. Abile tecnicamente, ruolo di raccordo, rapidità di esecuzione e piede fatato: il talento di Insigne è indiscutibile, ed è riuscito a farsi amare anche dal tifo dello Stadium, rivale in campionato. 

La permanenza nei partenopei è stata spesso messa in discussione, intanto godiamoci il ragazzo in Nazionale che sta trascinando un gruppo con tanta voglia di riscatto!

 

FANTA NEWS
DALL'AZZURRO...ALL'AZZURRO, INSIGNE SHOW CON LA NAZIONALE

Il folletto di Frattamaggiore nello stadio dei rivali juventini riesce a strappare tanti applausi

Scritto da
NAPOLI INSIGNE L. NAZIONALE ITALIA ATTACCANTE

Pianeta Sos fantacalcio- APPROFONDIMENTI sulla serie A con tante risorse per i fantallenatori di fantacalcio - PianetaFanta.it

pianeta news
17  Giugno 2019
3  Giugno 2019
2  Giugno 2019
28  Maggio 2019
25  Maggio 2019
24  Maggio 2019
23  Maggio 2019
22  Maggio 2019
17  Giugno 2019
16  Giugno 2019
14  Giugno 2019
11  Giugno 2019
9  Giugno 2019
6  Giugno 2019
4  Giugno 2019
3  Giugno 2019
2  Giugno 2019
diario match
SERIE A PREMATCH - 38^ GIORNATA

Analizza il Bioritmo dei Giocatori
© 2003 - 2019 PianetaFanta.it - Tutti i diritti riservati