Voti fantacalcio Serie A  14 giornata: Dimarco gold, la Dea in tilt, riecco Abraham, sempre Jack!

Al “Via del Mare” succede tutto nel primo tempo: attorno alla mezz’ora il Lecce piazza un terribile uno-due segnando due volte nel giro di 2’, con Baschirotto e con Di Francesco. L’Atalanta riesce a reagire e accorcia prima dell’intervallo con Zapata, tornato al gol. Nel finale Gasperini cerca la rimonta schierando 4 attaccanti, ma la difesa del Lecce regge. La Dea fallisce l’aggancio al Milan e resta quarta in classifica, il Lecce si allontana dalla zona retrocessione, ora a +5 sulla Cremonese terz’ultima

 

La Roma con il Sassuolo si ferma ancora dopo il ko contro la Lazio. Al Mapei Stadium arriva solo un pareggio  per 1-1 e un punto che non consente ai giallorossi di salire da sola al terzo posto in classifica. Una gara equilibrata, giocata a ritmi alti ma con poche occasioni da una parte e dall’altra. Decisivo Rui Patricio a difendere la porta, ma di certo anche il gol che sblocca Abraham, nel finale la zampata di Pinamonti fa masticare amaro la truppa giallorossa.

 

yesScopri i voti del turno infrasettimale della 13 giornata di Serie A 

 

L'Inter parte male contro il Bologna e passa in svantaggio al 22' per il gol rocambolesco di Lykogiannis, che devia una conclusione al volo di Orsolini. Quattro minuti più tardi arriva il pareggio interista: Dumfries crossa dalla fascia destra, la deviazione di Lykogiannis alza il pallone nella zona di Dzeko che, appena all'interno dell'area, si coordina e scocca uno splendido tiro al volo che finisce alle spalle di Skoruspki. I nerazzurri crescono e al 36' vanno avanti con il calcio di punizione diretto di Dimarco, che batte il portiere polacco con un tiro di collo interno sul suo palo. Al 42' arriva anche la terza rete dell'Inter, ancora da palla inattiva: Calhanoglu batte un corner sul primo palo, Lautaro anticipa tutti e segna. Nel secondo tempo i nerazzurri partono forte colpendo una traversa con Dzeko e trovando la quarta rete con la doppietta di Dimarco, che riceve un pallone di Barella, rientra sul sinistro e calcia a giro sul secondo palo. Al 59' Colombo assegna un calcio di rigore all'Inter per fallo di mano di Sosa e Calhanoglu realizza dal dischetto. Al 76' Gosens mette il punto finale sulla vittoria nerazzurra spingendo in rete un assist di Dzeko per il 6-1 definitivo.

 

Primo tempo a senso unico, dominato dalla Fiorentina contro la Salernitana: Bonaventura sblocca, Kouamé e Cabral sfiorano il raddoppio. Dopo 45 minuti senza tiri in porta, la Salernitana reagisce nella ripresa e pareggia con Dia. A 8' dalla fine il gol del definitivo 2-1 di Jovic, alla terza rete in campionato. La Fiorentina sale così al 10° posto

 

La Sampdoria cade anche a Torino (0-2) , senza opporre resistenza o quasi a una squadra granata che senza strafare segna nel primo tempo con Radonjic e raddoppia nella ripresa con Vlasic. Anche stavolta non ci sono state occasioni da rete per il Doria