Jovic non ingrana, i 3 giocatori con cui provare a scambiarlo

4,9 di Fantamedia in 5 presenze, 1 gol e 1 sufficienza in 7 giornate di serie A: il bilancio fantacalcistico di Agosto-Settembre di Luka Jovic è impietoso.

L'attaccante proveniente dal Real Madrid avrebbe dovuto innanzitutto rimpiazzare il vuoto colmato dallla dipartita di Vlahovic prima, Piatek poi, e rilanciarsi dopo qualche anno di calvario infortuni. Il giovane (24 anni) attaccante serbo invece sta diventando sempre più un caso, come ieri che si è rifiutato di entrare in campo sull'1-0 lamentando un fastidio fisico.

Verità o no, lo score al momento è impietoso, probabilmente la pazienza dei tanti fantallenatori che hanno puntato su di lui è finita, aggiungiamo noi giustamente. Ieri con discreti risultati è stato lanciato Kouamè punta centrale, Cabral a livello di impegno da sempre il massimo anche se al momento "inghiottito" in un tunnel di astinenza gol, Mister Italiano avrà una bella "gatta da pelare" in questa sosta.

Fantacalcio a listone, i 6 acquisti di cui pentirsi dopo 7 giornate

Cosa consigliamo di fare con Jovic? Assolutamente, se riuscite, scambiatelo: approfittate del valore che ancora tiene, e provate a puntare altri giocatori. Giocatori magari di squadre provinciali con titolarità e rendimento assicurato, vi facciamo alcuni esempi.

Ciccio Caputo, attaccante della Samp, stesso valore di mercato a listone, al momento ha segnato 1 solo gol, ma ha il posto assicurato e in cerca di riscatto, con o senza Giampaolo in panchina. Inoltre viene da più di una stagione in serie A dove è andato in doppia cifra.

Un'altra opzione è Thomas Henry, attaccante del Verona perno dell'attacco di Cioffi, fino ad ora autore di 2 gol, 1 autogol procurato e imprescindibile davanti. L'ex Venezia è giovane ed ha tutte le carte in regola per andare in doppia cifra, è spesso sottovalutato nelle aste.

Un altro giocatore in rampa di lancio e che ci aspettiamo possa incrementare il suo bottino ancora fermo a zero è Andrea Pinamonti, ex Inter ed Empoli ancora a secco nel Sassuolo di Dionisi, e non avendo rivali se non l'estro del giovanissimo Alvarez può avere tante chance di segnare.

Insomma, il sacrificio di Jovic vale un attaccante da terza fascia di sicuro rendimento, il gallone di "semitop" affibiato al serbo ormai è decaduto: non fatevi ingannare dal fascino della maglia Viola, da sempre una delle 8 maggiori squadre nella nostra serie A, i fantacampionati si vincono con l'aiuto dei goleador provinciali ed esperti del nostro difficilissimo campionato...