Questo Nzola è un disastro, un girone di ritorno a impatto zero al fantacalcio

A quattro giornate dal termine del campionato, lo Spezia di Vincenzo Italiano mantiene un +3 sul Benevento terzultimo, tutto quindi è ancora in gioco. E' un dato di fatto come nel girone di ritorno siano mancati alla squadra ligure i gol di Mbala Nzola, bomber che aveva fatto la fortuna dello Spezia nella prima parte del campionato.

Da quando alla quarta giornata è diventato titolare dopo l'infortunio di Galabinov, Nzola ha iniziato un ciclo di partite in cui sembrava inarrestabile: sono infatti 9 i gol in 13 presenze dalla quinta alla diciassettesima giornata, poi il maledetto infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo fino a marzo, quando è rientrato contro il Parma, ma non era più quello di prima e si vedeva. L'ultimo gol del francese risale ormai all'11 gennaio nella vittoria per 2-1 contro la Sampdoria, da quando è rientrato solo insufficienze e cartellini gialli, come il suo rendimento è calato anche quello della squadra, che è passata dall'avere un consistente vantaggio dalla zona retrocessione a giocarsi la salvezza nelle ultime giornate.

Emblema della situazione difficoltosa che sta vivendo il nazionale angolano è il gol segnato, volutamente, con il braccio nella sfida contro il Verona: la voglia di tornare a segnare era così tanta che Nzola si è avventato sulla palla messa in mezzo da Verde con il braccio, venendo ovviamente ammonito dall'arbitro.

I fantallenatori hanno ormai perso fiducia in lui, queste ultime giornate saranno comunque decisive per lo Spezia ma, le voci di mercato dicono che con o senza salvezza, il futuro di Mbala Nzola sarà probabilmente lontano da La Spezia.