Alla scoperta di Jayden Braaf, il talento che si ispira a Sancho

Ha solamente diciotto anni, ma le aspettative nel breve periodo sono molto alte: Jayden Braaf, il nuovo acquisto di gennaio dell’Udinese, vuole bruciare le tappe e scendere in campo.

Luca Gotti ha detto di lui dopo la prima settimana di allenamenti: “Il ragazzo ha qualità”. Una benedizione degna di nota per il giocatore arrivato in prestito con diritto di riscatto nel mercato invernale.

Classe 2002, l’attaccante olandese cresce nelle giovanili di Ajax e PSV Eindhoven, fin quando lo notano gli osservatori dell’Academy del Manchester City e lo portano in Inghilterra. Dal 2018 in poi gioca nella squadra Riserve e in Youth League con numeri da capogiro. Nella stagione scorsa sigla ben 11 gol in 22 presenze, allenandosi costantemente in Prima Squadra, trascinando nel frattempo la Nazionale giovanile orange con i suoi gol.

 

enlightenedAtalanta, Kovalenko colpo finale, che appeal puo` avere all'asta?

 

Il suo ruolo è principalmente seconda punta, molto mobile, movenze simili a Sancho del Borussia Dortmund. Velocità, tecnica e duttilità sono le sue qualità migliori; al fantacalcio però può essere subito appetibile?

La risposta è probabilmente no. Giovanissimo, ha davanti una folta concorrenza e Gotti non può permettersi al momento esperimenti, volendosi salvare il prima possibile.

La nuova coppia Deulofeu-Llorente pare completarsi, non dimenticandoci degli esperti Okaka, Forestieri e Nestorovski che possono dare una scossa a gara in corso con la loro esperienza. All’occorrenza anche Pereyra viene spostato in appoggio al centravanti, gli spazi per Braaf sembrano proprio chiusi.

Nulla è scontato nel calcio, Braaf proverà ad impressionare Gotti negli allenamenti per ritagliarsi spazio, ma noi fantallenatori non riserveremmo più dell’ultimo slot a prezzo minimo come scommessa.