Kean e Barrow, tante promesse ma pochi bonus al fantacalcio

Ci sono tanti attaccanti che non hanno rispettato le aspettative in questa lunga e travagliata stagione, vogliamo oggi menzionare in particolare due giovani che, nonostante fossero in rampa di lancio e cercassero il trampolino giusto, hanno deluso società, tifosi e fantallenatori.

Moise Kean, primo 2000 a segnare in serie A, acquisito dalla Juve in fretta e furia per sopperire alla partenza last minute di Ronaldo, non ha inciso in questa stagione, fino a trovare gli spazi chiusi nel girone di ritorno dopo l'arrivo del bomber ex viola Dusan Vlahovic.

Le presenze non sono state neanche poche, 25 valutabili, solamente 11 da titolare, realizzando in totale 5 gol e confezionando un assist ("annullato" da un voto di 4,5). La fantamedia voto del 6,26 è eloquente: certamente nessuno si aspettava l'incisività di CR7, ma sicuramente uno scatto d'orgoglio maggiore sì.

Il gol contro il Sassuolo al 90esimo e quello ad Empoli gli unici squilli nel girone di ritorno, la fotografia della stagione è invece il maldestro errore sull'1-1 contro il Genoa a porta vuota: il futuro del millennial Kean potrebbe essere lontano da Torino...

Berardi-Scamacca, il tandem da sogno per i fantallenatori

Un attaccante invece che si è completamente smarrito nella seconda parte di stagione è Musa Barrow, classe 1998 che dopo il girone di andata (5 gol e due assist) sembrava potesse esplodere definitivamente, ma dopo il ritorno dalla Coppa D'Africa ha collezionato solamente 2 assist.

Prestazioni opache, dalla 24esima giornata in poi solamente tre sufficienze, troppo poco per un attaccante che nelle ultime due stagioni a Bologna, in cui una è arrivato a gennaio, ha realizzato 17 gol. 

Probabilmente la rinascita di Orsolini, desaparecido nel girone di andata, lo ha detronizzato da spalla perfetta per Arnautovic, ma ciò non basta come attenuante: le presenze, da titolare o subentrato, le ha raccolte, non è accettabile un rendimento così basso. 

Il Bologna ha comunque ottenuto una salvezza tranquilla, ora inizierà a progettare le mosse per il prossimo anno, ma siamo sicuri che il rendimento del "gabbiano" Barrow farà riflettere gli addetti ai lavori...