Kulusevski, tentazione per Allegri: c'è un piano per tenerlo e valorizzarlo

Il ritorno di Max Allegri sulla panchina ha infiammato l'entusiasmo di tifosi, addetti ai lavori e anche i giocatori.

Uno di questi è senza dubbio Dejan Kulusevski, che dopo il gol in amichevole nel trofeo Berlusconi contro il Monza, ha rilasciato parole al miele per il suo attuale allenatore.

"Con Allegri sto imparando tanto, anche movimenti utili che non conoscevo e acquisendo autostima" spiega il golden boy, strappato alla concorrenza lo scorso anno per circa 20 milioni di euro appena maggiorenne.

coolDalbert, un'altra stagione in prestito: quale impatto nel gioco del Cagliari?

Perchè sì, al momento il ragazzo svedese del 2000 è uno dei prospetti più interessanti del panorama mondiale, ma la prima stagione in bianconero è stata magra di soddisfazioni: oltre al quarto posto fotofinish, statistiche poco fantappetibili per un ragazzo che l'anno prima a Parma fece impazzire le difese avversarie.

6,51 di fantamedia, solo 4 gol in 34 presenze nella Juventus, delle quali molte da subentrato; eppure l'anno prima raccolse ben 10 gol in 36 presenze, fantamedia del 7,74 e palma di rivelazione del campionato. Ora l'obbiettivo di Allegri è revitalizzarlo, il talento c'è e anche con la Svezia in questi Europei, nonostante abbia saltato qualche partita causa COVID, ha mostrato lampi di classe. Qual è il piano di Allegri per rilanciarlo quindi?

Allegri adotterà probabilmente il 4-2-3-1 o il 4-3-3, collocarlo esterno offensivo è la mossa studiata: il ruolo gli si addice probabilmente di più di quello della prima punta o esterno di centrocampo a 4, ora starà a lui dimostrare di poter spiccare il salto di qualità!