Messico e bonus, Ancelotti rinforza l'attacco con Lozano

Il finale di mercato si preannuncia scoppiettante, e dopo l'arrivo di Ribery alla Fiorentina, anche il Napoli cala l'asso: arriva Hirving Lozano, ventiquattrenne messicano con un futuro imminente roseo dal PSV.

Cifra monstre, 38 milioni più bonus sborsati da De Lauretiis per accaparrarsi il talento del gioiello centro-americano. L'acquisto del giocatore, il più costoso del club partenopeo stracciando i 36 milioni del Pipita Higuain, è un investimento importante, spinto dal Mister Ancelotti che se ne innamorò mesi fa. 

Dopo aver militato nel Pachuca, club del suo paese d'origine, nel 2017 sbarca in Europa al PSV olandese, ed ebbe un impatto devastante: in due stagioni, tra tutte le competizioni, gioca 83 partite segnando la bellezza di 46 gol, segno che non solo è un esterno offensivo votato all'assist, ma anche un bomber implacabile.

Collocazione tattica e valutazione: El Chucky, soprannome del messicano, ora sarà protagonista nello schema di Ancelotti, dove giocherà probabilmente esterno destro nei tre dietro all'unica punta del 4-2-3-1 del tecnico. Giocatore duttile, può trasformarsi anche in trequartista o prima punta atipica, sempre sfruttando la sua impressionante velocità e progressione palla al piede. Se non siamo davanti ad un top, è solamente per la giovane età e per l'ambientamento al calcio italiano, ma siamo sicuri che saprà subito imporsi ed aiutare il Napoli a raggiungere gli obiettivi prefissati. Puntateci, vi ritroverete un titolare nel breve periodo e un giocatore dal bonus facile, statistiche alla mano.