Focus indisponibili: da Origi a Destro, a Osimhen e Arnautovic, i tempi di recupero

Dopo la vittoria di sabato sera contro la Sampdoria a Marassi Pioli valuta gli infortunati: Krunic ha lavorato in gruppo, tranne che per una parte finale, mentre Rebic e Origi hanno proseguito con il loro lavoro personalizzato. Il bosniaco va verso il recupero e potrebbe farcela già questo mercoledì contro la Dinamo in Champions.

 

Brutte notizie in casa Bologna, costretta a fare a meno di Marko Arnautovic nel corso del match contro la Fiorentina. L'attaccante austriaco, ancora in gol, dopo uno scatto in profondità ha sentito tirare la gamba e si è subito accasciato a terra, chiedendo il cambio. Nei prossimi giorni il bomber del Bologna si sottoporrà agli esami strumentali che riveleranno la gravità dell'infortunio e i tempi di recupero.

 

A seguito di un risentimento accusato nei giorni scorsi, il centrale bolognese Adama Soumaoro si è sottoposto ad esami che hanno evidenziato una lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro, con tempi di recupero di circa 3-4 settimane.  Non sono stati convocati nemmeno Nicolas Dominguez, che ha accusato una contrattura ai flessori della coscia sinistra, e Nicola Sansone per affaticamento muscolare. 

 

Gli esami effettuati sul calciatore Mattia Destro - si legge sul sito web dell'Empoli - hanno evidenziato una lesione di basso grado al retto femorale sinistro". Salta quindi la partita dell'ex (lunedì al Castellani con i giallorossi). Relativamente ai tempi di recupero, Destro dovrebbe quindi saltare anche il match con il Bologna (altra gara dell'ex per l'attaccante) per poi puntare al rientro in campo dopo la sosta per le nazionali, quando l'Empoli affronterà il Milan.

 

OSIMHEN, ECCO PER QUANTO LO PERDE SPALLETTI

Un mese circa senza Osimhen, è il responso che arriva dagli esami strumentali, che salterà le prossime tre gare contro Spezia, Glasgow Rangers e Milan e non andrà con la sua Nazionale per le partite di qualificazione alla prossima Coppa d’Africa: Il rientro è previsto dopo la sosta, l’obiettivo è riportarlo in campo al massimo per Cremonese-Napoli del prossimo 9 ottobre ma se durante il percorso di recupero Osimhen dovesse dare dei segnali molto positivi, si potrebbe anticipare il rientro in maniera graduale contro l’Ajax o il Torino

 

cryingGIOCATORI INDISPONIBILI SERIE A 

 

ATALANTA- Restano ai box Zappacosta, non al top fisicamente (dopo un lungo infortunio al retto femorale ha giocato contro Torino e Monza, denotando però una condizione non ancora ottimale), oltre a Zapata (tornerà soltanto dopo la sosta per una lesione a una coscia) e Djimsiti (fermo per la frattura del perone e fuori ancora per almeno un mese), 

 

Zalewski si è fermato per infortunio ed è in forte dubbio per Empoli, lunedì alle 20.45. Tuttavia, i primi esami permettono di tirare un sospiro di sollievo, perchè sembra trattarsi di qualcosa di leggero, un affaticamento muscolare nello specifico. Zaniolo ci sta provando fino all’ultimo a strappare una convocazione last minute almeno per poter sedere in panchina. La spalla non causa dolore, il tutore è stato rimosso ma il lavoro è ancora individuale. Nelle prossime ore si avrà un quadro più chiaro della situazione.