Spinazzola fuori dall'incubo, la strategia (e i rischi) per comprarlo all'asta

Dopo il temporale, c'è sempre l'arcobaleno: Leonardo Spinazzola, l'eroe di Euro 2020, motorino instancabile infortunatosi gravemente nei quarti di finale contro il Belgio, si può definire assolutamente guarito dopo il lunghissimo calvario durato tanti mesi.

La rottura del tendine d'Achille sinistro lo ha messo out per quasi tutta la stagione appena conclusa, nonostante le tempistiche previste fossero più brevi: un po' per prudenza, un po' per qualche complicazione, il rientro di Spinazzola in campionato è avvenuto solamente dieci mesi dopo l'operazione, per le ultime 3 giornate, appena in tempo per scendere in campo anche a Tirana nella vittoriosa finale di Conference League.

Inoltre il CT Mancini lo ha chiamato anche per queste 4 partite di Nations League, dove Leonardo ha disputato convincenti prestazioni a livello atletico, facendosi trovare pronto e lasciando trasparire ottimismo verso la prossima stagione.

Tutti vogliono Mertens, il jolly d'attacco d'esperienza della Serie A

Mourinho finalmente già dal ritiro precampionato avrà a disposizione un'importante freccia nel suo arco, un top player sia a livello calcistico che fantacalcistico, colmando il vuoto nella fascia sinistra che questa stagione è stato sopperito con i vari Vina, Maitland-Niles e il giovane Zalewski.

Nessuno di loro ha mai pienamente convinto, l'attesa per il rientro di "Spina" è tanta: saprà tornare ai livelli a cui ci aveva abituato?

La linea scelta dalla Roma ci ha convinto, Mourinho piuttosto che rischiare ricadute lo ha voluto recuperare gradualmente, schierandolo solamente quando lo ha reputato totalmente pronto.

Previsioni per l'asta, un nome per ruolo che può creare plusvalenza

L'ex Atalanta e Juve nelle stagioni in serie A precedenti ha sempre raccolto fantamedie voto più che sufficienti, sfornando assist a profusione, anche se in fase realizzativa è stato meno efficace. Il suo apporto nella squadra, sia in termini di leadership che tecnici, sarà fondamentale per il ritorno della Roma tra le regine d'Italia e d'Europa.

Il nostro consiglio? Puntateci, ma non strapagatelo come "un Theo Hernandez", per fare un esempio, sia per il diverso apporto di bonus che per le possibili cautele fisiche, ma è un investimento che vale i crediti spesi, non abbiate paura, dopo una tosta preparazione, Spinazzola sarà pronto per regalare gioie ai fantallenatori!