Verso l'asta di riparazione, i 5 giocatori da vendere subito

Oggi vi indichiamo alcuni nomi da epurare al più presto dalle nostre fanta-rose, a causa di motivi più o meno diversi, ma con il comune epilogo, poco spazio nel futuro o addirittura cessione in vista.

Iniziamo da uno dei centrocampisti più completi in fase di costruzione e assist visti negli ultimi anni in serie A, l'ex Roma e Genoa Kevin Strootman. Il giocatore del Cagliari, un po' come tutta la rosa rossoblu, ha profondamente deluso.

"La lavatrice", soprannome coniato da Rudy Garcia per la sua dote di "pulire" i palloni a metà campo, è involuto, e oltre a prestazioni horror (fantamedia del 5,17 senza bonus alcuno), è falcidiato da infortuni, per ultimo l'operazione al ginocchio che lo farà rientrare a febbraio...non aspettatelo, scegliete di meglio nell'asta di riparazione!

Tanta attesa nel bomber di serie B Leonardo Mancuso, che avrebbe dovuto ripercorrere con l'Empoli le gesta di Caputo in serie A: dopo alcune presenze da titolare e il gol a Torino contro la Juventus, ci si immaginava tutti un proseguo di stagione diverso. Tanta panchina e poco spazio, se non in Coppa Italia, chiuso dai vari Cutrone, Di Francesco, Pinamonti e addirittura La Mantia. 

8 presenze e 1 gol, l'ultima alla tredicesima contro il Verona da titolare, un'insufficienza che sa di sentenza. La doppietta in Coppa Italia non ha cambiato nelle due partite successive di campionato le gerarchie. Virate altrove.

Pedina inamovibile di Simone Inzaghi, Lucas Leiva ha ufficialmente perso il posto nel centrocampo di Sarri alla Lazio. Eppure si pensava che un giocatore dell'esperienza di Leiva, che vanta presenze internazionali, potesse prendere senza difficoltà le redini della mediana biancoceleste. 

17 presenze ma solo 8 da titolare, fantamedia bassa del 5,63, e il posto da titolare ormai soffiato da Danilo Cataldi, che finalmente ha trovato il suo spazio dopo anni di "praticantato" tra prestiti e panchine. Non era un giocatore da bonus l'ex Liverpool, anche se il voto spesso è garantito, scegliete altro nella riparazione...

surpriseLa nuova certezza di nome Zaccagni, l'esterno tuttofare ritrovato da Sarri

Due anni fa in serie A a Brescia un'ottima stagione (5,86 di fantamedia, 36 presenze, un soldatino affidabile), quest'anno approdava al Genoa con tante speranze di titolarità e auspici di assist vincenti. Niente di tutto ciò per Stefano Sabelli, 7 presenze in totale, 5 da titolare, nessun bonus e posto negli undici perso in luogo di Ghiglione. a gennaio, tra l'altro, a Genova ci sarà rivoluzione, per tentare una salvezza e dare a Mister Sheva una squadra competitiva...

Per ultimo citiamo un difensore giovane che ha avuto spazio grazie anche ad infortuni, e che presto potrebbe essere definitivamente accantonato: Pierre Kalulu, difensore classe 2000 del Milan, dopo aver giocato ben 11 presenze e servendo anche un assist, non troverà più tanto spazio.

La corsia mancina è presidiata Theo Hernandez e senza coppe il turnover sarà nullo, a destra torna Calabria e Florenzi si è distinto nelle ultime uscite, tornando ai livelli di Roma. Centralmente un difensore potrebbe arrivare dal mercato, oltre al fatto che al momento la coppia Romagnoli-Tomori non si tocca: cedete subito Kalulu, non sarà un 2022 fruttuoso per lui...