Rebus Perisic al fantacalcio: la bocciatura di Conte e permanenza incerta

L'odi et amo tra Perisic e l'Inter pare non avere mai fine, proprio quando le strade di entrambi sembrava potessero ricongiungersi, un nuovo e quasi insanabile strappo sembra essersi presentato. 

"Stiamo lavorando, ma non ho avuto riscontri positivi da Perisic. Probabilmente non è adatto per il ruolo che chiedo io". Parole dure quelle di Antonio Conte, dirette al destinatario e senza troppi giri di parole; parole dirette anche alla dirigenza, a cui Mister Conte chiede urgenti rinforzi e sacrificio economico per allestire una squadra più competitiva possibile. 

Il futuro di Ivan Perisic, davanti alla possibile quinta stagione con la maglia nerazzurra, sembra sempre più nebuloso: non è mai stata una "relazione" tranquilla e lineare quella tra il croato e il club nerazzurro. Le sirene inglesi, la più volte esternata voglia di "cambiare aria", le prestazioni a corrente alternata, tante performance devastanti, ma altrettante incolori, un'incognita. 

Verso fine gennaio '19 il malumore e la richiesta di cessione, nessun club che si fece avanti seriamente, e allora la rinascita, complice anche l'esilio di Icardi, con il quale è noto non scorra buon sangue. Da febbraio in poi, 5 gol, due assist e prestazioni convincenti concluse con la conquista della qualificazione in Champions che pareva avesse rasserenato gli animi.

Il nuovo Mister Conte e l'esclusione di Icardi dal progetto Inter prometteva una "ripartenza": il nuovo ruolo di esterno tutta fascia nel 3-5-2 pareva disegnato per lui, ma probabilmente la fase difensiva è un sacrificio enorme per il croato, che vedrebbe snaturata la sua indole offensiva. Bocciatura di Conte e trasferimento in vista per il trentenne giocatore.