Il Milan chiude con tre colpi: il fanta-focus su Vranckx, Dest e Thiaw

I campioni d'Italia del Milan sono stati molto attivi sul mercato, ma in modo diverso dai tanti altri club di serie A: ormai è risaputo, la politica societaria rossonera è incentrata sulla valorizzazione dei giovani, e gli acquisti arrivati sul gong di mercato ne sono la prova.

Partiamo ad analizzare il primo profilo, quello di Aster Vranckx, calciatore belga classe 2002 proveniente dal Wolfsburg in Germania. Cresciuto nelle giovanili del Malines in patria ed esordito nel campionato, si è messo in mostra e il Wolfsburg decide di investire sul duttile centrocampista centrale; nella sua prima ed unica stagione in Bundesliga 28 presenze e 2 gol, non male per un giovanissimo esordiente come lui.

Visione di gioco, duttilità, dinamismo, che lo spinge ad essere una valida alternativa al solido centrocampo rossonero, e chissà che già in questa stagione il nuovo numero 40, che lo paragonano a Gattuso, non possa già trovare spazio: al momento lo sconsigliamo al fantacalcio, la concorrenza è folta e non è proprio un giocatore da bonus, ma siamo sicuri che del suo talento ne sentiremo presto parlare.

La Dea sulle spalle di Hojlund: alla scoperta dell'under 21 danese

Molto interessante invece il colpo a sorpresa dal Barcellona classe 2000 Sergino Dest, terzino destro che ha già calcato importanti palcoscenici europei: arrivato alla corte di Pioli dopo l'infortunio di Florenzi, sarà sicuramente un profilo da monitorare fantacalcisticamente.

Alternativa più offensiva a Calabria, ha tutte le potenzialità per diventare un titolare: 73 presenze nelle ultime due stagioni in Catalogna, tanti assist e 3 gol, attenzione che ad un costo contenuto potreste ritrovarvi un Theo Hernandez 2.0. Unico dubbio: la forte propensione offensiva del ragazzo potrebbe spingere Pioli a preferirgli spesso Calabria, più diligente.

Riecco Milik in Serie A, come cambia la Juve con l'arrivo del polacco

Per ultimo Malick Thiaw, multietnico difensore centrale (madre finlandese, padre senegalese, nazionale tedesco), ventunenne che infoltirà la forte schiera di difensori centrali a disposizione di Pioli. 

Adattabile anche come mediano o terzino, dopo tre stagioni con la maglia dello Schalke 04, protagonista prima della retrocessione poi della risalita, è un profilo giovane ma nello stesso tempo di esperienza, con tante presenze sia in Bundesliga che nella seconda divisione tedesca.

Abile sulle palle alte (alto 194 cm) e con discreta tecnica, sarà un profilo utile in termini numerici, al momento poco utile in termini fantacalcistici in quanto Kalulu, Tomori e il fido Kjaer sembrano intoccabili.