Focus squalificati: in dieci saltano la 21.ma, tutte le decisioni sulle gare rinviate e le ripercussioni al fantacalcio

Nente sconfitte a tavolino, resta tutto in attesa di provvedimenti. Come si apprende dal comunicato emesso in mattinata dal Giudice Sportivo, Gerardo Mastrandrea, i risultati di Bologna-Inter, Atalanta-Torino, Salernitana-Venezia e Fiorentina-Udinese, le quattro partite non giocate della prima giornata di ritorno, rimangono sub iudice. E in un certo senso era abbastanza scontato, perché che il Giudice sportivo non si è ancora espresso neanche su Udinese-Salernitana del 21 Dicembre (lo farà il 18 gennaio). Dunque restano squalificati i giocatori delle squadre che non hanno giocato giovedì e che quindi devono ancora scontare la squalifica: Tessmann e Caldara del Venezia,  Freuler dell'Atalanta e  Calhanoglu dell'Inter, che salterà così la sfida di San Siro contro la Lazio. 

Gli squalificati dopo la prima di ritorno:

Bandinelli e Luperto (Empoli): se in difesa dovrebbe rivedersi il giovane Viti, in mezzo al campo è assai probabile una maglia dal 1' per Stulac contro il Sassuolo.

Mancini e Karsdorp (Roma): espulsi nella gara di San Siro contro il Milan, non ci saranno contro la Juve. In difesa si scalda Kumbulla, al posto dell'olandese potrebbe giocare il nuovo arrivato Maitland Niles. L'obiettivo è averlo già tra i convocati già per la gara di domenica all'Olimpico contro i bianconeri.

Candreva (Sampdoria): potrebbe essere scelto Bereszynski al posto dell'ex Lazio, nel match contro il Napoli.

Agudelo (Spezia): salterà il derby ligure contro il Genoa, in attacco stavolta Verde partirà dal 1'.

 

Entrano nell'elenco dei diffidati i seguenti calciatori:
DEMME (Napoli)
CASALE  e VELOSO (Hellas Verona)
JOAO PEDRO (Cagliari)
MARCHIZZA  (Empoli)
MARUSIC e LUIS ALBERTO (Lazio)
ROGERIO (Sassuolo)
RASPADORI  (Sassuolo)