Zaccagni fuori fase, adesso il gol manca da 6 partite

L'Hellas e Ivan Juric procedono verso una salvezza tranquilla, minimo obbiettivo stagionale, dopo la convincente stagione precedente.
Alla squadra scaligera manca poco per combattere per un posto in Europa: in queste prime ventisei giornate la squadra gialloblu si è confermata vera e propria certezza nel nostro campionato, vendendo cara la pelle con le big e vincendo abilmente gli scontri diretti.

Solidità difensiva ed estro sulla trequarti, queste sono le principali peculiarità del successo Hellas. E fino a qualche giornata fa, un nome rivelazione su tutti, quello di Mattia Zaccagni.

Il trequartista romagnolo, promesso sposo del Napoli a giugno, dal 2016 in pianta stabile nella rosa dell'Hellas (che ne detiene il cartellino dal 2013) sta vivendo la stagione della consacrazione: lo scorso anno 2 gol in 34 partite e titolarità acquisita, con una fantamedia del 6,47 finale.

Quest'anno i suoi numeri sono cresciuti esponenzialmente: 25 presenze, 5 gol, 5 assist e una fantamedia super del 7,31, degna dei migliori top di reparto.

 

frownKulusevski, errori e zero bonus: con chi provare a scambiarlo?

 

Da qualche partita però il suo rendimento fantacalcistico è in calo: se da inizio stagione non ha mai lasciato i fantallenatori per più di 3 partite senza bonus, ora è a digiuno di +1 e +3 da ben 6 match. Non che abbia mai regalato prestazioni insufficienti prima di domenica contro il Milan (5 in pagella), ma ormai Mattia Zaccagni ci aveva abituato bene a suo di giocate di classe e guizzi decisivi.

Qual è allora il vero Zaccagni? Fantallenatori state tranquilli, perchè nonostante ciò in queste 6 partite, ben quattro volte ha raccolto un discreto 6,5 in pagella, e siamo sicuri che comunque la sua grinta e le sue potenzialità, da qui a fine stagione, verranno fuori, non resta che attendere con impazienza le prossime gare!