Habemus listone 2020-21: i cambi di ruolo, i top di reparto e le fanta-occasioni nascoste

Finalmente ci siamo, a neanche un mese dalla chiusura della travagliata stagione precedente, si inizia già a programmare il nuovo campionato e soprattutto la nuova fanta-stagione.

I CAMBI RUOLO

Quest’anno sono parecchie e importanti le novità sul listone fantacalcio: su tutti vediamo lo spostamento da C a D di giocatori come Cuadrado, impiegato nello scacchiere di Sarri prevalentemente come terzino destro, Lazzari e Lulic, duttili esterni del 3-5-2 di Simone Inzaghi, e in ultima menzione troviamo Cristian Ansaldi, anche lui tornato al ruolo di difensore. 

Procedendo per ordine di reparto, non viene riconfermato tra i centrocampisti l’esperto Franck Ribery, che giocando avanti nel  3-5-2 di mister Iachini viene listato A, mentre è nuovamente indicato come C puro Luis Alberto della Lazio.
 

TOP GIOCATORI PER RUOLO

Dando una rapida occhiata al listone possiamo già vedere come vi sono dei giocatori di alta caratura, i cosiddetti top, giocatori che l’anno scorso hanno sorpreso e sono risultati i migliori nel loro ruolo per media voto e rendimento a livello realizzativo. Senza soffermarci più di tanto sui portieri, di cui parleremo in maniera più approfondita in un altro articolo, guardando i difensori ci accorgiamo come su tutti spiccano Robin "Hood" Gosens, miglior difensore per media voto dello scorso e quotato ben 26 crediti, con tanta voglia di riconfermarsi è il nostro primo consigliato nel reparto arretrato; un gradino sotto l’olandese troviamo Theo Hernandez, che conclude l’annata più prolifica della sua carriera trascinando il Milan ai preliminari di Europa League e raggiungendo quota 6 gol e altrettanti assist, sicuramente un profilo da riconfermare. Ultimo ma non meno importante, segnaliamo l’ottima annata di Stefan De Vrij che conclude con 4 gol e 1 assist ma soprattutto solo 4 ammonizioni, certamente non male per un difensore centrale, anche lui da riconfermare con una quotazione onesta di 21 crediti.

Meritano anche una menzione giocatori come Acerbi, da anni colonna della difesa laziale e di molti fantallenatori, Faraoni, sorpresa del Verona di Juric che si piazza con una media del 6,51 frutto di 5 gol e 3 assist e Koulibaly, storico uomo chiave della retroguardia napoletana ma reduce da una stagione non troppo positiva. Guardando invece ai nuovi arrivi segnaliamo il nuovo terzino interista Achraf Hakimi, autore di 9 gol nella passata stagione e sicuramente un top tutto da scoprire.
 

La stagione 2019-20 ha visto protagonisti diversi centrocampisti, anime delle loro squadre e veri e propri trascinatori. Miglior assistman del campionato e re del centrocampo di quest’anno è sicuramente Luis Alberto, preziosissimo fantasista della Lazio formato Champions di Inzaghi, si presenta con una quotazione di ben 29 crediti frutto di 6 gol e 15 assist, top indiscusso del centrocampo anche nella nuova stagione, da riconfermare. Un gradino sotto Luisito ma alla medesima quotazione troviamo Papu Gomez, capitano e pedina fondamentale dell’Atalanta delle meraviglie di Gasperini, autore di 7 gol e 13 assist in 36 presenze, giocatore imprescindibile per la Dea e di cui difficilmente l’allenatore bergamasco fa a meno, è consigliato anche l’acquisto del suo vice e anche lui sorpresa di quest’anno, Ruslan Malinovski.
 

Vera sorpresa dello scorso anno, sconosciuto ai più ma subito acquistato dalla Juventus è Dejan Kulusevski, che ai nastri di partenza ha quotazione di 29 crediti al pari dei giganti sopra citati; stella del Parma di Roberto D’Aversa, il buon Dejan alla prima stagione da protagonista in A è stato capace di mettere a segno 10 gol e 8 assist con una media del 7,43, sarà in grado di ritagliarsi un posto da titolare anche nella nuova Juventus di Pirlo?
 

Degni di nota sono anche il sempreverde Milinkovic-Savic, nonostante una stagione poco al di sotto delle aspettative ma sicuramente un giocatore su cui vale la pena investire per il proprio centrocampo, autore di 7 gol e 3 assist. Complicata invece la situazione del ninja Nainggolan, di proprietà dell’Inter ma voglioso di rimanere in rossoblù bissando una stagione che lo ha visto protagonista in maglia cagliaritana mettendo a segno 6 gol e 5 assist in 26 presenze, si presenta con una quotazione di 24 crediti.

In ultima analisi è bene dare merito anche alla stagione complessiva di Hakan Calhanoglu, che nel post lockdown si è preso il Milan sulle spalle a suon di ottime prestazioni condite da 9 gol e 8 assist. Un gradino sotto i migliori si piazzano giocatori come Federico Chiesa e Castrovilli, anche lui sorpresa dello scorso anno, Lorenzo Pellegrini, Rodrigo De Paul e Darko Lazovic.

Eccoci finalmente arrivati agli attaccanti, veri top player di ogni fantallenatore, coloro che spesso decidono vittorie e sconfitte e intere stagioni. Capocannoniere del campionato e vincitore della scarpa d’oro, al primo posto della nostra classifica si pizza re Ciro Immobile, raggiungendo il record di Higuain di ben 36 gol, si piazza con una quotazione di 45 crediti, puntando a migliorarsi sempre insieme alla sua Lazio, che la Champios sia uno stimolo in più?

Con una media inferiore ma una quotazione più alta, 50 crediti, troviamo l’alieno, il recordman per eccellenza, Cristiano Ronaldo, i numeri parlano per lui, non ha neanche bisogno di presentazioni: 31 gol e 3 assist in campionato senza tener conto della Champions, ovviamente rappresenta la punta di diamante della nostra serie A, chiunque vorrebbe accaparrarselo ma attenzione a non fare follie.

Dietro ai due grandi si piazza Duvàn Zapata, insostituibile nel tridente della dea, 18 gol e 6 assist e  qualificazione Champions conquistata, consigliato in coppia con il suo collega Luis Muriel, che dalla panchina è sempre devastante e con la doppia competizione le rotazioni saranno all’ordine del giorno, sicuramente da acquistare.

Scorrendo per questi grandi nomi ci imbattiamo poi in Big Rom Lukaku, anche lui pedina insostituibile dello scacchiere di Antonio Conte, 23 gol in 36 presenze al primo anno di serie A, tanta grinta e voglia di ripetersi, il belga può dare tanto anche quest’anno, partendo con meno dubbi e più certezze dello scorso agosto, è il suo anno.

Con gli attaccanti si sa, si dovrebbe menzionare mezza serie A, quest’anno particolarmente molti giocatori hanno brillato nelle loro squadre raggiungendo quote di gol importanti, su tutti Paulo Dybala, voglioso di fare bene anche con Pirlo e superare il suo record di marcature in una singola stagione. Fresco di convocazione in nazionale, il bomber di provincia Ciccio Caputo è pronto a spaccare nuovamente tutto, più motivato che mai con il suo Sassuolo targato Roberto “Pep” De Zerbi.

Capitan Belotti deve prendersi il Torino, squadra in difficoltà dopo un anno deludente a livello di piazzamento, con Giampaolo deve ritrovare quella vena realizzativi che lo ha caratterizzato negli scorsi anni, anche per lui può essere l’anno della svolta, consigliatissimo. Infine, come non menzionare Edin Dzeko, capitano e uomo chiave della Roma, autore di 16 gol lo scorso anno, pronto anche lui a riconfermarsi ma il mercato potrebbe portarlo lontano dalla capitale.

Meritano anche un plauso giocatori come Joao Pedro, miglior marcatore brasiliano d’Europa, Lautaro Martinez, Jeremie Boga e Ante Rebic, trascinatore del Milan nella seconda parte di stagione.Seconde punte di ruolo che potrebbero aiutare molto in termini di prolificità al fantacalcio
 

SORPRESE E OCCASIONI NASCOSTE, OCCHIO AI GIOVANI

Di solito siamo abituati ai grandi nomi, ai top di reparto e ai fedelissimi, ma spesso è anche bene provare qualche azzardo, qualche scommessa, giocatori che a pochi crediti possono svoltare una stagione, chi in tempi recenti ha preso gente come Kulusevski, Gosens, Zaniolo o Castrovilli ne sa qualcosa.

Tralasciando nuovamente gli estremi difensori, nel reparto arretrato il giovane Alessandro Bastoni può ritagliarsi un posto da titolare nelle rotazioni di Conte, ha fatto bene nell’ultima parte di stagione e anche in Europa, quest’anno può veramente prendersi lo spazio che gli spetta. Dando invece un occhio alle neopromesse, da buoni talent scout è impossibile non ricordarsi di Gaetano Letizia e del suo buon passato in serie A con Carpi e Benevento appunto, squadra con la quale ha conquistato la promozione e vuole mantenere la categoria, con una quotazione di soli 5 crediti, vale la pena provarci.

Avanzando a centrocampo e rimanendo in tema di neopromosse vediamo Ahmad Benali, anche lui un passato in A con il Crotone, lo scorso anno in B ha messo a segno 7 gol e 1 assist in 28 presenze; non era invece mai arrivato in serie A il trentunenne centrocampista dello Spezia Paolo Bartolomei, miglior assistman della B 2019/20 a quota 10, la sua è un’occasione unica, saprà sfruttarla al meglio?

Concludendo con gli attaccanti, non possiamo non ricordarci di Simy e la sua rovesciata alla Juventus, l’anno scorso capocannoniere della B con 20 gol, adesso ha nuovamente la possibilità di mettersi in mostra in serie A sperando di contribuire in maniera importante alla causa salvezza Crotone.

Ultima sorpresa e possibile occasione e Federico Bonazzoli, attaccante della Sampdoria di Ranieri che si è saputo mettere in mostra nella seconda parte di stagione, ripagando lo spazio concessogli dal mister a suon di gol, precisamente 6 in 18 presenze, di cui bisogna ricordare poche da titolare, adesso parte con una marcia in più, il rinnovo contrattuale è vicino e Federico ha voglia di far vedere ciò di cui è capace.