Preziosi non si ferma più, il colpo a sorpresa è Lasse Schone!

Il patron del Genoa Preziosi, dopo la salvezza risicata raggiunta solo all'ultima giornata per una serie di combinazioni favorevoli, decide di rivoluzionare tutto. A cominciare dal nuovo allenatore, Mister Andreazzoli, un cultore del bel gioco e amante dei giovani talenti, per continuare con freschi innesti di qualità, su tutti Pinamonti, Barreca, C. Zapata, Saponara.

Con l'ultima bomba però ha sbaragliato tutte le aspettative: ufficiale l'arrivo del mediano danese classe 1986 Lasse Schone, dal 2012 militante nell'Ajax. Se pensiamo che lo scorso anno l'Ajax delle meraviglie arrivò tra le prime 4 d'Europa, e lui fu uno dei protagonisti della cavalcata, nessuno avrebbe mai pensato alla possibilità di questo trasferimento.

Schone invece ha scelto con la sua famiglia di cambiare aria, verso una città di mare tranquilla, ma nello stesso tempo calorosa, come Genova. Ieri centinaia di tifosi hanno accolto il suo arrivo in aeroporto, lasciandolo piacevolmente sorpreso. Perchè sì, è un colpo da novanta quello piazzato da Preziosi. Cresciuto calcisticamente in Olanda, con l'Ajax ha raccolto 287 presenze tra campionato e coppe, e soprattutto, dato che farà drizzare le antenne ai fantallenatori, la bellezza di 64 gol in gare ufficiali.

Collocazione tattica: tecnica sopraffina fuori dal comune, può ricoprire qualsiasi ruolo a centrocampo, solamente l'età lo ha "arretrato" da trequartista a regista. Ci troviamo di fronte ad un giocatore che può giocare sia in un centrocampo a tre che a due, con compiti di costruzione e geometrie. 

Valutazione: se non giocasse probabilmente nel Genoa ma nella Juve, Inter, Napoli ecc... lo troveremmo tra i top player della serie A: questa l'unica incognita appunto, rischio giallo più elevato in campo e mentalità della squadra di sacrificio. Però siamo di fronte ad un giocatore che può spostare gli equilibri e fare la differenza, sfornando voti altissimi e assist per i compagni, e soprattutto gol. Nel corso degli anni si è specializzato nei calci piazzati: punizioni, calci d'angolo e rigori, tutte fonti di bonus. Nell'ultimo anno 51 presenze (ha 33 anni, ma non sembra sentirli!) e 7 gol tra tutte le competizioni. Puntiamoci, non ce ne pentiremo.