Gosens-Perisic, l'Inter vola sulle fasce: come gestirli fino a fine stagione?

L'acquisto lampo di Robin Gosens da parte dell'Inter, ha creato agitazione e dato un bel grattacapo ai fantallenatori. Molti s'interrogano su come gestire il tedesco e Ivan Perisic da qui a fine stagione. Noi proveremo a schiarirvi le idee.

 

Ibra punta il derby, Gosens con cautela, le ultime su Pereyra, Kessie e Spinazzola, il punto da infermerie e covid

 

Innanzitutto è da premettere che Gosens non è disponibile nell'immediato. infortunatosi ormai da più di un mese, potrebbe tornare a calcare i campi da gioco verso la fine di febbraio; dopodichè avrà di certo bisogno di tempo per ambientarsi, trovare la migliore forma fisica e calarsi nei dettami tattici del 3-5-2 utilizzato da Inzaghi S., diverso e non poco dal 3-4-2-1 utilizzato da Gasperini. Ciò vuol dire che il suo utilizzo, almeno per questa parte di stagione lascia il tempo che trova, anche perchè scalzare il croato non è semplice, dato l'ottimo stato di forma e l'apporto che sta dando e che ha dato fino ad adesso è stato superlativo. L' ingaggio dell'ex Atalanta è stato fatto anche in proiezione futura, dato che il l'ex Bayern andrà via, dato che non ha rinnovato il suo contratto.

Gosens-Perisic, l

Il nostro consiglio è di non svincolare nessuno dei due, possono rappresentare due armi importanti. Se li avete entrambi meglio ancora, essendo listati in due ruoli differenti ; se invece avete uno e l'altro no, lasciate perdere scambi che possano portarveli a corte entrambi o scambiarli con altri calciatori, nel primo caso sareste costretti poi ad inserirli sempre tutti e due e questo potrebbe farvi perdere qualche bonus di qualche altro giocatore, nel secondo caso potreste pentirvi di scelte non razionali. Per farla breve, Perisic è il presente, Gosens è il futuro e per il finale dell'attuale stagione.