La nuova certezza di nome Zaccagni, l'esterno tuttofare ritrovato da Sarri

La Lazio di Maurizio Sarri è un cantiere in costruzione, pochissime le certezze inamovibili, le idee del "comandante" non sono facili da assimilare e mettere in pratica. 

Tanto scetticismo questa estate ha colpito i fantallenatori e i tifosi laziali quando uno dei giovani trequartisti più promettenti del campionato è approdato in biancoceleste. A Verona Mattia Zaccagni era diventato importantissimo per i gialloblu, leader in campo e fuori: il cambio di maglia sul gong ha sorpreso tutti, considerando i seguenti fattori.

In primis l'adattabilità al modulo di Sarri, un 4-3-3 che non lascia spazio a fantasia e "numeri 10"; in secondo luogo la concorrenza spietata nel reparto offensivo, l'ariete Immobile, l'esperto Pedro e il ritorno di Felipe Anderson sembrava chiudessero gli spazi al trequartista romagnolo. Anche arretrando il baricentro a metà campo, gli spazi erano già coperti da due top player quali Milinkovic-Savic e Luis Alberto.

indecisionSuper Dumfries e Molina, quanto sono lontane le tante insufficienze di inizio stagione

Piano piano però l'abnegazione e la forza di volontà di Zaccagni sono emersi, e Mattia in men che non si dica si è ritrovato titolare indiscusso in un Dicembre d'oro.

Fino alla 15esima giornata solo una presenza da titolare, poi tre consecutive dove ha realizzato 2 gol e 2 assist, regalando prestazioni di spessore.

Approfittando della defezione di Immobile e del momento opaco di Felipe Anderson, Zaccagni ha ottenuto la fiducia dell'ambiente e del Mister, e ora sembra inamovibile.

L'ormai esterno romagnolo sta facendo felice tanti fantallenatori, e siamo sicuri che la sua fantamedia (7,77) sia destinata a crescere: puntateci!