Attaccanti flop, i 4 "bocciati" che non ti aspettavi dopo 15 turni

Serie A al giro di boa dopo quindici gare disputate. L'interruzione forzata a causa del Mondiale in Qatar, con la ripresa fissata per gennaio 2023, aprirà sicramente nuovi scenari con più di metà campionato ancora da disputare. E' tempo però di bilanci, non solo per i club ma anche per i fantallenatori. L'attacco è sicuramente il reparto fondamentale e da cui scaturiscono la maggior parte dei bonus, spesso però i propri beniamici profumatamente pagati all'asta deludono le aspettative. Ecco quattro dei flop di quest'anno.

1-Tammy Abraham (Roma).  Se ne è parlato tanto in questi mesi. Il calciatore inglese della Roma, non convocato per la rassegna iridata, ha messo a segno solamente tre reti nelle prime quindici gare. Poco considerando il rendimento della compagine giallorossa, che ha comunque vissuto una fase calante ultimamente. La sosta e la mancata convocazione serviranno ad Abraham per ricaricare le pile in vista di gennaio.

2-Luis Muriel (Atalanta) Forse il peggiore tra i flop di questa lista. Solo nove presente, spesso infortunato e mai realmente dentro gli schemi di gasperini. L'esplosione di Lookman non l'ha sicuramente aiutato, solo un gol finora in nove presenze. Si spera che anche per lui la sosta sia rigenerante e gli serva per tornare al meglio per un girone di ritorno proficuo.

3-Ciccio Caputo (Sampdoria) La crisi della Sampdoria ha investito inevitabilmente il rendimento dell'ex Sassuolo. Sempre titolare - almeno questo - ma solamente un gol messo a segno in  gare. Visto l'andazzo della compagine blucerchiata, svincolare Caputo a gennaio non è utopia, o scambiarlo per un altro attaccante scommessa di provincia, Occhio

4-Andrea Pinamonti (Sassuolo) Flop probabilmente perchè ci si aspettava di più se non la consacrazione definitiva dopo l'anno scorso. Tre gol finora per lui in 15 gare ma una media insufficiente ne fanno un attaccante mediocre.

Palomino, peso e leadership, il rientro che fa felice Gasperini