Infortuni Serie A, tutti gli stop da valutare nella sosta mondiale

LUKAKU ANCORA AI BOX, MISTERO SUL RIENTRO

Romelu Lukaku salterà le prime due partite del girone dei Mondiali. L'attaccante dell'Inter si sta ancora allenando a parte e non sarà a disposizione del c.t. Martinez per i match con Canada (23 novembre) e Marocco (27 novembre). L'obiettivo è quello di tornare nella lista dei convocati per il terzo match del Gruppo F, quello contro la Croazia di Brozovic (1° dicembre). LInter osserva da lontano, in ansia per le condizioni del suo centravanti. Lo staff medico della nazionale lo monitora costantemente, e anche la società nerazzurra è stata rassicurata sul fatto che non verranno presi rischi. Una sorta di patto tra club e nazionale, che potrebbe riconsegnare, a meno di ulteriori stop, a Simone Inzaghi un Lukaku in forma dopo il rodaggio in Qatar. 

 

NICO GONZALEZ E CORREA. ADDIO MONDIALE

Nico Gonzalez  è arrivato a Firenze dopo l'infortunio accusato durante la preparazione dell'Argentina a Qatar 2022. Nei prossimi giorni sono previsti ulteriori accertamenti in modo da stilare una tabella di recupero più dettagliata possibile. La lesione di secondo grado alla giunzione miotendinea del bicipite femorale della coscia sinistra terrà fermo ll'esterno argentino almeno 3-4 settimane, forse qualcosa in più.

Niente Mondiale per Joaquin Correa. L'attaccante dell'Inter è stato cancellato dalla lista dell'Argentina per un problema fisico. Il calciatore soffre di un risentimento al tendine rotuleo del ginocchio gestito dallo staff medico nerazzurro. Non effettuerà nessun esame strumentale ma soltanto vacanza per poi presentarsi il 4 dicembre per la partenza per il ritiro di Malta.

 

Mondiali Quatar 2022, 5 big a rischio calo alla ripresa

 

La Juventus punta a riabbracciare al più presto Paul Pogba, che, dal suo ritorno in bianconero, non ha ancora giocato una gara ufficiale, l'obiettivo del giocatore è quello di essere a disposizione di mister Allegri per la ripresa del campionato di Serie A, fissata per il 4 gennaio 2023. Pogba è attualmente in vacanza di Miami, ma ha a disposizione un preparatore della Juve con il quale allenarsi per mettere forza nel ginocchio infortunato.

 

MAIGNAN e IBRA- Tra i giocatori che torneranno presto a disposizione di mister Pioli alla ripresa c’è Mike Maignan. Il portiere rossonero ora è in vacanza, ma ha deciso di accorciarsi le ferie per tornare a Milanello prima del 2 dicembre (giorno stabilito dall’allenatore per il ritrovo del gruppo). Il portiere non vede l’ora di tornare sul campo e riprendersi la maglia da titolare.

 

Filtrano novità da Milanello sulle condizioni di Zlatan Ibrahimovic che lasciano ben sperare i tifosi per il suo ritorno in campo.
L’attaccante è ancora alle prese con il recupero di forma dopo l’intervento al ginocchio sinistro avvenuto al termine della scorsa stagione. Lo svedese è fortemente intenzionato a partecipare alla tournée del Milan a Dubai, prevista tra l’11 e il 20 dicembre.
 

Per lui, si tratterebbe infatti di un’ottima occasione per aumentare progressivamente il carico di lavoro, così da poter ricominciare ad allenarsi nuovamente in gruppo e, magari, persino rientrare tra i convocati di Stefano Pioli già per la prima partita di campionato al rientro della sosta, ovvero la trasferta del 4 gennaio all’Arechi contro la Salernitana.

 

Ciro Immobile ha lavorato di nuovo in gruppo in settimana, così come accaduto nella seduta di giovedì, quando però aveva saltato la partitella. Ieri invece gli allenamenti li ha completati interamente, sia la mattina che la sera. Era un test importante, per capire come avesse risposto Ciro al rientro in campo dopo l'affaticamento alla coscia destra accusato alla vigilia del match a Torino contro la Juventus.

 

Nessuna vacanza per Pellegrini, almeno fino alla tournée: il capitano giallorosso ha continuato a dare l’esempio anche in questi giorni, durante i quali non solo non ha staccato la spina, ma ha anche lavorato da solo per essere a disposizione del tecnico Mourinho per la tournèè in Giappone

 

I tifosi dell'Udinese possono tirare un sospiro di sollievo: quella rimediata sabato a Napoli, da Gerard Deulofeu, è una semplice distorsione al ginocchio, senza particolari complicazioni. Il calciatore dovrebbe essere a disposizione già alla prima partita dopo la sosta, il 4 gennaio, in casa con l'Empoli.