Giovane e di talento, chi è Alessandro Cortinovis

L'inizio del campionato di Serie A è ormai imminente, nonostante per la fine del calciomercato manchi ancora più di un mese. Tra le protagoniste di questa intensa sessione estiva c'è il Verona di Tudor, una delle sorprese della scorsa stagione nonostante non sia riuscita a centrare l'Europa. L'attacco gialloblu è stato più volte tra i più prolifici dei top 5 campionati europei, grazie all'iconico trio Barak-Simeone-Caprari.

A distanza di pochi mesi dalla fine del campionato, tutti e tre però hanno o sono in procinto di cambiare maglia. L'ex Udinese è ormai promesso sposo del Napoli, Caprari si è invece accasato al Monza di Galliani mentre per Simeone sembra non esserci spazio a Verona con gli arrivi di Djuric e Piccoli. Il talento di Antonin Barak, autore di 11 gol e 4 assist, esige di essere sostituito con un calciatore altrettanto duttile, la scelta del Verona è ricaduta sul giovane Alessandro Cortinovis.

Gestire il budget, tre coppie d'attacco per le prime 3 giornate

Classe 2001 e formatosi nel vivaio dell'Atalanta, Cortinovis è un jolly di centrocampo che può ricoprire tutti i ruoli nella zona nevralgica del campo, a tratti anche può fungere da collante per il reparto offensivo. La scorsa stagione protagonista con la maglia della Reggina, alla sua prima stagione da professionista, ha collezionato in Serie B 30 presenze condite da 1 gol 2 assist. Già nel giro nelle giovanili della Nazionale Italiana, è stato anche protagonista in Youth League con la maglia dell'Atalanta.

Potrebbe essere una delle sorprese in ottica fantacalcio, così come è stato negli anni precedenti per Castrovilli o Kulusevski, bisogna avere coraggio per puntare nei giovani e spesso si viene ripagati. In leghe numerose da 10 partecipanti è un'ottima scomessa, consigliato.