Saracinesca Szczesny,  in Qatar si conferma grande para-rigori

Wojciech Szczesny portiere polacco di 1,96 cm di altezza si è reso protagonista in questo mondiale in Qatar nel parare due rigori  nei gironi eliminatori. Il primo rigore del mondiale  l’ha respinto ad Al Dawsari superandosi anche sulla ribattuta di Al Shehri. Il secondo di questo mondiale su Lionel Messi sul momentaneo punteggio di 0-0. Messi aveva avuto la meglio dagli undici metri con la maglia blaugrana in Champions League nella stagione 2020/2021. In nazionale nello scorso campionato europeo nel gruppo eliminatorioaveva parato il rigore a Moreno contro la Spagna.

 

UNA FAMA DI PARA-RIGORI CHE VALE AL FANTACALCIO

Nella sua carriera il primo rigore parato  è stato nel lontano 2009 quando vestiva la maglia del Brentford contro il Wycombe Wonderers. In quella stagione i rigori parati furono due. Con il ritorno all’Arsenal nei successivi 5 anni trascorsi con la maglia dei Gunners para i rigori di Wayne Ronney e Kevin Davies ma la squadra uscirà sconfitta. Rooney solo in un'unica occasione  segna al portiere polacco. Gli altri due rigori parati contro Benteke, che però in un’altra stagione non sbaglia, e quello che sarà suo futuro compagno di squadra alla Roma Edin Dzeko. Le squadre erano rispettivamente  l’Aston Villa e il City,  i salvataggi però non saranno decisivi ai fini del risultato.

 

I rigori decisivi sono stati invece il rigore parato ad Antonio Di Natale durante il turno di qualificazione alla Champions League. L’altro rigore durante il match vinto per 2 a 1 contro il Liverpool. Nella stagione 2015/2016 passa alla Roma e subito in Champions League para il rigore a Neymar ma il Barcellona batte i giallorossi con un tennistico  6 a 1. Nelle due stagioni alla Roma in campionato allunga i guantoni sulle conclusioni di Palladino, Berardi e Niang. Nel 2018 passa alla Juventus e di nuovo neutralizza  un rigore in Champions a Parejo nel match vinto per 2 a 0 contro il Valencia. Nel corso del campionato fa portare un -3 al fantacalcio ad Insigne ma soprattutto ad Higuain che si presenta dal dischetto da ex con la maglia del Milan.



Saracinesca Szczesny,  in Qatar si conferma grande para-rigori

 

Nella stagione successiva ne fanno le spese Barrow e Immobile. Immobile si prenderà la sua rivincita solo una volta. Anno 2020/2021 in Supercoppa italiana, Szczesny si rende protagonista parando il secondo rigore della sua carriera ad Insigne che si rifarà solo in un occasione. Gli altri due saranno Galabinov e di nuovo un giocatore rossonero, Kessie.  Kessie aveva già affrontato Szczesny ai tempi dell’Atalanta segnando dal dischetto.

 

Nella stagione 2021/22 para prima a Veretout e poi nella partita rocambolesca a Pellegrini sul risultato di 4 a 3 per i bianconeri, proprio nei minuti finali. Si oppone anche a Candreva nella vittoria per 3 a 1 contro i blucerchiati. I rigori parati fino ad oggi da Szczesny sono ben 26 su 87 calciati. Ha affrontato tantissimi rigoristi oltre a quelli già citati possiamo trovare Lampard, Hazard, Ibrahimovic, Vlahovic, Lukaku, Lautaro Martinez tutti giocatori che hanno cavalcato i palcoscenici della Premier, Champions, Serie A, Europeo e il Mondiale che stiamo vivendo ora e il portiere bianconero si è sempre contraddistinto in prestazioni all’altezza del suo delicatissimo ruolo. Tirando le somme Szczesny può essere uno dei più completi portieri in circolazione e ci aspettiamo che anche in questa stagione possa respingere altri rigori e che possa essere decisivo.