Voti posticipo fantacalcio Serie A 32.a giornata Atalanta-Empoli: Dragowski para tutto, Zapata arrugginito, che errore per Hateboer!

E' solo 0-0 tra Atalanta e Empoli con i padroni di casa che collezionano una marea di occasione da rete ma tra sfortuna, imprecisione e la serata magica di Dragowski,  non sfondano mai. l primo squillo è dell'Empoli, con Farias che va veloce sulla sinistra, ingaggiando un duello poi vinto contro Palomino: interno destro del brasiliano che viene raggiunto però dal guantone di Gollini. Chance colossale per la Dea con Gomez che inventa per Ilicic che a sua volta serve dentro Hateboer, ma da due passi il suo colpo di testa finisce alto. Triplo pericolo al minuto 26: Freuler buca l'area dopo un tacco di Ilicic, prima viene murato da Dragowski, poi da un difensore, infine Zapata non riesce a ribadire in rete. Andreazzoli perde Farias e Antonelli per inofortunio nel primo ma il muro regge.
 

yesScopri i voti ufficiosi del posticipo del lunedì tra Atalanta e Empoli!

L'assalto prosegue, ancora più forte, nella ripresa: Hateboer non ha la vena dei giorni migliori e sul cross di Gomez spedisce in Curva Nord. Zapata passa su Nikolaou ma Dragowski è attento, poi il portiere polacco sventa di piede su Hateboer. Zapata non è quello dei giorni migliori e al 60', da un metro, spedisce fuori di testa su assist meraviglioso di Gomez  Zapata, in serata no, non arriva sul cross di Hateboer, poi invece di servire Ilicic alle sue spalle manda alto. A 8' dalla fine Di Lorenzo ha la palla per l'impensabile 0-1, dopo una carambola in area procurata da una scivolata di Gomez, ma il difensore sbaglia completamente l'impatto con il pallone. Ci prova anche Mancini di tacco, Gasperini getta nella mischia i baby Barrow e Piccoli ma Dragowski in qualche modo riesce sempre a salvare un pareggio prezioso per la corsa salvezza. Male Hateboer e Zapata, troppo imprecisi, Gomez e Ilicic creano scompiglio, Mancini ne fa passare poche dalle sue parti.
Per i toscani Veseli sempre preciso in marcatura, bell'esordio anche per Nikolaou, Krunic gioca una gara di sacrificio, Di Lorenzo soffre Gosens, tanto lavoro oscuro per Traorè, Farias ha l'occasione migliore in avvio ma poi deve arrendersi a un infortunio.