Da risorsa a problema, tutti i numeri del flop Alex Sandro

La Juventus sta vivendo una stagione molto sotto le aspettative; si sapeva che il ciclo fosse finito, ma nel puzzle di Allegri tanti pezzi appaiono non facilmente incastrabili. Il flop in Supercoppa Italiana ne è la prova: nonostante per 119 minuti i bianconeri hanno tenuto testa alla più attrezzata Inter, certe lacune hanno prevalso sul risultato finale.

Ora possiamo dirlo, la fascia sinistra difensiva non è più di proprietà esclusiva del brasiliano Alex Sandro. Dal 2015 ad oggi il laterale verdeoro si è comportato discretamente, è cresciuto, ha beneficiato della solidità degli anni d'oro bianconeri, ma ora che la barca non è più stabile quanto lo era pre-Covid, Alex Sandro pare involuto.

winkEscluso in Coppa d'Africa e ora i gol, a Torino è riscoppiata la Singo mania

Escludendo l'errore grossolano a partita finita lo scorso mercoledì, la sua fanta-stagione è da considerarsi fallimentare: 5,44 di fantamedia voto, 18 presenze di cui solo 11 da titolare e 0 bonus, ma anche solo 1 ammonizione, sintomo che la sua fantamedia voto non è sporcata neanche da provvedimenti disciplinari, è proprio così bassa di suo!

Eppure le sue precedenti stagioni hanno fatto sì che Allegri si sentisse abbastanza protetto in quella zona di campo: cinque su sei pienamente sufficienti, condite da bonus e voti ottimi (fantamedia del 6,71 quattro anni fa, 6,31 lo scorso anno!).

Il nuovo che avanza si chiama Luca Pellegrini, che pare più dinamico e voglioso di strappare sempre più minuti al proprio concorrente; inoltre c'è anche il duttile De Sciglio, autore di prestazioni molto soddisfacenti in campionato, è adattabile in entrambe le fasce.

Alex Sandro non è più così sicuro del posto, anzi Allegri ha dato l'ok per la cessione: pensateci anche voi, un'esclusione dalle vostre fanta-rose non è un'utopia...