Dybala e Cuadrado, i pupilli di Allegri esaltano subito i fantallenatori

Leggere Udinese-Juventus 2-2 potrebbe essere fuorviante, si potrebbe pensare che la Vecchia Signora sia partita con il piede sbagliato e che la formazione di Allegri abbia "floppato" all'esordio. 

Il gol annullato allo scadere di Ronaldo, l'iniziale panchina di quest'ultimo e di Chiesa, uniti soprattutto ai due "infortuni" sui gol subiti di Szczesny, sono i motivi dei mancati tre punti per restare agganciati al treno delle big, tutte vincenti.

Il campionato ancora è lungo, e i due gioielli della formazione, andati in gol proprio domenica, sembrano partiti con il piede giusto: Paulo Dybala e Juan Cuadrado hanno già mostrato lampi di fuoriclasse.

Partiamo dal colombiano, vera e propria manna dal cielo per i fantallenatori, che lo vedono listato difensore, con le sue spiccate doti offensive è diventato uno dei top di reparto, e soprattutto indispensabile per la Juve. Vero e proprio jolly, può giocare esterno basso o alto in modo indifferente, risultando sempre decisivo, con frequenti bonus a livello fantacalcistico come domenica con il gol del raddoppio.

winkKajo Jorge, ecco il vice Morata per oggi e domani nella Juve

La Joya invece appare rinata, il numero 10 della squadra di Allegri, probabilmente anche la concomitante assenza dal primo minuto di Ronaldo, è lui il fulcro del gioco, le trame offensive passano tutte dai suoi piedi vellutati, e l'8 in pagella (+3 di bonus) è più che meritato. 

Con un Ronaldo ancora in standby causa mercato aperto e ribaltoni all'orizzonte dopo l'offerta Mbappè-Real, chissà che la Joya possa riprendersi lo scettro di "prima donna" che fino a qualche anno fa gradiva tanto, e le sue prestazioni ne beneficiavano...