La Spal batte un colpo, è fatta per Igor dal Salisburgo

Con Bonifazi in uscita, la Spal si è voluta subito tutelare con un nuovo acquisto, che risponde al nome di Igor Julio dos Santos de Paulo, rinominato semplicemente Igor.

La rocciosa difesa di Mister Semplici, fondamentale per le due salvezze consecutive senza affanni, si arricchisce di un tassello importante, con già esperienza in un campionato europeo di serie A, nonostante la giovane età. Si parla di lui come erede di Felipe, altro brasiliano (ormai 34enne) che può aiutarlo in ambientamento e trucchi del mestiere.

Igor nasce nel 1998 in Brasile, e dopo aver militato nelle giovanili del Red Bull Brasil, emigra in Europa nella squadra satellite austriaca del Liefering, vincendo la Youth League, prima di trasferirsi al Salisburgo, squadra che nel detiene ancora il cartellino.

 Esperienza in prestito all'Austria Vienna, dove raccoglie ben 30 presenze, qui attira le attenzioni di tutta Europa (anche la Roma aveva sondato il terreno). Marco Rose, tecnico del Red Bull Salisburgo, non lo conisdera nei piani tattici futuri e autorizza la cessione, e la Spal ne approfitta: la società ferrarese lo acquisisce in prestito con diritto di riscatto fissato a 3 milioni.

Collocazione tattica: Igor è un difensore centrale ben piazzato fisicamente (185 cm di altezza) che può giocare sia in una difesa a tre che a quattro, sia come centrale che come terzino. Nello scacchiere di Mister Semplici sicuramente può trovare spazio nei tre difensori centrali, prediligendo il centro-sinistra ricordando che di piede è mancino.

Valutazione: i nomi esotici spesso si rivelano flop, soprattutto alla prima stagione in Italia, in quanto necessitano di ambientamento e scuola tattica diversa dalle esperienze passate. Ha già assaporato il campo di una prima squadra europea, quindi potrebbe essere facilitato l'adattamento. Lo consigliamo in leghe con alto numero di partecipanti, da abbinare all'acquisto di Felipe in particolare, oppure come scommessa da ultimo slot. Semplici potrebbe stupirci ed utilizzarlo più del previsto, anche se non sembra essere un difensore da bonus.