L'Atalanta vola sulle "ali" dell'entusiasmo, quanti bonus sulle fasce!

L'Atalanta vince 2-1 in trasferta, nella ostica tana della Sampdoria, al Luigi Ferraris di Genova, e continua la sua marcia verso l'Europa, persa prematuramente quest'anno nei preliminari. E' un risultato importante, che da convinzione alla truppa di Gasperini, allenatore sempre più sorprendente, modello da seguire per le società di provincia. La Dea è un mix di giovani talenti, esperti gregari e piacevoli rivelazioni.

Ieri dopo l'iniziale vantaggio del solito Zapata, per il più classico gol dell'ex, c'è stato il pareggio dell'intramontabile Quagliarella, che a 36 anni raggiunge quota 20 gol (unico a quell'età con Luca Toni nella storia della serie A). Quando la sfida si stava avviando verso uno scontato pareggio, su cross di Hateboer leggermente deviato da Audero , l'altro esterno Gosens con un tap-in da posizione molto defilata porta l'Atalanta in vantaggio, per l'1-2 finale.

Se l'anno scorso Gasperini aveva un pacchetto difensori centrali che sfornava bonus a raffica (Palomino, Toloi, Masiello), quest'anno tanti bonus sono arrivati sì dalla difesa, ma dagli esterni del suo 3-4-2-1, listati difensori ma con forti propensioni offensive. L'anno precedente gli esterni faticarono parecchio, gol e assist erano delle chimere, rendendo pressoche inutile il loro acquisto al fantacalcio: per l'economia della squadra nerazzurra il loro apporto era fondamentale, corsa e tattica a servizio della squadra, ma a livello fantacalcistico i bonus latitavano.

In questa stagione il trend è stato invertito: il match winner di domenica Robin Gosens è già al terzo gol stagionale in 19 presenze (solo 15 da titolare) , ha già effettuato 2 assist e aveva una fantamedia fino a ieri del 6,50, già superiore a quella dell'anno precedente del 6,34, dove realizzò un solo gol.

Spesso alternato con Timothy Castagne, belga classe 1995, che in 17 presenze (14 da titolare) ha anche lui raccolto un discreto bottino fantacalcistico: 2 gol e 1 assist, conditi da una fantamedia voto ottima del 6,75. Buonissimo incremento rispetto all'anno precedente,  dove raccolse un'anonima media del 6,12, con 0 bonus all'attivo.

Vera e propria rivelazione lo stantuffo di fascia destra l'olandese Hans Hateboer, che ad oggi ha raccolto un super bottino fantacalcistico: in 24 presenze quasi tutte da titolare ha realizzato 4 gol e sfornato 4 assist, per una fantamedia da top player del 6,98. Il giocatore del precedente anno è solo un lontanissimo ricordo, 0 gol e una fantamedia poco appetibile del 5,89.

La Dea, oltre ai gol dell'ariete Zapata e ai lampi ad intermittenza di Ilicic, ha altri valori aggiunti, e sono quelli appena descritti sopra: l'Atalanta vola, spinto dalle superlative ali!