Da Di Lorenzo a Castagne, da Hateboer a Larsen quando i bonus (e i gol) corrono sulla fascia

Quando si dice prendere alla lettera il detto “il miglior attacco è la difesa”, Gasp l’ha fatto! Non è più un mistero che la maggior parte dei bonus della squadra bergamasca arrivino proprio dal reparto arretrato, in particolare con il taglio dentro dei fluidificanti ora a destra ora a sinistra. Nell’avvolgente azione atalantina quando il gioco si sviluppa sulla fascia sinistra, quella attualmente occupata da Timothy Castagne, dalla parte opposta Hans Hateboer è subito pronto a tagliare dentro aspettando il servizio del compagno, proprio come è avvenuto nel Monday night alla Sardegna Arena, cross di Castagne e +3 per Hateboer; a fasce invertite quando l’azione di sviluppa da destra il finalizzatore diventa Castagne che nelle ultime uscite ha scalzato Gosens probabilmente perché più abile nella finalizzazione. Essendo listati come difensori, pur essendo effettivamente delle ali pure, i tornati neroazzurri garantiscono bonus a palate, una manna per i fantallenatori che hanno puntato su di loro e sul modificatore difesa. Le medie fantacalcistiche sono eccezionali, 6,69 quella di Castagne (2 gol) e addirittura 7,1 quella di Hateboer, già al quarto timbro e capace pure di fornire 3 assist. Ad oggi i due rappresentano il top in difesa, praticamente degli attaccanti aggiunti!

Da Di Lorenzo a Castagne, da Hateboer a Larsen quando i bonus (e i gol) corrono sulla fascia

Discorso un po' diverso per il fluidificante empolese Giovanni Di Lorenzo, dopo un inizio così così l’ex Matera ha acquisito la fiducia e la tranquillità necessaria per fare al meglio le due fasi di difesa e di attacco, tanto da trovare nelle ultime tre gare ben 2 gol e 1 assist vincente. Al di là di qualche cartellino di troppo, il classe 93’ è diventato una colonna portante dell’Empoli e immaginiamo pure delle vostre rose; le sue prestazioni lievitano di partita in partita e la sua fantamedia di 6,4 è destinata a crescere vista la sua sempre più ricorrente presenza in area nemica, in aggiunta c’è da considerare la lotta salvezza che coinvolge la squadra di Iachiani, la quale spinge i suoi uomini a dare più del 100% e Di Lorenzo è uno che ci mette l’anima.

 

Guadagna punti un altro “nuovo” terzino di A, Jens Stryger Larsen, nuovo perché fino a qualche gara fa veniva impiegato costantemente da mister Nicola nei tre dietro, occupando la posizione di centrale destro del pacchetto arretrato...poi la svolta, l’inserimento di Opoku prima e del nuovo arrivo De Maio dopo accanto a Troost-Ekong e Nuytinck ne ha permesso l’avanzamento sulla linea dei centrocampisti con notevoli risultati in fase offensiva. Il classe 91’, infatti, è abile incursore e come in occasione della rete contro la Fiorentina, è bravo a farsi trova in area di rigore avversaria; fino ad ora Larsen ha sempre giocato, collezionando 1 gol e 3 assist, arrivando ad alla fantamedia di 6,16 destina anche questa a crescere dato che il nuovo ruolo di fluidificante gli conferisce licenza di uccidere.