Voti fantacalcio Serie A 24.a giornata: Pereiro sempre lucido, Sensi non perde tempo, Osimhen si sblocca, Molina pennella, è subito Vlahovic

Il Cagliari passa sul campo dell'Atalanta e ottiene tre punti pesanti in chiave salvezza. Succede tutto nella ripresa: ospiti in vantaggio con Pereiro, espulso Musso, pari di Palomino, Pereiro riporta avanti i sardi. Otto minuti di recupero, ma il risultato non cambia: 2-1. Zapata entra nella ripresa ma la sua gara dura appena 12' a causa di un nuovo infortunio muscolare. Bene Dalbert e Bellanova, un assist a testa per i due esterni del Cagliari. Maehele invece ha un impatto molto negativo quando subentra al posto dell'infortunato Pezzella.

 

Continua la marcia del Napoli di Spalletti che sbanca Venezia (0-2) grazie ad una rete di testa di Osimhen, arrotondata da Petagna al termine di un recupero extralarge per uno scontro tra Mariani e Ebuehi con il terzino dei veneti espulso a tempo scaduto per un fallacccio su Mertens. Gli arancioneroverdi, alla decima partita senza successi, finiscono in zona retrocessione.

 

La Sampdoria vince e convince per 4-0 contro il Sassuolo. Due gol per tempo regalano i tre punti alla squadra blucerchiata, nel primo tempo Caputo e Sensi (grande prestazione all'esordio), mentre nella ripresa vanno a segno Conti e Candreva.

 

yes Scopri i voti del turno domenicale della 24.a giornata di Serie A 

 

L'equilibrio del match tra Bologna ed Empoli non si spezza neanche nel secondo tempo, diverse occasioni da una parte e dall'altra, ma le due squadre portano a casa un punto a testa. Due legni colpiti sia dai rossoblù che dall'Empoli: al 35' Arnautovic colpisce la traversa, mentre nella ripresa al 76' è Di Francesco a scheggiare il palo su una conclusione a giro sul secondo palo. Finisce 0-0.

 

La Juve di Allegri riparte dai nuovi arrivati e batte il Verona 2-0. L’allenatore bianconero schiera dal 1’ sia Vlahovic che Zakaria. L’ex Fiorentina ci mette 13’ per segnare il suo primo gol con la Juve ben servito da Dybala. Il Verona prova a reagire ma, nella ripresa, nel momento migliore dell’Hellas arriva il raddoppio di Zakaria che sfrutta un assist di Morata. La Juve prova chiudere la gara ma non trova il terzo gol. Finisce 2-0, bianconeri al quarto posto in classifica