Classifica malus, chi guida la classifica dei cartellini subiti per ruolo

Il campionato si avvia alla conclusione del girone di andata e diamo un occhiata ai calciatori più “cattivi”, ovvero con maggiori cartellini.


Tra i portieri in cima alla classifica abbiamo Reina e Milinkovic Savic a quato 3 cartellini. Tra proteste e qualche uscita irruenta i due hanno regalato qualche malus a causa dei gialli ricevuti.


Passiamo ai difensori è a guidare la classifica c'è Bereszynski con quota 8. In un girone non sono di certo pochi i cartellini ricevuti.


A seguire abbiamo Mancini con 6 cartellini. A volte l'irruenza e le eccessive proteste lo fanno finire sul taccuino dell'arbitro.


Il terzo posto lo occupa Martinez Quarta sempre a quota 6. Il mister vuole una Fiorentina molto offensiva e spesso in fase difensiva si fa fatica ed i falli tattici portano all'ammonizione.

Classifica malus, chi guida la classifica dei cartellini subiti per ruolo

potete visionare tutte le classifiche per ruolo direttamente su statistiche in pillole

 

Per quanto riguarda il centrocampo abbiamo sempre un calciatore doriano al primo posto, ovvero Thorsby con 8 cartellini. Il calcio della Sampdoria è molto aggressivo e a quanto pare i cartellini arrivano con grande facilità.


Al secondo posto tra i centrocampisti abbiamo Pobega con 6 cartellini. La sua grande fisicità lo porta spesso a contrasti duri: capita di arrivare in ritardo ed il cartellino è inevitabile.


Segue Dominguez del Bologna con 6 cartellini. Le squadre di Mihajlovic non si risparmiano mai e ci mettono molta aggressività in campo.

 

 

Giudice sportivo: controllo ammonizioni 18.a giornata

 


Tra gli attaccanti la classifica è guidata da Gyasi dello Spezia con 6 cartellini.Sono tanti per un attaccante, ma lui la maggior parte delle volte si ritrova a fare il terzino.


Segue Abraham con 5 cartellini. Cerca di aiutare sempre in fase difensiva, maspesso non è preciso. Non si tira indietro se c'è da protestare.


Al terzo posto abbiamo Malinovski con 5 cartellini. Gasperini chiede tanto anche ai suoi giocatori offensivi in fase di copertura e spesso Malinovski ha speso cartellini per evitare ripartenze pericolose