Kessie rigorista (quasi) implacabile, maggiore appeal di Calhanoglu?

Piano piano, dopo tanti anni di lavoro e sacrificio, Franck Kessié è riuscito a prendersi in mano il centrocampo del Milan. Il giocatore ivoriano ha superato parecchi momenti di difficolta fino ad arrivare allo status attuale, andiamo a ripercorre quindi la sua carriera.

Kessié è il classico incontrista capace di correre ininterrottamente per 90’. Fa della forza fisica e degli inserimenti la propria arma primaria. Non dimentichiamo la sua abilità nel calciare i penalty, ma qui ci torneremo.

L’ivoriano, manco a dirlo, è stato scoperto dall’Atalanta, squadra che in quanto a settore giovanile probabilmente non ha rivali in Italia. Dopo un anno strepitoso in quel di Bergamo, nell’annata 2016/2017, il centrocampista africano passa al Milan per una cifra che si aggira intorno ai 30 milioni di euro. Nella città meneghina patisce lo stato di forma del club, il quale si sta riprendendo solamente nell’ultimo anno. Sta crescendo il Milan e sta crescendo anche Kessié.

enlightenedOsimhen, mistero sul rientro: ecco la possibile data

L'ex Atalanta è il vero e proprio faro di centrocampo rossonero, capace di andare in bonus sia con i gol messi a segno su azione che, come già detto, sui calci di rigore. Kessié è un cecchino praticamente infallibile, solo 2 errori su più di 20 rigori calciati in carriera. Adesso, inoltre, è il rigorista numero 1 della compagine rossonera per ammissione dello stesso Zlatan Ibrahimovic, non male.

E al fantacalcio? Quello che ci domandiamo oggi è, l’appeal di Kessié al fantacalcio ha superato quello di Calhanoglu nel centrocampo del Milan? La risposta sembra essere abbastanza scontata. Sì! L’ivoriano ha già messo a segno ben 4 reti, senza contare la sua impressionante media base di 6,72. Il fantasista turco, invece, ha una media di 6,28 e non è ancora andato in rete in questo campionato. In nessun paragone è mai stato così semplice decretare un vincitore.