La nuova vita di Sanabria al Genoa, al fantacalcio una scommessa da bonus?

Sabato pomeriggio elettrizzante in quel di Bologna per il Grifone, corsaro al Dall'Ara con un secco 0-3 senza storia. Hanno avuto la meglio la voglia di vincere e la sete di punti salvezza del Genoa, ritrovato con la cura Davide Nicola e con i nuovi acquisti della solita rivoluzione di mercato.

A farne le spese un Bologna ingenuo che, oltre alle amnesie difensive, si trova a giocare per un tempo e mezzo in dieci uomini per un intervento pericolosissimo di Schouten, giovane mediano rivelazione di gennaio. Da segnalare però il coast-to-coast vincente dello 0-2 di un attaccante ritrovato, Antonio Sanabria.

L'attaccante 23enne è sempre stato un oggetto misterioso nelle mani dei fantallenatori. Dopo le buone prestazioni con il Barcellona B, la Roma tramite il Sassuolo si è accaparrata il talento dell'argentino, ma dopo una manciata di presenze di in Italia senza lasciare il segno, migra allo Sporting Gijon, in Liga. Qui l'exploit, 11 gol in 29 presenze, la chiamata conseguente del più blasonato Betis Siviglia.

Con i biancoverdi due stagioni e mezzo ad un buon livello (14 gol totali), e il richiamo dell'Italia, dove il Genoa di Preziosi decide di investire su di lui. Appena arrivato un enorme exploit, segnò per tutto gennaio, fece "scannare" i fantallenatori, poi il nulla. Quest'anno, in linea con il momento no della squadra fino a dicembre, segnò 0 gol fino alla 19esima giornata, poi la svolta, alla terza presenza da titolare consecutiva con il nuovo Mister Nicola.

Consigli asta di riparazione attaccanti: chi sale e chi scende. La top 5!

Gol contro il Verona, gol contro l'Atalanta alla 22esima e gol sabato contro il Bologna, dopo aver recuperato palla al limite della propria area, attraversando il campo in velocità e con la complicità dell'inerme difesa emiliana. Nell'articolo sopra citato ve l'avevamo consigliato, era tra le 5 rivelazioni su cui puntare.

Speriamo che ci abbiate seguito, perchè ora Sanabria è sempre più centrale nel progetto, titolare fisso, e ha iniziato a segnare, con un Genoa più solido e quadrato alle spalle.