PianetaTV
SCEGLI squadra

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

Fantacalcio - Algoritmo Biortimo per ricavare i migliori giocatori durante la stagione - Statistiche innovative per il fantacalcio - Calcio Mercato 2018/2019

PIANETA NEWS GENERICA :scopri le informazioni sui calciatori, recuperi ed indicazioni di formazione ogni giorno!
ESPERIENZA E BONUS, LA FANTASTICA STAGIONE DI BRUNO ALVES
PARMA BRUNO ALVES DIFENSORE FANTACALCIO SERIE A

L'importanza di scegliere i difensori al fantacalcio, bonus inaspettati dal portoghese

Scritto da

Esperienza e bonus, la fantastica stagione di Bruno Alves

Il trentatreesimo turno di campionato è iniziato subito con un risultato inaspettato sulla carta (non per quanto visto in campo). Il Milan che sogna il quarto posto che varrebbe la qualificazione in Champions League dopo annate travagliate, impatta contro un volenteroso e ben strutturato Parma, ormai giunto alla salvezza.

Al gol del subentrato Castillejo, a pochi minuti dal termine ha risposto l'uomo più esperto e simbolo della squadra emiliana, il centrale difensivo Bruno Alves. L'ormai trentottenne ha segnato da vero specialista dei calci piazzati, con una punizione che scavalcando la barriera ha trafitto il baby prodigio Donnarumma, regalando un altro preziosissimo punto al Parma.

Il difensore portoghese è stato in questa stagione un vero e proprio punto di forza per chi ha puntato su di lui: le statistiche parlano di 5 gol, 1 assist, 1 autogol e 7 ammonizioni, inevitabili in una squadra che fa del contenimento la propria forza. 

Nel 2016/17 al Cagliari, Bruno Alves non si fece notare fantacalcisticamente, con una fantamedia finale del 5,81 ed un solo gol all'attivo venne etichettato come giocatore "finito", e soprattutto poco appetibile al fantacalcio. Quest'anno ci ha smentito, per la gioia di chi ha puntato su di lui...

 

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

Voti fantacalcio Serie A 33.a giornata: Alves alla CR7, Vignato non ci crede. Milinkovic da ricovero, la gior

Nell'anticipo delle 12.30 tra Parma e Milan, i rossoneri faticano a costruire gioco e al 12' 
Gervinho mette Ceravolo davanti a Donnarumma, ma il portiere rossonero è bravo a togliere il pallone dal piede del giocatore gialloblù. Al 18' ducali a un passo dal gol: cross dalla destra, splendida rovesciata di Kucka e pallone che sfiora il palo a Donnarumma battuto. Nel finale di tempo la squadra di D'Aversa prende campo e crea un'altra occasione importante: sugli sviluppi di corner, colpo di testa in anticipo di Ceravolo e smanacciata a mano aperta di Donnarumma, poi Gervinho sbaglia la deviazione al volo sotto misura.

Nella ripresa grande chance per Kessié, che dal limite non inquadra la porta con il sinistro. Poi Castillejo entra al posto di Conti e dopo 3' lascia subito il segno: cross dalla destra di Suso e colpo di testa in anticipo di Castillejo, che non lascia scampo a Sepe. Nel Parma entrano Siligardi e Sprocati per provare il pari e al Milan viene annullato il 2-0 per un fuorigioco millimetrico. Al 77' Parma a un passo dal pareggio. Siligardi, servito in area,
salta Donnarumma ma poi colpisce il palo a porta vuota. Poco dopo Kucka spaventa 
Donnarumma con una conclusione velenosa dal limite: pallone alto di un soffio. Al minuto 87 arriva un pari tutto sommato meritato per i padroni di casa: punizione dal limite per i gialloblù e destro perfetto di Bruno Alves che aggira la barriera e si insacca. Nel finale ci prova Suso con il sinistro  giro, ma il suo tiro viene deviato in corner. Nei 6' di recupero succede poco, terzo pareggio di fila per il Parma che avvicina la salvezza, il Milan frena in zona Champions. Tra i rossoneri Conti assente ingiustificato, Zapata controlla bene Gervinho, Donnarumma salva in più occasioni. Piatek abbandonato a sè stesso, Suso maggiormente ispirato e Calhanoglu rimane evanescente. Nel Parma Bruno Alves si conferma specialista sublime su punizione, Kucka ci mette tanta lotta in mezzo, Gervinho regala le solite folate in contropiede, Barillà fatica e chiude gli spazi.

Tonfo clamoroso da parte della Lazio contro il Chievo all'Olimpico e 4° posto più lontano, Padroni di casa che cercano di fare la gara, mentre il Chievo prova ad addormentarla. Al 34' l'episodio che cambia il match: Milinkovic viene strattonato da Stepinski, l'arbitro non fischia, così il numero 21 reagisce inspiegabilmente dando un calcio al polacco e rimedia il rosso diretto. Nella ripresa, al 49′ ecco il primo gol in Serie A per Emanuel Vignato, classe 2000. Il giovane riceve palla dal limite e con grande libertà la mette all’angolino destro senza lasciare scampo a Strakosha. Passano due minuti e il Chievo raddoppia. Cross di De Paoli dalla destra, Luiz Felipe buca incredibilmente e Hetemaj di testa batte ancora il portiere biancoceleste.

Entra Correa e la Lazio accelera con l’argentino che scambia con Caicedo in area e permette all’ecuadoregno di segnare il gol dell’1-2 al 67′. Sempre il Tucu ha una chance colossale di testa ma non trova la porta e nell'assalta finale, dopo un batti e ribatti in area, calcia a botta sicura, ma stavolta è il palo a fermare i biancocelesti e condannarli a una sconfitta inattesa e pesante in ottica Champions, alla luce di un impegno contro un Chievo già retrocesso. Male gli esterni laziali,  Immobile buca un'altra gara, Caicedo ancora sul pezzo, con Correa il migliore per distacco, tra i clivensi Vignato entra di diritto tra i baby prodigi della Serie A, Cesar giganteggia, Depaoli in palla, Semper all'esordio non tradisce emozone tra i pali.

Bellissima partita fra Empoli e SPAL, col risultato finale che premia gli uomini di Semplici. Al 90' infatti il tabellino, dopo tante sorprese, dice 2-4. La gara vede il vantaggio azzurro con l'inserimento a rete di Caputo su azione da corner, poi Spal avanti grazie al rigore di Petagna ed al colpo di testa di Floccari, la rimette apposto Traorè ad inizio ripresa, poi ancora Petagna ed Antenucci fanno calare il sipario con due gol di pregevole fattura. Si salvano solo Traorè, Bennacer e Caputo, male la difesa in blocco. Per la Spal l'attacco gira a meraviglia, Lazzari rimette il turbo, bena anche Costa a sinistra. 

Il Bologna prova a indirizzare la partita, dietro Skorupski rischia poco e la squadra di Mihajlovic pressa alto: La Sampdoria si vede con una punizione di Quagliarella e poco altro, mentre il Bologna sfiora la rete quando Orsolini impegna Audero dal limite, poi Soriano cicca clamorosamente il tap in vincente. Il gol però arriva, Dzemaili spara un siluro nel sette da 25 metri, ma sugli sviluppi dell’azione Krejci crossa il pallone che ha già varcato la linea di fondo: il Var giustamente annulla. Soriano, l’ex di turno, si mangia di nuovo il gol al 42′ su un invitante cross di Krejci: colpo di testa indisturbato a centro area che finisce a lato.

La Samp quasi sparisce dal campo nel secondo tempo, al 55′ Pulgar disegna una
punizione dai venti metri, Audero devia sulla traversa ma poi cicca clamorosamente l’intervento di pugno e la palla carambola sul ginocchio diTonelli per un autogol clamoroso. Arriva il 2-0 grazie dopo un fallo su Palacio, sulla battuta della punizione va Pulgar che trova un incredibile parabola che beffa Audero. Mbaye salva un gol già fatto di Ekdal, ma il portiere blucerchiato non è in giornata e allora arriva anche l’erroraccio finale: Krejci sgroppa a sinistra e serve Orsolini che in mezza rovesciata coglie impreparato Audero per il tris. Bologna più vicino alla salvezza, Sampdoria che rischia di perdere il treno per l'Europa. Super Pulgar, Soriano sprecone, prova de leader di Dzemaili e Orsolini merita il gol per la gara generosa che offre, tra i doriani Audero vive un pomeriggio da incubo,  Ekdal tra i più positivi, male Tonelli e Quagliarella non ha i suoi soliti guizzi da campione.

yesScopri i voti ufficiosi di tutti i match del sabato pasquale qui!

Primo tempo scialbo per il Toro a Genova. Per vedere la prima occasione bisogna attendere il 21′, quando Zukanovic colpisce di testa su calcio di punizione calciato da Sturaro e manda la sfera fuori di pochissimo. Al 35′ è uno strepitoso Sirigu a tenere in piedi un Torino intimorito e rinunciatario. Il numero 39 si esalta su colpo di testa di Lerager e con la punta delle dita salva il pari. I granata alzano il baricentro nelal ripresa e al 57′ Baselli sfiora il gol del vantaggio su calcio di punizione. Il gol del Torino però arriva al 58′: errore clamoroso di Veloso, che sbaglia l’appoggio e lancia Aina a campo aperto. Sullo sviluppo dell’azione Berenguer serve Ansaldi, che fulmina Radu con un destro sotto la traversa. Finale concitato e Genoa che ci prova in tutti i modi: all’88’ altro miracolo di Sirigu, che toglie dall’incrocio un colpo di testa di Kouame. Al 93′ c’è ancora tempo per il match point fallito da Parigini, che da due passi si fa ipnotizzare da Radu. Toro in piena zona Europa, per il Genoa c'è ancora da soffrire.

Oltre al monumentali Sirigu, Ansaldi è un treno a sinistra, sempre attenti Rincon e Meitè, Belotti gioca una gara di lotta senza mai pungere. Bene Radovanovic da centrale difensivo, Lerager pressa alto e Veloso commette una grave leggerezza sul gol, Lapadula commette solo falli, Kouamè regala vivacità nel finale.

Finisce 1-1 la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Sassuolo. I bianconeri aggiungono un altro tassello verso la salvezza. Nella prima frazione il Sassuolo ha trasformato l'unica azione pericolosa della gara in rete, con una bellissima azione in coppia tra Berardi e Sensi, un duetto che ha visto l'assist del primo e il gol del secondo. Nel secondo tempo l'Udinese non ha fatto tanto di più rispetto alla prima frazione, in particolare in termini di conclusioni in porta; una prova è il fatto che il pareggio è arrivato su un'autorete, quella di Lirola all'80', che ha trovato la deviazione sfortunata nella propria porta sul calcio d'angolo da destra. Punto d'oro per la salvezza, con i friulani che ora sono a +4 dall'Empoli terzultimo. Impreciso Ekong, corre e lotta su ogni pallone D'Alessandro, per Okaka tanta buona volontà premiata dal guizzo finale. Demiral e Sensi al top, sciupone Boga.

Il Cagliari vince 1-0 contro il Frosinone alla Sardegna Arena e raggiunge i 40 punti in classifica. Gara che si sblocca al 26’ quando il signor Abisso assegna il calcio di rigore ai sardi per un fallo di Zampano ai danni di Ionita. Dagli undici metri si presenta Joao Pedro, che spiazza il portiere e porta avanti i suoi. Nella ripresa sardi che provano a chiuderla al 64’ con Srna che da destra pesca nel cuore dell’area di rigore Ionita, che di testa non inquadra lo specchio della porta. Al 72’ il moldavo sfreccia sulla corsia mancina ed effettua un preciso cross per Pavoletti, che colpisce il pallone di testa trovando però un reattivo Sportiello. Al 79’ l’arbitro espelle Faragò per un intervento falloso: Cagliari in dieci. Poco dopo prova a rendersi pericoloso Ciano su calcio di punizione: Cragno sventa la minaccia dei ciociari, deviando la sfera in angolo. Ionita appare ispirato, prestazione maiuscola di Ceppitelli, Cigarini solito faro in mezzo al campo, Birsa non trova spunti degni di nota. Non brilla Ciano nel Frosinone, male Zampano sulla sua fascia. Anche Pinamonti non incide quando entra, Sportiello è attento quando chiamato in causa.

Nel match delle 18, Fiorentina subito avanti allo Stadium, Chiesa arriva sul fondo, mette
in mezzo un pallone velenoso, Szczesny devia la sfera sui piedi del difensore viola 
Milenkovic che insacca a porta praticamente vuota. La Juventus prova a reagire con Bernardeschi e Ronaldo ma è ancora la Fiorentina ad essere pericolosa con Mirallas e ChiesaChiesa pericolosissimo con un palo ma è la Juventus a pareggiare con Alex Sandro: sugli sviluppi del corner di Pjanic, l'esterno brasiliano incorna sul primo palo e batte Lafont. Passano i minuti ed è ancora la squadra di Montella ad andare vicina al vantaggio con Chiesa che prende una clamorosa traversa. Nella ripresa, al minuto 53, stop a seguire di Cristiano Ronaldo, pallone al centro ed autorete dei viola con Pezzella. Partita molto divertente con Ronaldo che ci prova in tutti i modi mentre la Fiorentina è pericolosa con Muriel e nel finale va ancora vicinissima al pareggio con Dabo, salva Szczesny in uscita disperata. Arriva l'ottavo scudetto di fila, il 5° di Allegri che mitiga almeno in parte la cocente delusione per l'eliminazione di Champions con l'Ajax. Bene la mediana bianconera nella ripresa, Rugani spesso sorpreso quando attaccato, CR7 sprinta per il titolo. Chiesa fa impazzire con numeri di alta scuola, Milenkovic da giorni migliori e Dabo tirato a lucido, delude Simeone.

Un pareggio tra Inter e Roma, nel posticipp serale, che cambia poco ai fini della classifica, visto che le distanze nella lotta Champions rimangono inalterate. Superata la paura per un palo di Lautaro Martinez (miracolo di Mirante) e dopo il gol del vantaggio di El Shaarawy che inventa dal limite un parabola perfetta, i giallorossi di Ranieri controllano meglio l'incontro mentre l'Inter sembra preda ancora una volta delle proprie paure e della mancanza di personalità. Nel finale di tempo Asamoah e Politano ci provano ma non centrano la porta. Il guizzo di Ivan Perisic, al 60', permette ai nerazzurri di riacciuffare il risultato, poi l'ultima mezz'ora di gara procede con un'Inter che controlla meglio il gioco pur pochi sussulti. Ocacsioni per Pellegrini e per i nerazzurri con Lautaro che al volo spreca una chance ghiotta dentro l'area. I giallorossi soffrono ma al 91' Dzeko va in profondità per Kolarov che entra in area e incrocia il sinistro, Handanovic salva con un intervento da campione e blinda il pari. Bella prova dei terzini nerazzurri, Nainggolan sparisce subito dal match. Lautaro si sbatte ed è sfortunato, Icardi fa il compitino quando entra, Borja con grande qualità e palleggio. Dzeko e El Shaarawy duettano e si mostrano in giornata di grazia, Fazio si perde Perisic sul gol, Kolarov accelera spesso. Zaniolo entra un pò impaurito e non riesce a lasciare il segno.

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

PROBABILI FORMAZIONI LIVE: RIENTRA RONALDO, BORJA CE LA FA. ILICIC IN FORSE, TURNOVER VIOLA, DONNARUMMA E PAQUETA CONVOCATI

Tutto quello che c'è da sapere in vista della consegna formazione!

Scritto da

PROBABILI FORMAZIONI LIVE: rientra Ronaldo, Borja ce la fa. Ilicic in forse, turnover viola, Donnarumma e Paq

Nel Milan scalpitano Conti e Zapata, possibile panchina per Musacchio e Calabria, Paqueta parte in panchiina, tra i pali torna Donnarumma. Gervinho c'è, Bruno Alves pure, non è al top Siligardi, dubbio Dimarco-Gobbi a sinistra per D'Aversa.

Nella Lazio Patric cerca conferme dietro, Radu al rientro. In attacco Caicedo favorito su Correa, anche Marusic è pronto a scalzare Romulo. Nel Chievo ancora Vignato e Leris, in difesa torna Bani.

Srna o Padoin il dubbio a sinistra di Maran, Klavan verso la conferma in difesa, sulla trequarti c'è Birsa vista la squalifica di Barella, nel Frosinone out Cassata, si scalda Paganini come mezz'ala, Maiello e Ciano possono partire dal 1'.

Nel Bologna Dzemaili più di Poli, Destro e Mattielo recuperati ma solo per la panchina. Krejci o Calabresi a sinistra, nella Samp si rivede Barreto tra i convocati, a destra favorito sala, Tonelli può far rifiatare l'acciaccato Colley. Squalificato Gabbiadini in attacco.

Tudor conferma l'inizio di Pussetto da titolare, De Paul puà scalare in mezzo. Nel Sassuolo, Duncan e Babacar possibili titolari, non è al meglio Locatelli. Out Marlon e Adjapong.

Empoli che potrebbe confermare Nikolaou in difesa, in ballottaggio con Maietta, a sinistra c'è Pasqual e in attacco Oberlin per l'infortunato Farias. Floccari in odore di conferma nella Spal, Kurtic reclama spazio a centrocampo.
 

yes AGGIORNATI IN TEMPO REALE CON LE NOSTRE PROBABILI FORMAZIONI

Nel Genoa dentro Sanabria, squalificato Pandev, Radovanovic può scalare Veloso in regia. Nel Toro problemi al ginocchio per Dijdij, spazio a Moretti. In mezzo dubbio Lukic-Meitè. Berenguer favorito su Parigini in attacco dove torna il Gallo Belotti.

Nella Juve Ronaldo e Cuadrado sicuri, torna Rugani con Bonucci, Spinazzola verso una maglia, tra i viola Gerson, Biraghi e Veretout possono riposare in ottica Coppa Italia. Occhio pure a Muriel, al momento favorito Simeone come centravanti.

Nella Roma El Shaarawy recuperato ma Kluivert può partire dal 1'. Nzonzi o Pellegrini in mezzo con Cristante, Borja Valero ce la fa ma si gioca una maglia con Gagliardini nel centrocampo di Spalletti. Lautaro Martinez possibile titolare con Icardi in panchina.

Turnover nel Napoli: Ounas e Verdi sperano in una chance, Mario Rui a sinistra insidia Ghoulam, tra i pali può andare Ospina. Insigne verso la panchina dopo l'uscita polemica dal campo con l'Arsenal. Nell'Atalanta Dijmsiti tallona Palomino, in avanti Ilicic ha male al ginocchio, si scalda Pasalic sulla trequarti.

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

PROBLEMI IN REGIA PER ROMA E INTER: LE CONDIZIONI DI DE ROSSI E BORJA VALERO
ROMA DE ROSSI D. VALERO B. INTER INFORTUNIO

Aggiornamenti infermeria giallorossa e nerazzurra

Scritto da

Problemi in regia per Roma e Inter: le condizioni di De Rossi e Borja Valero

Una sfida molto importante quella che andrà in scena domani sera alle 20:30 allo stadio “San Siro”.

Roma e Inter arrivano al posticipo della 33a giornata in maniera diversa, i giallorossi hanno da poco ritrovato la strada, mentre i nerazzurri continuano a mantenere il terzo posto, a +5 dal Milan.

Ma vediamo la situazione delle due infermerie.

Roma: il capitano Daniele De Rossi è volato in Spagna per accorciare i tempi di recupero per l’infortunio al ginocchio rimediato nella sfida contro l’Udinese. DDR starà fuori almeno due-tre settimane e dunque non potrà prendere parte al big match contro i nerazzurri.

Inter: Gli esami strumentali a cui si è sottoposto Borja Valero non hanno evidenziato alcuna lesione ed è già stato recuperato. Nelle prossime ore sapremo se sarà convocato per la sfida contro i giallorossi.

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

DA NUOVO MESSI A FLOP TOTALE, I NUMERI DI DYBALA AL FANTACALCIO
JUVENTUS DYBALA P. GOL FANTACALCIO

Il numero 10 bianconero tra le delusioni fantcalcistiche dell'anno

Scritto da

Da nuovo Messi a flop totale, i numeri di Dybala al fantacalcio

Una stagione deludente quella di Paulo Dybala, che ha forse toccato il punto più basso dell'era fantacalcistica.

Appena 5 gol e 1 assist in 32 giornate per l'ex Palermo, che ha
fatto scendere la sua quota di ben 7 fantamilioni, passando dai 37 iniziali ai 30 di adesso.

Dal nuovo Messi al flop bianconero e fantacalcistico, il numero dieci ha di fatto avuto un calo anche a causa della concorrenza in attacco e delle pressioni che una piazza come quella juventina trasmette, ma soprattutto l'aver giocato in un ruolo non suo: Allegri lo ha utilizzato da esterno destro anziché trequartista, suo ruolo naturale.

Al fantacalcio si contano più le panchine che i gol, Dybala ha giocato da titolare solo 10 volte su 12 presenza. La soluzione? Cambiare aria o Allegri dovrà decidere di reinserire nel suo ruolo naturale la "Joya".

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

GIUDICE SPORTIVO - CONTROLLO AMMONIZIONI 32.A GIORNATA
FANTACALCIO SERIE A GIUDICE SPORTIVO AMMONIZIONI

Verifica sanzioni col comunicato del Giudice Sportivo

Scritto da

Giudice Sportivo - Controllo ammonizioni 32.a giornata

A seguito di verifica delle sanzioni indicate nel comunicato del Giudice Sportivo, nella 32° giornata di campionato non ci sono variazioni rispetto alle ammonizioni dei giocatori indicate nei voti ufficiali.


Qui il riepilogo di giornata.

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

Voti fantacalcio recupero 25.a giornata Serie A Lazio-Udinese: Caicedo ammazza-piccole, stand-by Immobile, De

L’Udinese rimaneggiata di Tudor non riesce a tenere i ritmi della Lazio, che fin da subito prova a rendersi pericolosa dalle parti di Musso. Serve il graffio del Panterone Caicedo però per sbloccare la partita dopo una bella combinazione con Ciro Immobile, non ancora al meglio e in chiara astinenza da gol in questo momento. ll numero 20 biancoceleste controlla in area di rigore e di controbalzo anticipa l’intervento di Musso e grazie all’aiuto del palo interno trova il gol del vantaggio. Passano 3' e la Lazio mette al sicuro il risultato: il calcio d’angolo di Romulo viene spizzato da Caicedo prima dello sfortunato intervento di Sandro che realizza l’autogol che vale il 2-0. Padroni di casa che trovano anche il terzo gol con Acerbi, ma sul colpo di testa di Milinkovic-Savic il serbo tocca il pallone anche con il braccio e, dopo revisione Var, Calvarese annulla.

yesScopri tutti i voti 'congelati ' del recupero della 25.a giornata Lazio-Udinese qui!

Nella ripresa un'ingenuità di Lulic in area di rigore su Lasagna dà un calcio di rigore ai friulani, ma Strakosha è bravissimo nel neutralizzare la conclusione di De Paul e mantiene la sua porta inviolata. Ospiti che spingono e Lazio che cala fisicamente, concedendo spesso il possesso palla ma il risultato non cambia e la banda Inzaghi prova ad avvicinare il Milan al posto, adesso a 3 punti di distanza. Strakosha salva Lulic e vive una serata importante, tanta sostanza per Parolo e Romulo, Caicedo sempre in gol con le cosiddette piccole, Immobile resta ancora a digiuno e Luiz Felipe è perfetto in chiusura.
Male Wilmot e tutta la difesa friulana, Sandro va in confusione, De Paul fallisce la chance per riaprirla e Lasagna è l'unico a provarci veramente.

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

STASERA SI RECUPERA LAZIO - UDINESE. PUNTI PESANTI IN PALIO
LAZIO FANTACALCIO PIANETALEGHE UDINESE FANTALEGHE

Trepidante attesa per tutte le leghe che hanno congelato la 25 giornata in attesa dei voti notturni.

Scritto da

Stasera si recupera Lazio - Udinese. Punti pesanti in palio

Stasera si recupera la partita della 25° giornata tra Lazio e Udinese, rinviata il 24 Febbraio per via della cocomittanza partita della nazionale di Rugby all'Olimpico.

Per tutti i fanta presidenti che usano il nostro portale per la gestione delle leghe private potranno semplicemente con un click, fare i calcoli della giornata congelata.

Per tutti coloro che non usano il nostro portale, potranno visionare i voti a partire dalla mezzanotte sulla nostra sezione Voti -> Voti Ufficiali Congelati

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

LA RINASCITA DI MILIK DOPO TANTA SFORTUNA, IL VERO 9 è LUI IN QUESTO NAPOLI
NAPOLI ATTACCANTE MILIK GOL FANTACALCIO

Arek non si ferma più, oro colato per i fantallenatori

Scritto da

La rinascita di Milik dopo tanta sfortuna, il vero 9 è lui in questo Napoli

 

Dopo tanta “sofferenza” Arkadiusz Milik ha finalmente trovato l’equilibrio fisico e mentale che lo ha portato a collezionare ben 29 presenze in campionato (22 da titolare), nelle quali il centravanti polacco ha collezionato 17 gol (10 in casa e 7 in trasferta) e 2 assist, raggiungendo una fantamedia di 7,95.

[IMMAGINE]

Senza dubbio è la stagione migliore per il 25enne da quando è arrivato a Napoli, nei due anni precedenti infatti, per i due gravi infortuni ai crociati della gamba sinistra prima e della destra dopo, si era fermato a quota 10 reti totali in due campionati, giocando poco più di 30 partite nei primi due anni nel capoluogo campano.

Quando è al top della forma fisica Arek è devastante, Ancelotti lo sa e per questo difficilmente rinuncia alla sua punta di diamante nel rodato 4-4-2; capace di fare gol in tutti modi possibili, dal colpo di testa alla conclusione di precisione col mancino ed in acrobazia nonostante la stazza (1,86 cm), senza dimenticare il calcio piazzato e il tiro dalla distanza (per realizzazioni da fuori area il polacco è secondo ad un certo Messi in Europa).

Da molti sottovalutato durante l’asta estiva (“giocherà poco...infortunio facile”, “con Mertens ed Insigne farà tanta panchina”), i fantallenatori che hanno creduto in lui si possono ritenere più che soddisfatti del rendimento del loro attaccante; la speranza è che Milik possa battere il record personale di realizzazioni in un solo campionato: attualmente reggono i 21 gol in Eredivise della stagione 2015/16.

 

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

Spalletti ritrova i gol dei centrocampisti, da Gagliardini a Nainggolan fino a Vecino, adesso l'Inter non 

 

Nel posticipo di domenica sera la squadra di Spalletti ha dato dimostrazione di compattezza e di una buona forma fisica anche se ha rischiato qualcosina di troppo contro un “disperato” Frosinone, lontano 8 punti dalla zona salvezza.

Il centrocampo è il cuore pulsante di questa Inter, Nainggolan, anche se non al top della forma fisica (forse mai raggiunto in questa stagione), ha risposto presente sbloccando un match facile solo in apparenza: il ninja era rimasto a secco di bonus nelle precedenti tre giornate di campionato, nelle quali era partito solo una volta dal primo minuto contro il Genoa. Per il belga si tratta “solo” del quarto gol in campionato, pochini ma che fa lievitare la sua fantamedia a 6,93.

Protagonista del match l’altro flop di lusso, ossia il croato Perisic che “maschera” la sua stagione opaca con i bonus dal dischetto, declassando l’ex capitano Icardi a semplice spettatore dagli undici metri. La ridicola fantamedia di 6,71 per un attaccante listato centrocampista non soddisfa affatto l’investimento fatto in estate, ma quantomeno c’è speranza per un finale di stagione in crescendo.

[IMMAGINE]

Matias Vecino sta vivendo un momento di forma molto positivo, dopo il derby milanese l’uruguagio ha mantenuto alto il ritmo (fantamedia 6,2), dando quella spinta in più che tanto serviva in mediana e non solo…. Il numero 8 neroazzurro sta trovando con costanza il bonus pesante al pari di un altro mediano in casa Inter, Roberto Gagliardini che di fatto ha sopperito alla momento no del regista titolare Marcelo Brozovic. Il Gaglia, pur non essendo un titolare, ha realizzato 5 reti e fornito 4 assist (fantamedia 7,31), niente male considerando il magro bottino dei compagni di reparto.

Nell’anticipo pre-pasquale il centrocampo neroazzurro avrà di fronte la Roma, sfida ostica: Radja e compagni non vorranno assolutamente deludere i fantallenatori che hanno creduto in loro!

Approfondimento Pianeta Magazine : FLASH NEWS SERIE A : ANALISI POST-GARA IN CHIAVE FANTACALCISTICA | pianetafanta.it | Pianeta Sos

pianeta news
diario match
SERIE A PREMATCH - 33^ GIORNATA

Analizza il Bioritmo dei Giocatori
© 2003 - 2019 PianetaFanta.it - Tutti i diritti riservati